Vivi il Verde: un weekend all’insegna del verde da vivere

0
Condividi

Vivi il Verde: un calendario green con oltre 100 appuntamenti per la maggior parte gratuiti, da Piacenza a Rimini. Laboratori, conferenze “sul campo”, percorsi sensoriali, lezioni pratiche, “treewatching”, incontri con chi i giardini li cura e li protegge per mestiere, atelier didattici per i più piccoli, e tanto altro.  Il programma a Rimini e dintorni

Dal venerdí 15 al domenica 17 maggio l’appuntamento è con il verde di parchi e giardini. Si tiene la seconda edizione di “Vivi il Verde“, un evento che coinvolge e apre al pubblico i tanti spazi verdi presenti in tutta l’Emilia Romagna.

vivi_verde_bimbiariminiUn calendario green con oltre cento appuntamenti per la maggior parte gratuiti, da Piacenza a Rimini. Protagoniste le grandi città (Bologna, Parma, Modena, Reggio Emilia, Rimini, Ravenna, Ferrara, Forlì, Cesena) e tante località in provincia, che rendono fruibili ai visitatori giardini pubblici e giardini privati aperti al pubblico per l’occasione, giardini storici, parchi, giardini e orti botanici, aree urbane verdi, giardini di ville o di castelli, frutteti, vivai e persino angoli verdi all’interno di musei.

Le sorprese sono davvero tante. Si va dai “Giardini dell’anima” di Tonino Guerra a Pennabilli, al giardino del castello di Paderna, nel piacentino, dai parchi ducali di Parma e Colorno ai giardini delle delizie estensi nel ferrarese, dal Giardino ducale di Modena ai giardini di Villa la Babina a Imola, di Villa Edvige, di Palazzo Albergati, di Ca’ la Ghironda e di Villa Balzani, con lo splendido roseto, tutti nel bolognese, al Giardino Museo delle rose antiche di Serramazzoni (Mo), al Giardino delle Erbe di Casola Valsenio (Ra), ai Giardini Pensili di Ravenna, ai giardini di ville e palazzi aperti per l’occasione, tra cui il Giardino di Villa des Vergers, nel riminese, progettato da Pietro Porcinai, all’Orto Botanico di Bologna.

Ecco le iniziative in programma nel territorio di Rimini e dintorni

Il Giardino della Villa des Vergers – Visite guidate a cura dall’arch. Emanuele Mussoni

Il Giardino della Villa des Vergers

Il Giardino della Villa des Vergers

Sabato 16 maggio, ore 10 e ore 11
Rimini, loc. San Lorenzo in Correggiano (via Montelabbate 32)
In collaborazione con i Musei Comunali di Rimini
Viene riproposto l’incontro che, nell’edizione dello scorso autunno, riscosse notevole interesse per l’apertura al pubblico dell’incantevole parco di Villa Des Vergers, uno dei rari esempi in Italia dell’eclettismo storicista francese di fine Ottocento, sulle colline dell’entroterra riminese.

Tra il 1936 e il 1937 la proprietà (dimensioni 10,45 ettari di cui 7,46 di giardino), acquistata nel 1843 dal nobile parigino Marie Joseph Adolph Noël Des Vergers, passò al principe Don Mario Ruspoli che affidò l’intervento di restauro sul preesistente giardino francese a Pietro Porcinai, importante paesaggista italiano del XX secolo. Porcinai caratterizzò il giardino a sud, antistante la facciata dell’edificio, con una profonda vasca rettangolare lobata all’estremità, fiancheggiata da maestosi lecci foggiati a tronco di cono e addossata a un ninfeo con tre arcate e mascheroni da cui zampilla l’acqua.
Nel giardino a nord, sul retro della villa, Porcinai propose l’esedra di verzura formata da cipressi. Il progetto si segnala anche per l’inserimento di numerose sculture di tema mitologico.
Per gruppi di max 50 persone. La partecipazione è gratuita. Si richiede prenotazione telefonica (0541.704415) entro le ore 13 di venerdì 15 maggio.

Dall’hortus del Chirurgo al giardino pubblico – Duemila anni di storia e di “verde” in piazza Ferrari

domus_chirurgo_bimbiariminiDomenica 17 maggio 2015 ore 18
Rimini, Domus del Chirurgo e piazza Ferrari
Incontro a cura di Michela Cesarini e Renzo Sancisi

Nel cuore della città si apre la storica piazza Ferrari, realizzata tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo come giardino pubblico in relazione alla costruzione del Palazzo della Cassa di Risparmio. Un polmone verde che custodisce, insieme a tante specie arboree (tra cui due enormi cedri del Libano), importanti testimonianze della storia cittadina scoperte nel 1989, in occasione dei lavori di nuovo arredo del giardino.

L’incontro prende avvio dal sito archeologico per sviluppare un racconto di questo angolo cittadino che inizia in epoca romana con la Domus del Chirurgo e il suo giardino interno, e si dipana lungo oltre venti secoli, fino alla nascita della piazza da cui partiva la via che collegava il centro alla marina. Quindi prosegue nel giardino per ammirarne i monumenti e le piante che ancor oggi ne fanno un luogo piacevole in cui grandi e piccoli amano soffermarsi.

I luoghi dell’anima: il mondo di Tonino Guerra

orto_dei_frutti_dimenticati_pennabilli_bimbiariminiVenerdí 15 maggio, dalle ore 15
Pennabilli, partenza dalla Piazza centrale
Visita guidata al Museo diffuso partendo dall´Orto dei Frutti Dimenticati. A conclusione visita alla sede del Museo Tonino Guerra. Incontro con Lora Guerra (Moglie) e /o amici di Tonino. A seguire, su prenotazione, possibilitá di cenare nei ristoranti di Pennabilli, con menù speciale per l´occasione.à
INFO: 0541 928846

Verde in tutte le sfumature – visite guidate e laboratori

Sabato 16 maggio, ore 16-18; domenica 17 maggio ore 10-12 e 15-18
Forlí, Giardino della Cocla, via F. Anderlini 59
Un giardino di una costruzione eretta nel 1926/28 per ospitarvi l’Istituto Nazionale Maternità e Infanzia. Un giardino recuperato e trasformato in aula verde didattica con la creazione di ambienti illustrati da plance contenenti modellini e scritte in braille.
Visite guidate alla scoperta di tracce, colori, odori e sapori; Laboratori; Semina del fagiolo magico per i piccoli e altre semine per i più grandi; Creazione con materiale riciclato dello scricciolo (La Cocla); Osservazioni e disegni naturalistici (Osservo e disegno); Giardiniere per un giorno (piccoli lavori per bambini per interessarli alla vita delle piante). A cura delle Guardie Ecologiche Volontarie di Forlì.
INFO: CEAS la Cocla gestito dalle Guardie Ecologiche Volontarie, tel. 0543 714409, cell. 339 5608090, ceafo@hotmail

Il Parco della Rimembranza dall’alto

Il Parco della Rimembranza

Il Parco della Rimembranza

domenica 17 maggio, dalle 14 alle 19, con partenza ogni ora

Rocca Malatestiana, Cesena
Accesso ai suggestivi Spalti Panoramici della Rocca Malatestiana di Cesena per poter abbracciare con uno sguardo tutta la Romagna e osservare dall’alto la conformazione e la vegetazione del Parco della Rimembranza.
Visita alla corte + Spalti Panoramici 2 euro a persona; 1 euro per bambini e over 65
INFO: www.roccamalatestianadicesena.it

Butterfly watching on a natural hill day & night

Domenica 17 maggio, ore 16 day, ore 19 nignt
Sogliano al Rubicone, Parco Serico dei Gelsi, Località Pietra dell’Uso

In un contesto paesaggistico bucolico nella vallata del Fiume Uso, sarà possibile osservare una moltitudine di lepidotteri ed apoidei pronubi passeggiando con la guida dell’Agronomo Luca Corelli, in prossimità del Parco Serico dei Gelsi. La sua lontananza dai fattori si stress ambientale favorisce il proliferare delle farfalle attirate dalla rigogliosa flora spontanea primaverile e ne fa il luogo ideale per la coltivazione di gelsi necessari alla crescita dei bachi da seta. Per chi sarà interessato, l’osservazione si protrarrà fino a dopo il tramonto, quando grazie ad un’illuminazione speciale le falene saranno attirate e saranno visibili a contrasto su superfici chiare appositamente predisposte.

INFO: luca.corelli@sericoltori.it

Il paese, il fiume, il parco: quattro passi tra natura e storia… a Santa Sofia

santa_sofia_bimbiariminiDomenica 17 maggio, dalle 10 alle 13

Santa Sofia, ritrovo ore 10 in piazza Matteotti
l paese, il fiume, il parco: una passeggiata tra natura e storia partendo dalla piazza di Santa Sofia. Al termine del percorso ogni bambino riceverà una piantina dal Vivaio Castellaro della Regione Emilia-Romagna. (in collaborazione con il Servizio Parchi e Risorse forestali, Il Servizio Tecnico Bacino di Romagna e il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi). Non occorre prenotazione.
INFO: Gabriele Locatelli tel. 0543 459751
Condividi

Comments are closed.