“Un compleanno speciale per i bimbi in età d’asilo”

0
Condividi

Dove organizzare la festa? Chi inventa i giochi? Che cosa scegliere per il buffet? E tante altre ancora sono le domande e i dubbi che affollano la mente dei genitori alle prese con i festeggiamenti del piccolo. Fornisce qualche prezioso consiglio da esperta sui vari aspetti da prendere in considerazione Daniela Franceschelli, che svolge animazione per bambini proprio per questo genere di eventi

Cari amici e amiche di Bimbiarimini.it, dopo il primo articolo riguardante i compleanni dei piccolissimi, eccoci ancora a parlare di feste, ma questa volta per bambini più “grandi”, i bimbi dell’asilo!

LOCATION

Spesso ci si chiede come poter accogliere tutti i compagni di classe e i loro genitori negli spazi quasi sempre piccoli di casa propria… Buona norma infatti sarebbe quella di invitare tutti i compagni di classe del proprio figlio/a, è quindi necessario appoggiarsi alle varie salette che vengono affittate da parrocchie, Pro Loco, Comuni, ecc.
Se i genitori che mi contattano non sanno dove e a chi potersi rivolgere, fornisco io i vari contatti per l’affitto della sala.
I luoghi che ritengo più accoglienti sono quelli dove c’è la possibilità di stare anche all’aperto quando il bel tempo lo permette, ma che abbiano comunque una bella sala spaziosa e accogliente all’interno. Per noi animatori il fatto di doverci dividere tra interno ed esterno è più problematico, ma è sicuramente più divertente per i bambini poter passare anche del tempo su un prato!

ANIMAZIONE

Io inoltre prediligo quegli spazi sopra descritti, visto che all’esterno propongo come attività le bolle di sapone giganti, e di solito queste sale hanno giardini recintati o adiacenti a un parco, lontano da parcheggi e strade, quindi perfette per poter lasciar correre in libertà i bambini incontro alle mega bolle!
Propongo sempre un sottofondo musicale con canzoncine orecchiabili e ballabili, spesso già conosciute dai bambini perché sentite e ballate con le maestre all’asilo.
Immancabili i palloncini modellabili, conquistano sempre e danno colore e allegria alla festa!
Il truccabimbi a quest’età è accolto molto bene! I colori che uso sono tutti professionali, a base d’acqua, anallergici e accompagnati da schede che ne attestano la qualità.
Alternativa al classico truccabimbi sono i tatuaggi glitterati, più veloci come esecuzione, li propongo ai genitori quando i bimbi invitati sono numerosi, in modo da accorciare i tempi di questa attività non di gruppo e poter dare più spazio invece ai giochi. Dai 3 anni infatti i bambini cominciano ad interagire con gli altri e molto belli sono i giochi che coinvolgono tutti i partecipanti.
Per questa fascia di età una bella attività è quella della narrazione delle favole da me scritte. Con l’ausilio di un teatrino appositamente realizzato, trasporto i miei piccoli spettatori nel mondo incantato della terra dei tulipani e dei loro magici personaggi. Attività che molto piace ai bambini e ai loro genitori, che spesso rimangono incantati ad ascoltarmi quasi più dei loro figli!
Questi sono i consigli che io do ai genitori che si affidano alla mia professionalità per poter intrattenere i piccoli ospiti del compleanno dei loro figli. Di sicuro una figura professionale che sappia interagire con i bambini e farli giocare e divertire è necessaria per un buon risultato della festa.

BUFFET

A me piacciono molto i buffet di cibo genuino preparato in casa da mamma, zie, nonne e amiche, ma non sempre si ha il tempo di cucinare, e allora ci si può rivolgere ai vari forni e pasticcerie della propria zona per chiedere consigli e preventivi.
Di sicuro i bambini mangiano poco ai compleanni, tranne forse qualche rara eccezione, quindi preferire cibi semplici, ma accattivanti come pizzette, biscotti a forma di animaletti, focacce farcite, a piccoli pezzi e dimensioni, in modo da evitare gli sprechi. Per esperienza vi dico che spesso i bambini non si avvicinano neppure al buffet, è più facile che i genitori debbano rincorrerli per far loro mangiare qualche boccone, ecco perché è meglio optare per cibi secchi e di piccole dimensioni che non richiedano l’uso del piattino e siano facili da “infilare” in bocca ai bimbi!!
Sempre più spesso ci sono bimbi affetti dal disturbo della celiachia, se sappiamo di qualche invitato celiaco cerchiamo di fare un angolino con cibi appositi ben presentati, e non solo due merendine confezionate, ci sono molti negozi specializzati e basta veramente poco per far felici anche questi bimbi, che già tante volte sono costretti a rinunciare al cibo “classico” che tutti gli altri bambini possono invece mangiare.

Buoni compleanni a tutti!
Un saluto da Daniela, alla prossima!
(www.fantasticomondodidaniela.blogspot.com)

Condividi

Comments are closed.