Una valigia piena di avventure, ragazzi in scena nel ‘Teatropergioco’

0
Condividi

Al via sui palcoscenici di Rimini e Santarcangelo di Romagna la 14a rassegna Teatropergioco con gli spettacoli dei ragazzi del Laboratorio Stabile Alcantara. Sabato 29 aprile alla Casa del Teatro e della Danza (Rimini) i giovani, ispirati da Roal Dahl, si ribellano alle imposizioni della scuola per incontrare “La maestra perfetta”. Ingresso a donazione libera per l’ospedale pediatrico di Mayo (Africa) gestito da Emergency.

teatropergioco_alcantara_2017_4Teatropergioco in rampa di lancio. Sui palcoscenici della provincia di Rimini torna l’attesa rassegna primaverile del teatro dei ragazzi del Laboratorio Stabile Alcantara, giunta alla 14a edizione e realizzata con la collaborazione e il sostegno di Regione Emilia-Romagna, Comune di Rimini e Comune di Santarcangelo di Romagna.

Dal 1988 il Laboratorio Stabile Alcantara fa vivere attivamente l’esperienza teatrale a bambini e ragazzi. Progetto educativo a lungo termine che diventa luogo di formazione in cui giovani e giovanissimi giocano il proprio teatro di vita, scoprono valori importanti (rispetto, fiducia, attenzione, sensibilità, ascolto), conoscono l’autocritica e l’ironia per esprimersi e comunicare sviluppando uno sguardo sul Mondo e su loro stessi. Energia, divertimento e creatività sono state le parole d’ordine delle 150 persone (bambini, adolescenti, giovani, adulti, la sezione Psicosociale…) coinvolte nelle differenti attività da  Damiano Scarpa, Anna Rita Pizzioli, Grazia Perazzini, Sara Galli, Elena Manenti e Marco Cestonaro presso le sedi di Rimini e Santarcangelo di Romagna.

teatropergioco_alcantara_2017_5

A completamento del percorso sono ora pronti a debuttare gli spettacoli inediti di Teatropergioco, in cui i partecipanti raccontano, e si raccontano, al pubblico attraverso una forma artistica compiuta e curata. Lavori collettivi contraddistinti dal caratteristico approccio dei laboratori Alcantara: non si “prepara” lo spettacolo ma “ci si prepara” allo spettacolo, creando le condizioni di responsabilità, partecipazione e collaborazione che rendono possibile la magia dell’arte della scena. Fattori determinanti non solo nel teatro ma nella vita di ogni giorno, come processo di maturazione e crescita. Teatropergioco 2017 presenta 10 spettacoli, per 13 repliche complessive, dal 29 aprile al 28 maggio tra il Teatro degli Atti di Rimini, la Casa del Teatro e della Danza di Viserba Monte e il Teatro Il Lavatoio di Santarcangelo di Romagna.

teatropergioco_alcantara_2017

Sabato 29 aprile, ore 21, alla Casa del Teatro e della Danza di Viserba di Rimini apre il cartellone “La maestra perfetta“, liberamente tratto da “Matilde” di Roal Dahl. La scuola fa schifo? Abbasso i compiti e le verifiche? Attraverso il gioco del teatro nasce una storia che racconta, con divertimento e fantasia, di una scuola, della sua maestra e di come ci si può ribellare al clima pesante che a volte si respira tra i banchi per ottenere… la maestra perfetta!

Posti limitati, prenotazione obbligatoria a saragallimail@gmail.com

teatropergioco_alcantara_2017_2

10 nuovi spettacoli dei ragazzi di Alcantara

Sabato 6 maggio, ore 21, al Teatro degli Atti di Rimini “Dramma o commedia?“. Un tour last minute alquanto particolare, organizzato fra i gironi dell’Inferno dantesco, permette di avvicinarsi alle figure principali della Divina Commedia, in modo giocoso e divertente, cercando un parallelo con vizi e difetti della realtà attuale.

Domenica 7 maggio, ore 18, al Teatro degli Atti di Rimini “Più o meno teatro“. Un surreale laboratorio teatrale, durante il quale i ragazzi sono chiamati a decidere il tema su cui lavorare. Partendo da drammi, commedie, brani epici, romanzi, i giovani attori si lasciano prendere la mano e inventano nuove storie, a volte improbabili. Prendendosi un po’ in giro con autoironia, secondo lo stile del “teatro nel teatro”, mettono in scena anche le loro ansie, fantasie e desideri.

Giovedì 11 maggio, ore 21, al Teatro Il Lavatoio di Santarcangelo di Romagna  si fanno “Due passi nel futuro“. Il tempo che scorre, un vaso misterioso, un improvviso risveglio notturno… cosa è successo? Catapultati in due ipotetici scenari futuri, i ragazzi rimangono imprigionati fra le tenebre di una presunta catastrofe e le luci del progresso tecnologico. Riusciranno a fuggire per scrivere un futuro migliore?

Sabato 13 maggio, ore 21, al Teatro degli Atti di Rimini “OZ – andata e ritorno“. Trasposizione metaforica del celebre “Mago di Oz”, viaggio di scoperta e crescita durante il quale ognuno esprime il proprio personale approccio nei confronti della realtà. È più importante il cervello (la razionalità) oppure il cuore (i sentimenti) o il coraggio (la forza)? Alla ricerca della Città Smeraldo, luogo in cui sciogliere dubbi e riserve, guidati da misteriosi e stralunati assistenti di volo…

Domenica 14 maggio al Teatro degli Atti di Rimini un doppio appuntamento. Alle 18 “Il giardino segreto” – liberamente ispirato a “Il bambino che sognava l’infinito” di Jean Giono – luogo dove sogni, immaginazione, desideri e curiosità si riuniscono. Un giardino segreto che è in ciascuno di noi, dove cercare l’infinito e scoprire cosa si vede oltre gli alberi e le siepi.

Alle 19 “Il giardino conteso” – liberamente ispirato a “Il bambino sotto vuoto” di Christine Nostlinger –. Uno spazio da condividere, due gruppi di bambini (gli aggressivi e i gentili) ognuno con le proprie modalità di relazione e uno stratagemma per risolvere la questione.

Giovedì 18 maggio, ore 21, al Teatro degli Atti di Rimini gli “Appunti di bellezza“. Tra autobiografia, fiabe tradizionali e monologhi d’autore una ricerca sulle manifestazioni della bellezza: dai piccoli gesti quotidiani alle grandi opere d’arte, dai rapporti umani al legame affettivo con i luoghi del cuore, dai ricordi più intimi ai desideri… sfiorando talvolta argomenti difficili, come l’amore in tutte le sue sfaccettature, non sempre rosee e a lieto fine come nelle favole.

Domenica 21 maggio, ore 18, al Teatro Il Lavatoio di Santarcangelo “Alice oltre lo schermo“. Crescere: guardarsi indietro e salutare tutto ciò che ha fatto parte della nostra infanzia. “Sarò pronta per questo?”, si chiede Alice. Per scoprirlo si lancerà in un’ultima danza sognante, surreale e un po’ folle con quei personaggi delle fiabe preferite che l’hanno accompagnata da sempre. Sarà un incontro coinvolgente e difficile da chiudere, ma grazie alle sue amiche, Alice prenderà il coraggio di tornare coi piedi per terra e fare quel salto in avanti.

Sabato 27 (ore 21) e domenica 28 maggio (ore 19 e 21) alla Casa del Teatro e della Danza di Viserba di Rimini “Vie“. Vie da prendere, da affrontare, da cui scappare, da percorrere in compagnia, vie per ritornare. Cinque vie, cinque percorsi per trovare e trovarsi, per esplorare luoghi dell’anima e luoghi fisici, per conoscersi, imparare e insegnare. All’interno di uno spazio scenico inusuale gli attori macinano strade e parole. Vissuto che diventa esperienza, da rivivere e condividere. Posti limitati, prenotazione obbligatoria a info@marcocestonaro.it

Gli spettacoli di Teatropergioco più rappresentativi, per tematiche e tecniche di rappresentazione, verranno selezionati per il cartellone della Stagione Teatrale di Arcipelago Ragazzi 2017/2018 dedicata alle scuole della provincia.

Ingresso a donazione libera in favore di Emergency per l’ospedale pediatrico di Mayo (Africa).

 

Informazioni: 0541 727773, 320 0261464

Condividi

Comments are closed.