“Spotty il dinosauro” dal 31 ottobre al cinema

0
Condividi

Arriva in Italia il film di animazione realizzato in Corea del sud, che ha per protagonista il piccolo tarbosauro, cucciolo di una famiglia di coraggiosi predatori all’inizio del Cretaceo, 70 milioni di anni fa

Per la gioia di tutti i bambini innamorati dei grandi animali preistorici, dopo la riedizione in 3D di “Jurassic Park” di Spielberg ecco ora un’altra accattivante proposta. Da giovedì 31 ottobre esce infatti nei cinema italiani “Spotty il dinosauro” 3D, film d’animazione realizzato in CG in Corea del Sud con la regia di Han Sang-Hoo (88 minuti la durata, titolo originale in patria “Jeom-bak-i: Han-ban-do-eui Gong-ryong”) e consigliato per un pubblico a partire dai 7 anni di età.

All’inizio del Cretaceo, 70 milioni di anni fa, i dinosauri regnavano incontrastati su tutta la Terra. A quel tempo, la regione che noi oggi chiamiamo Asia era ricoperta da fittissime foreste, ambiente ideale per tante specie di dinosauri, dai temibili velociraptor, ai possenti triceratopi ai grandi tirannosauri, fino ai “draghi volanti”, gli spettacolari pterodattili…
Infatti una serie di pericolosi dinosauri attaccano la famiglia di Spotty, un piccolo tarbosauro, il cucciolo più giovane di una famiglia di coraggiosi predatori. È curioso e gli piace giocare.
Quando ancora si fa sentire la fatica per sfuggire a queste insidie, l’astuto One-Eye, un tirannosauro con un occhio solo, il veterano della foresta, attacca il branco di Spotty e, sicuro della propria vittoria, separa senza pietà il piccolo dinosauro dai suoi genitori.
Rimasto solo, Spotty incontra una femmina della sua specie, anch’essa impaurita e sperduta. Supereranno insieme questa prova e “Occhi Blu” diventerà la sua compagna e la madre dei suoi piccoli. Ma il destino resta sempre incerto: i problemi di Spotty con One-Eye non sono ancora finiti…

Condividi

Comments are closed.