Skipass: dal 31 ottobre la Montagna Bianca in scena a Modena

0
Condividi

Il Salone del Turismo e degli Sport invernali più longevo d’Italia torna a ModenaFiere dal 31 ottobre al 3 novembre. Dalla Valle d’Aosta al Trentino, passando per la Lombardia, con la Valtellina e le Montagne Lombarde, e il Piemonte, la Toscana e l’Emilia-Romagna, padrona di casa: l’ideale cartina geografica di Skipass porterà il visitatore a scoprire il meglio delle mete d’alta quota italiane. Ma come sempre ci sarà spazio anche per un focus sulle attrezzature più all’avanguardia del segmento neve: aziende degli articoli sportivi e store specializzati daranno ai visitatori una panoramica sulle ultime novità per una perfetta giornata in pista.

La manifestazione segna l’inizio ufficiale della stagione del turismo bianco. Ed è ormai una tradizione per il pubblico (sono attesi oltre 150.000 visitatori) e per i tour operator di tutto il mondo, andare a scoprire a Modena le ultime tendenze. Organizzato da ModenaFiere, Skipass ospita tutto quanto riguarda la neve: località turistiche, resort, brand di articoli sportivi, tour operator, nuove discipline sportive, appuntamenti agonistici. La rassegna organizzata da ModenaFiere e BolognaFiere vede la partecipazione delle due regioni e la partnership con la Federazione Italiana Sport Invernali, BPER banca.
Fra tanti momenti spettacolari, spicca un evento agonistico internazionale: l’unica tappa italiana della FIS Freeski & Snowboard Big Air World Cup, con 140 atleti di snowboard e freeski. Medagliati olimpici, campioni del mondo e vincitori di Coppa del Mondo si sfideranno su un gigantesco trampolino, alto come un palazzo di 15 piani (oltre 46 metri).
Anche quest’anno Emilia-Romagna e Toscana, partecipano insieme con 15 operatori dell’offerta emiliano romagnoli e cinque toscani. La vetrina dell’Appennino Tosco Emiliano è un grande stand di 228 metri quadrati (Padiglione A 30), dove l’attività di promozione sarà ininterrotta per i quattro giorni della Fiera, tra degustazioni tipiche, intrattenimenti e coinvolgimento del pubblico a cura di Radio Bruno.

Emilia-Romagna e Toscana presentano le nuove vacanze neve

L’offerta turistica dell’Appennino Tosco-Emiliano è costituita da 20 stazioni invernali, 400 chilometri di discese, 5.000 km di percorsi. In Emilia-Romagna l’apertura ufficiale degli impianti sarà durante il Ponte dell’Immacolata del 6-8 dicembre prossimi. Le località invernali dell’Appennino a cavallo fra Emilia-Romagna e Toscana – a cominciare dalle stazioni regine, Comprensorio del Cimone (Mo), Corno alle Scale (Bo), Cerreto Laghi (Re) e Abetone (Pt) – proporranno a Skipass il meglio delle loro offerte invernali con depliant, brochure e maestri di sci. Il pubblico potrà acquistare skipass e pacchetti week end a prezzi scontati.

Sul Comprensorio del Cimone (MO), oltre 50 km di piste, molti lavori sono stati fatti durante l’estate con nuove discese, ampliamenti, raccordi, parcheggi e ulteriori impianti di innevamento. In particolare sono state allargate due aree: l’inizio della Pista 9 e il Campo Scuola al Lago della Ninfa. Gli altri campi scuola, quello alle Polle e quello al Cimoncino, si presenteranno con nuove coperture sui tappeti di risalita. E proprio per i principianti, in genere confinati nei primi giorni di lezione al campo Scuola, è stata realizzata una nuova pista facile alle Polle, nella zona Ariete-Pista del Lago. Un’ulteriore novità è il nuovo raccordo che adesso collega le piste di Piancavallaro a quelle delle Polle. E grande attesa c’è per l’inaugurazione della nuova pista Bob Emotion a Passo del Lupo. Impianti d’innevamento ulteriormente potenziati e una nuova asfaltatura al parcheggio delle Polle completano l’elenco dei lavori effettuati.

 

Condividi

Comments are closed.