Scopri la Romagna con la Visit Card 2017 e i suoi vantaggi

0
Condividi

La Romagna é pronta ad accogliere i turisti con la Romagna Visit Card 2017 (17 euro il costo) che da quest’anno include anche Comacchio e il Ferrarese: 54 attrazioni ad ingresso gratuito e una settantina di proposte ad ingresso ridotto. E per i più piccoli la versione “Just4Kids”. Scopri le novitá

romagna_visit_card_2017Un viaggio alla scoperta dei luoghi più o meno noti della Romagna; un’offerta straordinariamente ricca, dalla Costa Adriatica di Ferrara fino agli Appennini, da proporre ai turisti italiani e stranieri che arrivano sul territorio. Romagna Visit Card rappresenta la soluzione più completa e pratica per chi trascorre una vacanza, lunga o breve che sia, in Romagna e da quest’anno comprende anche il ferrarese, che ha aderito ad un’iniziativa consolidata, presente sul territorio già da cinque anni.

Ingresso gratuito in 54 siti, settanta strutture con sconti

Vera e propria destination card che mette in rete i beni di 4 territori, per un totale di 45 Comuni coinvolti, Romagna Visit Card 2017 a fronte di 17 euro (costo della card) permette di risparmiare ben 260 euro sui biglietti di ingresso di tutte e 120 le strutture convenzionate. 54 sono i siti che è possibile visitare gratis, e circa una 70ina le proposte ad ingresso ridotto per i possessori della Card che potranno godere di sconti fino al 50%. Valida fino al 6 gennaio 2018, consente di visitare la Romagna più volte nel corso dell’anno (unica condizione: ogni sito è fruibile una volta sola). La card potrà essere acquistata nell’intera rete degli Iat e degli uffici turistici del territorio romagnolo ed in alcuni siti convenzionati per un totale di 74 punti vendita, oppure online.

Ecco i musei piú visitati in Emilia Romagna nel 2016

ferrara_abbaziadipomposa

Abbazia di Pomposa

Già a febbraio, quindi, la Romagna si fa trovare pronta per accogliere i turisti, valorizzando in maniera capillare la propria offerta integrata; nei principali uffici turistici romagnoli ed in alcuni siti culturali, la card sarà a disposizione di visitatori e residenti che potranno iniziare a scoprirne la ricca offerta: cultura, benessere, accoglienza, divertimento, enogastronomia, agevolazioni sui trasporti ed omaggi, tutto in un unico strumento di estrema comodità, poiché esiste sia in formato digitale, da portare sempre con sé sul proprio smartphone, oppure nella tradizionale forma cartacea.

comacchio_barca

Valli di Comacchio

Nata oramai sei anni fa da un progetto della Provincia di Ravenna, l’iniziativa promossa insieme alle Province di Forlì-Cesena e Rimini con il contributo di Apt Servizi Emilia Romagna, si presenta ancora più ricca e forte, grazie all’ampliamento al territorio ferrarese, che mette in vetrina alcune delle proprie attrazioni più suggestive come la Casa Museo Remo Brindisi, Manifattura dei Marinati, Museo Delta Antico (ad ingresso gratuito), Abbazia di Pomposa, Museo Archeologico di Ferrara, Museo di Casa Romei e le escursioni in barca nelle Valli di Comacchio (a cui si può accedere usufruendo di sconti fino al 50%).

La Romagna Visit Card 2017 è una vera e propria card territoriale, che consente l’accesso gratuito a beni storici ed artistici ma anche naturalistici e paesaggistici, a partire dalla collezione del Mar Museo d’Arte della Città di Ravenna, l’attesa Mostra dei Musei San Domenico di Forlì su “Art Déco. Gli anni ruggenti in Italia”, alcuni patrimoni Unesco come la Basilica di Sant’Apollinare in Classe e il Mausoleo di Teodorico a Ravenna e la Biblioteca Malatestiana di Cesena, la Fortezza di San Leo, il Planetario del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, il Centro Visite delle Saline di Cervia.

Fortezza di San Leo

Fortezza di San Leo

A completare l’offerta ci sono oltre 60 siti ad ingresso ridotto, dal Parco Archeologico di Classe (Ravenna) al Castello di Montefiore Conca (Rimini), insieme ad eventi culturali (Ravenna Festival e spettacoli in cartellone nei principali teatri romagnoli come “Alighieri” di Ravenna e “Diego Fabbri” di Forlì), parchi di divertimento (da Aquafan a CerviAvventura, all’Acquario di Cattolica) e stabilimenti termali (Cervia e Riolo Terme, ma anche Bagno di Romagna, Castrocaro, Fratta Terme, Riccione e Rimini). Inoltre, per gustarsi piacevoli momenti a contatto con la natura, ci sono anche convenzioni per le Escursioni di Cervia Turismo e lungo la Via Romea Germanica, il Cammino di San Vicinio e quello di Sant’Antonio, che riservano ai pellegrini alcuni omaggi ed agevolazioni per conoscere meglio i percorsi e la storia di questi luoghi.

La card, inoltre, suggerisce pratici servizi di trasporto per muoversi velocemente e con facilità tra le località promosse, come Romagna Smart Pass di Start Romagna (nelle formule da 3 o 7 giorni), Shuttle Crab, navetta che collega l’Aeroporto di Bologna con la Romagna e Wild Bus, il Bus della Foresta della Lama, che attraversa il Parco delle Foreste Casentinesi.

Per i possessori della Card, inoltre, è previsto un omaggio per approfondire ulteriormente la conoscenza del territorio: il cofanetto “Da rifugio a rifugio”, che contiene una serie di proposte di itinerari escursionistici nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, insieme a carte dei sentieri ed indicazioni sulle strutture ricettive presenti.

Per l’elenco completo clicca qui.

“Just4Kids”, Romagna Visit Card per i bimbi fino a 8 anni

Per i più piccoli è disponibile anche quest’anno la Romagna Visit Card “Just4Kids”, riservata ai bambini fino agli 8 anni: ogni due Card acquistate, si avrà diritto (su richiesta) ad una tessera riservata ai più piccoli, con la quale potranno accedere gratuitamente ai siti turistici inclusi nella Romagna Visit Card, con un vantaggio rispetto all’ingresso ridotto abitualmente previsto.

acquario_cattolica_squalo_bimbiarimini

Condividi

Comments are closed.