Rimini, un cartellone 2015 da mille eventi

0
Condividi

Presentato il calendario delle iniziative, con molte novità, tra cui i Campionati mondiali Fism, che porteranno in città 5mila illusionisti da tutto il mondo. In programma anche vari appuntamenti dedicati a bambini e ragazzi, come il festival Mare di Libri o il Cartoon Club. E il sindaco Gnassi lancia il brand ‘Rimining’ come stile di vita di qualità

Dalla Notte rosa al Capodanno più lungo del mondo, fino ai concerti di Ligabue ed Eros Ramazzotti. Rimini ospiterà quest’anno mille appuntamenti, 500 solo in estate.
Molte le novità del cartellone 2015, tra cui i Campionati mondiali Fism, che porteranno nel capoluogo romagnolo 5mila illusionisti da tutto il mondo, e il raduno nazionale dei Bersaglieri, a cui prenderanno parte 100mila ‘fanti piumati’.
Spazio anche al benessere, con i dieci giorni della ‘Wellness week’, manifestazione dedicata agli stili di vita sani, allo sport, con la ‘Color Run’ e il ‘Triathlon Challenge’, e alle automobili, con la storica corsa di auto d’epoca Mille miglia. In programma ci sono inoltre appuntamenti musicali (come la Sagra Malatestiana) e sociali (il Meeting per l’amicizia fra i popoli), oltre ai festival teatrali e cinematografici e agli appuntamenti dedicati ai bambini, come il festival Mare di Libri o il Cartoon Club.
Nell’anno di Expo, non mancherà infine una vetrina per le eccellenze enogastronomiche del territorio e per i grandi chef, con il circo mercato dei sapori ‘Al mèni’ che si terrà dal 19 al 21 giugno. A fare da cornice al palinsesto riminese, il debutto del nuovo brand ‘rimining’, firmato da Leonardo Sonnoli.

Già, perché il sindaco di Rimini Andrea Gnassi non conosce limiti. Disegnata la metafora di “seminatore di cantieri”, decide di incidere anche sulla lingua italiana, oltre che sulla promozione della sua citta’, per cambiare quel “riminizzare” entrato nel 1988 nel vocabolario con “un’accezione negativa”, nel piu’ smart “Rimining”, con la citta’ che diventa “modo di essere, stile di vita”. Un’idea presentata martedì 10 marzo prima agli albergatori e poi alla stampa. Dunque Rimini “si fa verbo”, e brand, marchio in chiaroscuro, quasi in penombra di una “luce estiva che filtra da una persiana”.
Cosi’ cambia rotta, predica Gnassi, investe sul cambiamento e sul rinnovo della proposta immateriale, “hardware e software”, metafora cui ama ricorrere il primo cittadino. E’ la “vision” di una legislatura che diventa “segno, cantiere”: la citta’ circolare, ad anelli con il centro che si riprende i borghi, il nuovo waterfront del lungomare in sette stralci per quasi 23 milioni di euro di interventi, i 152 milioni per le fogne, di cui 66 gia’ a cantiere e 86 che lo saranno entro il 2017. Anche se, rimarca “non e’ Rimini che scarica a mare. L’Italia lo fa, il Paese crolla e scarica tutto a mare”.
E non c’e’ solo la citta’ nella mente di Gnassi. Lui guarda alla via Emilia che corre verso l’Expo di Milano, da Fellini al culatello un “cuore di perle” che parte dal Ponte di Tiberio liberato dalle auto e dalla piazza d’acqua che verra’ realizzata.
Per questo con Apt e Regione si sta mettendo a punto un progetto per legare cibo, motori salute e tutte le eccellenze regionali che si affacciano sulla “nostra route 66”. Tutte cose che vanno raccontate con un “brand che interpreti lo stile di vita di qualita’”. Quando si pensa “alla nostra citta’ ovunque viene da sorridere”, evoca Gnassi. Ecco allora Rimini che “si fa verbo, ‘I’m Rimining’, e stile di vita, ‘Rimining'”. Ogni operatore potra’ sfruttarlo, nell’albergo, nel bagno, nei servizi che offre, dal bike e car sharing fino all’adesivo. E a questo si associa un palinsesto di eventi, anzi, sottolinea Gnassi, di “cose da fare” gia’ calendarizzate ai primi di marzo, perche’ “non comunichiamo una manifestazione bensi’ un clima”.
Una pubblicazione in cinque lingue (italiano, inglese, tedesco, russo, cinese) li racconta, a partire dai concerti dei grandi nomi del rock italiano e dalla decima Notte Rosa. Ma non c’e’ solo musica: il porto canale il 29 marzo celebrera’ il pesce azzurro con il tour Anci per Expo. Cibo protagonista anche dal 19 al 21 giugno con “Al me’ni” dove i master chef diventano cuochi di strada. Bersaglieri in festa per il 63° raduno nazionale dal 5 al 10 maggio.
Molti gli eventi per gli sportivi, dal 32° campionato nazionale di Taekwondo ai Beach games di inizio agosto. E poi scherma, pallavolo triathlon e maratona.
E a menu’ c’e’ anche il business, con le grandi fiere e il ritorno del Sib, la kermesse internazionale per le discoteche dal 12 al 15 settembre. Il tutto, si leva un sassolino Gnassi, in piena collaborazione con il privato: questo e’ il “sistema cupola che qualcuno vuole dipingere. Il pubblico da’ la possibilita’ e il privato la sfrutta”. Cosi’ si offrono 1.000 eventi tutto l’anno e 500 nella stagione estiva, con cultura e turismo che vanno a braccetto e puntando sulla emozionalita’. Perche’ “rimining is”. E Gnassi e’ al lavoro anche su un’altra sorpresa, “un’operazione molto potente che sara’ presentata nelle prossime settimane”.

Condividi

Comments are closed.