Torna la Rimini Marathon, anche a misura di famiglia

0
Condividi

Ritorna il 30 aprile la Rimini Marathon, il grande evento sportivo che unisce agonismo, divertimento e solidarietà e che quest’anno celebra la sua quarta edizione. In programma anche Family Run (9 km) e Kids Run (2 km) per i più giovani, premiate le prime 4 scuole col maggior numero di iscritti con buoni spesa in materiale didattico. Non solo un evento sportivo, ma anche una festa lunga tutto il weekend…

Il conto alla rovescia è ormai agli sgoccioli per un appuntamento da non perdere per chi ama correre o comunque stare in movimento. Ritorna infatti sabato 29 e domenica 30 aprile la Rimini Marathon, l’evento sportivo alla sua terza edizione che è già entrato nel cuore degli appassionati della maratona, in Italia e non solo.

In programma anche Family Run e Kids Run

Ritorna il 30 aprile la Rimini Marathon, il grande evento sportivo che unisce agonismo, divertimento e solidarietà e che quest’anno celebra la sua quarta edizione. Dal 2014 ad oggi la Rimini Marathon – ideata, realizzata e vissuta da un nuovo gruppo di appassionati atleti  – è cresciuta nei numeri e nel successo di pubblico, tanto che lo scorso anno è entrata nella top ten delle maratone in Italia per numero di arrivati al traguardo. Raggiunto un obiettivo, non resta che fissarne un altro: per il 2017 si punta al record di iscritti, superando i 1.602 atleti dello scorso anno, tentando di portare la gara riminese tra le prime cinque maratone del Bel Paese. Molto partecipate sono state anche le altre gare che saranno riproposte anche in questa edizione, ovvero la Tenmiles+OneMoreOne (16 km, 876 atleti iscritti) e quelle amatoriali aperte a tutti, ovvero la  Family Run (9 km, 2.510 iscritti), e la Kids Run (2 km, 805 bambini). Anche quest’anno si annuncia una massiccia presenza di atleti da fuori territorio: nel 2016 furono 400 i pacchetti alberghieri legati alla Rimini Marathon venduti attraverso la partnership con Rimini Reservation, una tendenza confermata anche per quest’anno e che può essere stimolata anche dal ponte festivo del lunedì 1° maggio. Complessivamente, circa la metà degli iscritti alla maratona arriva da fuori Regione, confermando l’importanza dell’evento e l’appeal del territorio.

rimini_marathon_2017

Confermate le gare dedicate alle famiglie e ai più piccoli, ogni anno sempre più partecipate, ovvero la Family Run, gara sulla distanza di 9 km sponsorizzata quest’anno da Go&Fun e che partirà in coda alla maratona, mentre la Kids Run sostenuta da Vingino si sabato 29 aprile alle ore 16 con importanti premi messi a  disposizione dalla Cartolibreria Duomo – alle prime 4 scuole col maggior numero di partecipanti.

Rimini Marathon e solidarietà

L’Asd Rimini Marathon ha da sempre legato il suo nome e le sue iniziative alla solidarietà. Lo ha fatto sin dalla prima edizione, ospitando il Raduno Nazionale Spingitori di Carrozzelle, appuntamento che poi è diventato parte integrante dell’evento. Quest’anno in modo particolare: in occasione della Rimini Marathon è stata incisa una canzone “Ruote sui miei passi”, composto e interpretato dal cantautore Vigù, che rappresenta la colonna sonora del raduno. Il brano – i cui diritti d’autore saranno devoluti al progetto – sarà cantata da Vigù prima prima della partenza ed è stato accompagnato da un videoclip che ha visto la partecipazione del sindaco di Rimini Andrea Gnassi, del vicesindaco Gloria Lisi, dell’assessore Gian Luca Brasini e dell’attaccante Alex Buonaventura in rappresentanza della Rimini Calcio. Alla partenza le emozioni non mancheranno grazie anche alla presenza di  Milena Renzi, affetta da distrofia muscolare che farà in autonomia i primi passi della partenza per poi farsi “cullare” per i 42km 195m.

rimini_marathon_2017_2

Grazie al suo charity program Rimini Marathon ha raccolto 5.110 euro per le onlus locali. Quest’anno si è deciso di sostenere in particolare “Rompi il silenzio” di Rimini, associazione contro la violenza sulle donne. Una collaborazione nata anche a seguito del brutto fatto di cronaca che ha visto vittima la riminese Gessica Notaro, che lo scorso anno era presente al Villaggio maratona con la stand dell’Acquario per cui lavorava.

Corre anche la Rimini calcio

Questa edizione segna anche il debutto del gemellaggio tra Rimini Marathon e Rimini calcio, fresca di promozione in serie D. I giocatori biancorossi per una mattina toglieranno gli scarpini per indossare le scarpe da corsa, spingendo per i primi cento metri le carrozzelle partecipanti alla maratona. Allo start si presenteranno i veterani Francesco Scotti e Adrian Ricchiuti, il bomber Alex Buonaventura, e ancora Luca Valeriani, Nicolò Bacchiocchi, Claudio Cola e Sasa Cicarevic. Inoltre sarà messo all’asta il pallone (autografato dalla squadra) con cui il bomber Buonaventura ha realizzato 4 gol contro il Meldola: il ricavato sarà devoluto al progetto spingitori di Carrozzelle.

rimini_marathon_2016_2_bimbiarimini

Il Marathon Village

Come da tradizione la partenza e l’arrivo delle gare sono fissati in prossimità dell’Arco d’Augusto nel centro storico di Rimini, dove sorgerà il “Marathon Village”, cuore pulsante dell’evento, e dove sono transitati oltre 40mila visitatori. Tra gli appuntamenti in programma si segnala sabato 29 aprile dalle 20 il concerto dei Mokaclub, formazione locale con un gran seguito, che porterà la propria vitalità nella splendida cornice dell’Arco d’Augusto. Non mancheranno gli stand gastronomici: sarà possibile gustarsi una piadina fatta a regola d’arte da I-Piad oppure una buonissima tagliatella del famoso ristorante “Bar Sole”, per terminare con un ottimo dolce della Pasticceria Cesari.

Il comitato organizzatore, composto da Candido Semprini, Mattia Pari, Marco Lunedei, Luca Casadei e Simone Campolattano è riuscito nell’intento di coinvolgere importanti partners locali e non (come Novomatic, SCM, Mondo Convenienza, Macron, Decathlon) a riprova dell’appeal che la Rimini Marathon ha sempre più nei confronti delle aziende che vogliono investire in un progetto sportivo nuovo e vincente.

La maratona è sostenibile

Sarà un week end di festa e di sport, che non trascurerà l’ambiente. Grazie alla rinnovata partnership con Hera, sono state infatti messe a punto diverse attività per consentire di ridurre la quantità di rifiuti prodotta nella due giorni di gara e gestire al meglio la raccolta: oltre a quelli già disponibili, Hera posizionerà ulteriori contenitori per raccogliere in modo corretto plastica, carta, vetro, organico e indifferenziato. A tale scopo saranno realizzate delle isole ecologiche, ovvero postazioni ad hoc per la raccolta differenziata. Inoltre, per dare un ulteriore servizio alle migliaia di atleti e partecipanti e per cercare di contenere la produzione dei rifiuti, nel Marathon Village, Hera metterà a disposizione di tutti una sorgente urbana che per tutta la durata della manifestazione erogherà gratuitamente acqua liscia o gassata. La sorgente Urbana consentirà quindi di ridurre notevolmente i rifiuti prodotti generati dall’utilizzo di bottigliette di plastica.

Condividi

Comments are closed.