Rimini: la magia delle luminarie in omaggio a Fellini:

0
Condividi

Prendono il via sabato 30 novembre, fra mongolfiere luminose, mangiafuoco e amazzoni su cavalli bianchi, i festeggiamenti del Capodanno più lungo del Mondo a Rimini, quest’anno dedicato al Maestro Fellini in vista del centenario della sua nascita.

Nel centro storico già trasformato dalla magia del Natale, fra il Circ’Amarcord on ice, la grande pista di ghiaccio in Piazza Malatesta, e il Piccolo Mercato di Natale ‘Circ’Amarcord’ con artigiani, laboratori per bambini, la cassetta delle lettere di Babbo Natale ed una giostra francese con le vorticose immagini del film “La Dolce Vita”, la lunga serata di festeggiamenti comincerà alle ore 16.30.

Un Mare di Fuoco, la festa che ogni anno nel cuore dell’estate porta sulle spiagge di rimini il fascino delle fiamme, trasferisce nel freddo inverno il suo carico di fuoco con tre “giocolieri delle fiamme” che si esibiranno nel centro storico. Piazza Cavour, Piazza Malatesta e Castel Sismondo saranno “scaldate” dal susseguirsi di spettacoli dei mangiafuoco e dalla musica della Banda musicale Città di Rimini.

Contemporaneamente nel Borgo San Giuliano, in Piazzale Vannoni, si preparerà il corteo Felliniano. Con alla testa una amazzone su di un cavallo bianco, trampolieri e danzatrici alate, il corteo, illuminato da migliaia di candele, si incamminerà alle 17.00 verso piazza Cavour. Sarà accompagnato dalla musica della banda giovanile Città di Rimini, dalle maschere dei personaggi Felliniani e coperto dal cielo di luminarie di Borgo San Giuliano, un richiamo ai pavoni del film Amarcord.

Viale Tiberio e Corso d’Augusto, illuminate già dalle citazioni Felliniane, saranno percorse da questo corteo festoso che terminerà la sua fiaccolata in Piazza Cavour riunendosi al resto dei festeggiamenti.

L’amazzone, con il sottofondo delle musiche dei film di Fellini eseguite dalle due bande riunite, si esibirà in una danza a cavallo, uno spettacolo circense che a poco a poco accenderà le 4 mongolfiere luminose poste in piazza Cavour, omaggio al film La Città delle Donne. Toccherà poi ancora ai mangiafuco e al vorticoso gioco delle loro fiamme, un crescendo spettacolare che culminerà alle 18 con l’accensione dell’albero e del tetto di luci che coprirà Piazza Cavour.

Un grande spettacolo, un omaggio al simbolismo Felliniano ed un richiamo a ciò che sarà la piazza dedicata al Maestro del Cinema che la Città inaugurerà nel 2020.

Condividi

Comments are closed.