LA RICETTA DELLA NONNA – Il gazpacho

0
Condividi

Ecco una ricetta che fa subito pensare alla Spagna. È una zuppa fresca e perfetta per l’estate, nata come zuppa contadina, di quelle che un tempo si consumavano sui campi, nelle pause del lavoro.

Originaria dell’Andalusia, ne esistono tantissime varianti, tutte gustose. Noi vi diamo la ricetta classica; a voi poi divertirvi a modificarla in base ai vostri gusti. La ricetta arriva dal sito NoiNonni, un luogo in cui ascoltare e raccontarsi, aperto non solo ai nonni, ma anche a tutti coloro che amano i bambini e che sono chiamati, a diverso titolo, a occuparsi di loro.

Ingredienti – Il gazpacho

  • 1 fetta di pane casareccio raffermo
  • 500 g di pomodori ben maturi, perini o del tipo ramato
  • Mezzo pomodoro verde dolce
  • Mezzo cetriolo
  • Mezza cipolla media
  • 1 spicchio di aglio
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 5 cucchiai di aceto di vino bianco
  • Acqua fredda
  • Sale

Come si fa

  • Lavate i pomodori e spellateli dopo averli tuffati per qualche istante in acqua bollente.
  • Spaccateli a metà ed eliminate i semini che sono all’interno.
  • Sbucciate il cetriolo e fatelo a pezzetti.
  • Tagliate e pezzetti il peperone e la cipolla (per un sapore più delicato, potete scegliere una cipolla bianca).
  • Togliete la crosta esterne dura al pane, fatelo a pezzetti e mettetelo in una ciotola con un po’ d’acqua. Lasciate che si ammolli bene, quindi sbriciolatelo.
  • Mettete tutti gli ingredienti nella ciotola del mixer e frullate fino ad ottenere una crema senza grumi.
  • Aggiungete l’olio e l’aceto e salate.
  • Passate l’impasto in un colino non troppo stretto in modo da eliminare ogni residuo.
  • Se il gazpacho è troppo denso, aggiungete un po’ d’acqua. Tenete però presente che non deve essere eccessivamente liquido!
  • Coprite con della pellicola trasparente e mettete in frigorifero per un paio d’ore.
  • Servite il gazpacho in porzioni individuali accompagnandolo con crostini di pane abbrustolito e pezzetti di cetriolo, pomodoro e peperone. Potete guarnirlo anche con qualche foglia di basilico.

Altre ricette sul tema che ti potrebbero interessare:

Annalisa Pomilio, classe 1956, si occupa da sempre di bambini, con passione e con amore: come mamma, come insegnante, come giornalista, come redattrice di diverse case editrici, come autrice di libri per bambini (e anche per chi non è più bambino). Un’esperienza che ha riversato nel sito NoiNonni, rivolto ai nonni e a tutti coloro che amano i bambini e che hanno il privilegio di affiancarli nel loro percorso di crescita, riscoprendo il mondo con gli occhi incantati che solo loro riescono ad avere.

Condividi

Comments are closed.