Quattro bambini su dieci nascono con parto cesareo in Italia, è il record in Europa

0
Condividi

E’ il risultato di un’indagine realizzata dall’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna (O.N.Da), in collaborazione con il settimanale ‘Io Donna’ e il Dipartimento di salute materno-infantile dell’Oms, su un campione di 1.000 donne di età compresa fra i 20 e i 40 anni, presentata a Milano. Un dato che conferma il nostro Paese come una fra le nazioni in cui si effettua il più alto numero di parti cesarei, circa il 40% (quando le soglie raccomandate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità si limitano al 15%), e quella con le percentuali più elevate nel vecchio continente.

Quattro bambini su dieci in Italia nascono con taglio cesareo. Un dato che conferma l’Italia come una fra le nazioni in cui si effettua il più alto numero di parti cesarei, all’incirca il 40% (quando le soglie raccomandate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità si limitano al 15%), e quella con le percentuali più elevate d’Europa.
E’ quanto emerge dall’indagine ‘Naturale o cesareo? Il parto che divide’ realizzata dall’Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna (O.N.Da), in collaborazione con il settimanale Io Donna e il Dipartimento di salute materno-infantile dell’Oms, su un campione di 1.000 donne di età compresa fra i 20 e i 40 anni, presentata a Palazzo Marino.
Nel quadro italiano di forte ricorso al cesareo, Milano vanta una media del 30% circa di parti cesarei e si attesta, quindi, tra le città con il tasso più basso.

Condividi

Comments are closed.