BIMBI SORRIDENTI – Le problematiche dei frenuli

0
Condividi

Prosegue la rubrica dedicata alle famiglie con bambini curata dallo staff medico della Clinica Merli. In questo articolo la dottoressa Eugenia Raffaelli, che si occupa di ortodonzia e odontoiatria infantile, illustra i problemi che possono derivare da anomalie dei frenuli e come affrontarli. Se avete domande o richieste di approfondimenti, potete inviarli a info@bimbiarimini.it .

merli_frenulo_1I frenuli sono bande di tessuto che servono per connettere la lingua al pavimento orale (frenulo linguale) e le labbra all’osso che accoglie i denti (frenuli labiali).
Sono considerati patologici quando, per anomalie di lunghezza, volume, consistenza o posizione, causano problematiche, quali:

  • Difficoltà all’allattamento
  • Difficoltà nella deglutizione
  • Difetti di pronuncia di alcune lettere
  • Scorretta posizione della lingua
  • Scorretto sviluppo delle ossa mascellari.

La diagnosi dei difetti del frenulo viene fatta dal pediatra o dall’odontoiatra pediatrico già a partire dalla nascita del bambino. Spesso i frenuli vanno semplicemente “tenuti sotto controllo”, altre volte richiedono invece un piccolo intervento chirurgico.

Come si nota che il frenulo è atipico?

merli_frenulo_4Per quanto riguarda il frenulo linguale, il pediatra o l’odontoiatra andranno a valutare la forma e la capacità di movimento della lingua (il bambino riesce a fare la linguaccia? La punta della lingua riesce a toccare il palato? La deglutizione della saliva avviene correttamente? La pronuncia delle lettere è corretta?). Il trattamento chirurgico del frenulo linguale deve avvenire il prima possibile, per questo è bene effettuare un primo consulto odontoiatrico in età precoce.

Il frenulo vestibolare anomalo, invece, può provocare diastemi (spazi tra i denti anteriori), retrazione delle gengive, ridotta crescita delle ossa mascellari. Il suo trattamento può avvenire anche a 9-12 anni, in base alla gravità delle conseguenze che ha sul cavo orale.

merli_frenulo_2L’intervento di frenulotomia o frenulectomia ha lo scopo di eliminare la tensione delle fibre dei frenuli. Viene fatto in anestesia locale, effettuando un piccolo taglietto sul frenulo. Ultimamente, al posto del bisturi, si preferisce adoperare il laser e in questo modo non sono necessari nemmeno punti di sutura.

Fondamentale è il ruolo della logopedista: l’intervento sui frenuli deve essere integrato con esercizi per “insegnare” alla lingua i movimenti e la posizione corretta.

Eugenia Raffaelli, laureata in odontoiatria a Bologna nel 2013 e diplomata in ortodonzia ad Aarhus (Danimarca), si occupa prevalentemente di ortodonzia e odontoiatria infantile e collabora, come libera professionista, con la Clinica Merli a Rimini (viale Settembrini 17/o, tel. 0541 52025).

I suoi principali campi di aggiornamento sono la prevenzione e la cura delle malocclusioni in età evolutiva e non. Si occupa inoltre della terapia per la sindrome delle apnee ostruttive del sonno.

Proprio per fornire utili informazioni alle famiglie, a misura di bambo, è stato attivato dalla Clinica Merli un sito web dedicato

Da non perdere…

Condividi

Comments are closed.