Tre giorni per scoprire che Bologna è un giardino

0
Condividi

La quinta edizione di Diverdeinverde aprirà cancelli e portoni di 50 giardini privati del centro storico e della collina bolognese da venerdì 18 maggio a domenica 20 maggio 2018. Scopri il programma

Guardando da lassù è facile accorgersi di come il cuore della città sia inaspettatamente ricco di frammenti di natura che, sommandosi ai giardini pubblici, alle strade e alle piazze alberate, fanno del centro storico di Bologna un luogo molto più verde di quanto si possa percepire nei consueti percorsi urbani. E appena oltre, come un fondale, si alzano le colline, dove il verde trionfa nei numerosi parchi e giardini pubblici e privati.

Tra il 18 e il 20 maggio, potranno godersene 50, in una quinta edizione di “Diverdeinverde Giardini aperti della città e della collina” che si annuncia più ricca che mai.

Accanto ai grandi classici degli ultimi anni, spiccheranno ben 14 spazi verdi mai visitati, i cui proprietari apriranno i cancelli agli ospiti della manifestazione, organizzata dalla Fondazione Villa Ghigi in collaborazione con Silvia Cuttin. Tra le new entry che figureranno nel nuovo opuscolo informativo un posto d’onore spetterà alla Cirenaica, dove, a due passi dal Sant’Orsola, potremo ammirare 5 piccoli gioielli fin qui celati al pubblico.

Per partecipare a questo viaggio vegetale e floreale, ma anche architettonico e culturale, servirà acquistare per tempo la tessera del valore di 10 euro, che diventeranno 12 a visite guidate iniziate, mentre gli under 13 non pagheranno nulla.

Per il programma completo clicca qui

Condividi

Comments are closed.