“Giocare con l’orto”, un laboratorio per imparare la cura delle piante

0
Condividi

Mercoledì 24 maggio in biblioteca Baldini a Santarcangelo incontro di presentazione per i genitori e servizio di babysitting con letture e attività ricreative per i bambini.

Mercoledì 24 maggio alle ore 17.30 la biblioteca Baldini ospita la presentazione del laboratorio “Giocare con l’orto”, dedicato a bambine e bambini per imparare la cura delle piante insieme ai propri genitori. Grazie alla piattaforma digitale ‘L’orto a scuola‘, i più piccoli potranno infatti sperimentare in casa la coltivazione di tre tipi di ortaggi – assistiti passo dopo passo dalle istruzioni presenti sulla piattaforma digitale – a partire dai semi che saranno donati ai partecipanti (ingresso libero fino a esaurimento posti).

Mentre i genitori prenderanno parte all’incontro, la biblioteca metterà a disposizione dei bambini un servizio di babysitting con letture e attività ricreative a tema, da prenotare chiamando lo 0541 356299 o scrivendo a biblioteca@comune.santarcangelo.rn.it (occorre indicare età del bambino e recapiti del genitore).

Il laboratorio – organizzato dall’amministrazione comunale e da Gemeaz Elior in collaborazione con Grow the Planet, start up che promuove l’innovazione digitale nel settore agroalimentare – si propone di rafforzare la confidenza dei più piccoli con il mondo della frutta e della verdura, ingredienti indispensabili per una dieta sana ed equilibrata. Grazie al meccanismo del gioco e allenando le abilità manuali, i bambini potranno comprendere l’origine di frutta e ortaggi, impareranno a prendersi cura delle piante e a rispettare i loro tempi, sperimentando la soddisfazione di veder crescere prima e di assaggiare poi il risultato della loro costante attenzione.

Come coltivare un orto insieme ai nostri bambini

Attraverso la semina e la cura delle piante, inoltre, i bambini potranno apprendere i concetti di “risorsa” (acqua, luce, terreno, lavoro) e di “non spreco”, il significato di biodiversità e l’importanza di preservarla, i meccanismi alla base della vita vegetale e il ciclo che caratterizza ogni essere vivente, la capacità di riconoscere e apprezzare un prodotto fresco e di qualità coltivato e raccolto con le proprie mani.

Gli ortaggi selezionati – facili da coltivare anche in scatole o cassette di legno e adatti ai piccoli spazi – sono il ravanello, il pomodoro ciliegino e la carota tonda di Parigi, che i bambini vedranno crescere grazie all’aiuto di uno strumento elaborato appositamente per loro. La piattaforma ‘L’orto a scuola’, infatti, riporta un diario di coltivazione dettagliato per ogni fase, che garantisce il corretto supporto per ottenere il meglio dai semi contenuti nelle bustine. All’interno della piattaforma è presente anche un’area blog dove vengono pubblicati curiosità e consigli utili, con la possibilità di commentare e condividere opinioni con utenti di tutta Italia.

Dopo la presentazione e la consegna dei semi, i bambini si registreranno online geolocalizzando la propria posizione, per ottenere precise istruzioni di coltivazione in base al codice dell’ortaggio inserito e della posizione geografica. Giorno dopo giorno, quindi, ci saranno consigli dedicati in base alla fase di coltivazione.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare l’ufficio scuola: 0541 356240, scuola@comune.santarcangelo.rn.it

Condividi

Comments are closed.