Freelandia, dove la natura si fa maestra

0
Condividi

Con i suoi percorsi personalizzati in base alle età dei bimbi (1-8 anni) in chiave fiabesca il parco ludico-didattico sulle colline di Montescudo è la meta ideale per uscite di fine anno di asili nido e classi di scuole materne e prima elementare. E nei weekend gustose proposte speciali anche per le famiglie, con i menu Chiosco e Ristorante più la piscina dal 25 aprile

Percorsi ludico-didattici in chiave fiabesca; fiabe, fate e folletti per un’esperienza unica, a contatto diretto con la natura, giochi e laboratori pomeridiani, dove i bambini sono attori protagonisti dell’avventura alla scoperta del territorio… É quanto propone FreeLandia, parco ludico-didattico all’interno dell’azienda agricola biologica tenuta Gaiano, un luogo ideale per gite scolastiche dei bambini dell’asilo nido, della scuola dell’infanzia e delle prime classi della scuola primaria. Ma allo stesso tempo queste proposte sono rivolte a tutti gli enti, organizzazioni e genitori che hanno come obiettivo primario la crescita consapevole dei propri ragazzi.
La struttura si trova nel territorio del Comune di Montescudo, immersa nel verde e in posizione collinare (376 metri sul livello del mare) nella Valle del Conca, a due passi dalla riviera romagnola.

Una meta ideale per le gite scolastiche

La Natura Insegna è un progetto didattico per bimbi da 1 a 8 anni che ha trovato la sua ideale concretizzazione nel parco FreeLandia. Attraverso un tema fantasy il bambino viene direttamente coinvolto nel percorso e nell’esplorazione attiva dell’ambiente naturale.

Visitare il parco sarà per tutti un’esperienza formativa, un’occasione per conoscere un’azienda che rispetta l’ambiente a 360 gradi. L’attività agricola è svolta osservando i ritmi della natura. La vendemmia avviene a mano, a cassetta, e il vino prodotto, grazie a collaudate tecniche di lavorazione, ottiene un profumo unico e antico. L’energia elettrica è fornita da pannelli fotovoltaici, le acque reflue sono trattate mediante il processo naturale della fitodepurazione riducendo, quindi, l’inquinamento dei fiumi e del mare. In questo scenario si sviluppa l’attività didattica dei bambini che, a contatto diretto con la natura, possono conoscerne i cicli, emozionandosi ad ogni nuova scoperta.

I 3 percorsi ludico-didattici in base alle età

Ecco i tre percorsi personalizzati in base all’età dei bimbi:

1. Percorso delle Emozioni – Attività didattica adatta ai bimbi delle scuole d’infanzia e asili nido (1-4 anni).

Accolti da fate, la storia si articola lungo un percorso di psicomotricità a tappe, semplice ma suggestivo. I bambini sono protagonisti attivi dell’intero percorso con l’intento di farli familiarizzare con il gioco delle Emozioni. A chiusura del percorso il ritorno dell’acqua nel torrente e il ritrovamento dello scrigno delle emozioni segnano il raggiungimento dell’obiettivo.

2. Percorso dell’Acqua – Attività didattica adatta ai più grandi delle scuole d’infanzia e per le prime classi della scuola primaria (5-7 anni).

Ogni tappa del percorso di psicomotricità è caratterizzata dalla presenza di un animaletto/insetto tipico dell’ambiente collinare con specchi d’acqua, che rappresenta anch’esso una prova necessaria per comprendere il ciclo dell’acqua.

3. Percorso delle Api – Attività ludico-didattica adatta per i grandi dell’infanzia e per le prime classi della scuola primaria.

L’apicoltore Silly accompagnerà i bambini lungo un percorso sulle tracce delle api, incontrando ori dai mille colori, cartelli esplicativi con notizie sulla vita delle api, sul suggestivo modo di comunicare fino a giungere alla casetta di Silly. Qui dal vivo ed in tutta sicurezza, grazie ad un allestimento originale di alcune arnie, i bambini potranno vedere da vicino il lavoro delle api, le arnie, gli alveari creati utilizzando la cera che viene prodotta da speciali ghiandole che hanno sull’addome e l’estrazione del miele.

Nel pomeriggio è previsto un laboratorio dove i bambini dovranno disegnare e riprodurre, sotto la supervisione di  Silly, il ciclo della produzione del miele.

I percorsi a tappe si snodano nella valle magica dei caprioli e vogliono aiutare i bambini a comprendere la natura attraverso una storia suggestiva, in chiave fantasy.

Cosa troverete a FreeLandia:

  • percorsi ludici didattici e laboratori
  • animazione ed eventi a tema
  • il chiosco delle fate con i gadget
  • area picnic all’aperto con servizi igienici
  • aule didattiche in caso di pioggia
  • gelati e bibite, bar e ristorante
  • piscina e campi da calcetto

Per i costi e il programma dei percorsi ludico-didattici in agriturismo clicca qui.

Per info: Emanuela Lombardi, mail info@lanaturainsegna.it, tel. 347 2577834.

Per le famiglie anche proposte gastronomiche e… piscina

Freelandia aspetta anche le famiglie per trascorrere un weekend tra laboratori e natura. Per sabato e domenica le proposte culinarie sono due, vale a dire la proposta Chiosco e quella Ristorante.

 

  • Proposta Chiosco (é possibile accedere alle piscine solo con questo pacchetto):

Ingresso in piscina + hamburger / panino / piadina + insalata / patatina fritta + acqua / bibita = € 18 dai 6 anni in su; € 12 MENU’ BABY età 6 – 3 anni. Ingresso gratuito bambini sotto i 3 anni

  • Proposta Ristorante:

Antipasti Freelandia; ravioli verde oro salsiccia sgranata pendolini e formaggio di fossa o tagliatelle col ragù tagliato al coltello; grigliata delle cinque carni o specialità al fuoco (quando c’è); patate al forno o insalata; ciambella e crostata; acqua, vino, caffè e limoncino = € 28 in degustazione; € 32 in degustazione + ingresso in piscina.

Le piscine saranno inaugurate al pubblico il 25 aprile.

Ogni domenica negli spazi dell’agriturismo, oltre a degustare piatti sfiziosi e genuini nel segno della natura, è possibile svolgere attività specifiche per le famiglie.

Contatti: per il ristorante e gruppi famiglie Luca tel. 388 4225906.

Condividi

Comments are closed.