All’Acquario di Cattolica vanno in scena i presepi sommersi

0
Condividi

Al posto di pastori e pecorelle una miriade di pesci multicolori, invece delle palme ci sono gorgonie e posidonia e le creature leggiadre sopra la capanna non sono angeli ma… pesci angelo. All’Acquario di Cattolica il presepe non si allestisce nel salotto buono ma si diffonde nelle vasche espositive della struttura Costa Edutainment, aperta al pubblico per le festività di dicembre.

Suggestive e affascinanti, le natività d’arte in terracotta e ceramica ambientate in fondo al mare… I “Presepi sommersi” sono una delle principali attrattive natalizie del parco, modellati e scolpiti in terracotta, maiolica e ceramica da artiste e artisti di ogni parte d’Italia che ogni anno mettono generosamente a disposizione le loro opere.

Con l’esposizione di presepi d’arte l’Acquario omaggia il simbolo per eccellenza del Natale tradizionale italiano e allo stesso tempo riscopre e dà lustro a un’arte antica come l’umanità, ovvero quella dei vasai, della scultura in terracotta, della porcellana, della maiolica.

Dalle capitali della ceramica d’arte italiana, come Faenza in Emilia Romagna, Deruta in Umbria e Napoli, fino alle botteghe artigiane del territorio: Riccione, Gradara, Saludecio, la rassegna di natività d’arte sommerse è una tappa imperdibile del tradizionale tour dei presepi che questa volta sceglie un’ambientazione davvero affascinante e insolita.

E se qualche squaletto birichino o un’anguilla dalla coda ingombrante si divertono a giocare con il bambinello, niente paura: anche se sott’acqua, sulla capanne ci sarà sempre una stella a proteggere la Sacra Famiglia.

L’Acquario sarà aperto ogni domenica di dicembre e tutti i giorni dal 26 dicembre al 6 gennaio 2019. E per le famiglie, laboratori per bambini, incontri straordinari e  la promozione: ogni bimbo che porta una pallina di Natale entra gratis alle casse, se accompagnato da due adulti paganti intero.

I parchi della Riviera si preparano per le festività natalizie

Condividi

Comments are closed.