“Racconta il tuo Natale delle Favole”, ecco le classi vincitrici

0
Condividi

Si è svolta a San Giovanni in Marignano la premiazione finale dei lavori realizzati dai bambini delle scuole elementari partecipanti al progetto promosso dall’associazione Il Granaio dei Malatesta: il contributo-borsa di studio da 200 euro va alla 2ª dell’Istituto Maestre Pie e la coppia di quinte (A e C) dell’Istituto Comprensivo Statale Marignano, note di merito per le altre opere presentate

Si è concluso con una suggestiva premiazione, in piazza Silvagni domenica 10 gennaio, delle maestre e di alcuni piccoli protagonisti dei lavori in gara il progetto “Racconta il tuo Natale delle Favole” a San Giovanni in Marignano.

Il bando rivolto alle scuole elementari del territorio, chiamate a fornire la propria interpretazione della favola del Natale, associato al concorso Fantanatale delle Favole e promosso dall’Associazione commercianti marignanesi “Il Granaio dei Malatesta”, ha visto complessivamente la presentazione di nove progetti, con la premiazione dei due più meritevoli, uno per ciascuna scuola partecipante (l’Istituto Maestre Pie dell’Addolorata e l’Istituto Comprensivo statale Marignano).

fantanatale_premio_2_bimbiarimini

‘Racconta il tuo Natale delle Favole’, le scelte della giuria di qualità

L’Istituto Maestre Pie ha partecipato con le sue classi di 1ª, 2ª e 3ª elementare, mentre dell’Istituto Comprensivo statale Marignano hanno aderito le classi 2ª B e 2ª D, le terze insieme (sezioni A, B, C e D), 4ª D, 5ª A + 5ª C (insieme) e 5ª B. La giuria di qualità, composta dall’assessore Michela Bertuccioli, dalla responsabile di ufficio cultura e biblioteca Laura Pontellini e dalla presidente dell’Associazione Il Granaio dei Malatesta, Monica Mazzini (nel ruolo di presidentessa di giuria), nella valutazione delle opere dei giovanissimi studenti (ricche di contenuti e messaggi importanti) ha deciso di valorizzare tre aspetti chiave per la definizione dei vincitori: legame con il territorio; creatività e fantasia nella redazione della favola (inserendo tra i protagonisti Nocciolino, il simpatico scoiattolo simbolo del Granaio); presenza di più registri o media diversificati come strumenti del racconto (scrittura, disegno, video, musica, etc).

fantanatale_premio_1_bimbiarimini

Ad aggiudicarsi l’ambito premio (un contributo-borsa di studio da 200 euro) sono state dunque  la classe seconda elementare dell’Istituto Maestre Pie “per l’originalità della favola e la realizzazione grafica e creativa, per il messaggio della storia che si focalizza sul tema del dono e per la valorizzazione di amicizia e spirito di condivisione” (come recita la motivazione della giuria), e la coppia di classi quinte (A e C) dell’Istituto Comprensivo Statale Marignano, in questo caso “per la realizzazione grafica, molto elaborata, e l’impegno nella realizzazione che si muove su più registri: immagini, parole, musica e video a testimonianza di tutto il lavoro svolto”.

Le note di merito per i lavori delle altre classi partecipanti

Ecco le motivazioni e le note di merito per ciascuno degli altri lavori:

Istituto Maestre Pie dell’Addolorata

Classe 1ª
“Per il riferimento valorizzante e la menzione alla storia della Pecora Nera come chiave per una completa integrazione, per la modalità con cui è stato affrontato il tema della diversità. Per l’originalità e la creatività del progetto, tridimensionale e accuratamente elaborato”
Classe 3ª
“Per l’elaborazione della favola “Nocciolino e le Formiche”, come originale rielaborazione del classico “La cicala e la formica”, per la creatività nella realizzazione delle illustrazioni con diverse tecniche e per il forte messaggio di solidarietà che emerge dal lavoro”

fantanatale_favole_1_bimbiarimini

Istituto statale Marignano

Classe 2ª B
“per aver contestualizzato la storia nel paese di San Giovanni in Marignano”
fantanatale_favole_4_bimbiariminiClasse 2ª D
“Per l’interessante intreccio tra il paese di San Giovanni in Marignano e la storia di Biancaneve e per il messaggio di condivisione e solidarietà che viene trasmesso”
Classi Terze A-B-C-D
“Per la valorizzazione di aspetti trans culturali all’interno della storia e per il lavoro grafico realizzato; per la realizzazione grafica, molto elaborata, e l’impegno profuso nell’operare su più registri: immagini, parole, musica e video a testimonianza di tutto il lavoro svolto”
Classe 4ª D
“Per la creatività e la cura nella realizzazione della favola, per la sua elaborazione completamente in rima, e per aver colto il valore del dono natalizio, non come materialità, ma come ciò di cui si ha bisogno”
Classe 5ª B
“Per la storia ideata e focalizzata sul tema dei desideri e per il messaggio di speranza che viene trasmesso”

Condividi

Comments are closed.