Musei e monumenti gratis il Primo Maggio

0
Condividi
Domenica 1° maggio tornano ad aprire tanti luoghi della cultura in tutta Italia, allora approfittate dell’opportunità di visitare la Rocca demaniale di Gradara, il Museo della Città a Rimini, oppure i Musei San Domenico a Forlí. Scopri i musei visitabili gratis a Rimini e dintorni.
rocchetta_mattei_bologna_bimbiarimini

Castello della Rocchetta Mattei

Avete voglia di trascorrere il 1° maggio al museo, approfittando dell’apertura gratuita della prima domenica del mese? Infatti come ogni prima domenica del mese il 1° maggio si ripete l’apertura gratuita di monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali statali di tutta Italia, con l’iniziativa denominata Domenica al museo, che l’anno scorso ha portato un gran successo.

Grazie all’applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio 2014, ogni prima domenica del mese potrete visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici e parchi senza pagare il biglietto o a prezzi ridotti.

Ecco i musei piú visitati in Emilia Romagna e Marche

Apertura straordinaria, visite guidate, letture per bambini

museo_sandomenico_forli_bimbiarimini

Musei San Domenico, Forlì

Oltre 430 tra musei, siti archeologici e monumenti in tutta Italia apriranno liberamente le proprie porte al pubblico, accogliendo cittadini e turisti per una giornata dedicata alla scoperta del patrimonio culturale nazionale. L’iniziativa del MiBACT ha riscosso grande successo nei mesi scorsi.

Oltre all’apertura straordinaria, in tanti posti visite guidate sono a disposizione dei visitatori, ma anche iniziative per i bambini. Ad esempio ai Musei San Domenico di Forlí, come ogni prima domenica del mese, i lettori volontari del gruppo Nati per Leggere offriranno ai più piccoli divertenti letture per “Un museo di …libri” a Palazzo Romagnoli dalle 16 alle 18.

#DomenicalMuseo a Rimini e dintorni

Ecco la lista di musei visitabili gratis a Rimini e dintorni domenica 1° maggio:

  • Museo della Città e la Domus del Chirurgo, Rimini
  • Museo degli Sguardi, Rimini
  • Casa Pascoli, San Mauro Pascoli
  • Palazzo Romagnoli e Pinacoteca civica dei Musei San Domenico, Forlí
  • Villa Saffi, Forlí
  • Palazzo Milzetti, Faenza
  • Palazzo di Teodorico, Ravenna
  • Museo Archeologico Nazionale di Sarsina, Sarsina
  • Pinacoteca nazionale di Bologna
  • Castello della Rocchetta Mattei
  • Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria”, Marzabotto
  • Rocca Demaniale di Gradara
  • Galleria Nazionale delle Marche – Lapidario, Urbino
  • Area Archeologica di Fossombrone, Fossombrone

Prima di effettuare la visita, si consiglia sempre di telefonare alla sede museale per accertarsi della sua apertura.

Per maggiori informazioni contattare il numero verde del MiBACT 800991199 o consultare il sito.

Ponti di primavera: 5 mostre da non perdere in Emilia Romagna

Condividi

Comments are closed.