Lorenzo Mattotti in mostra alla FAR di Rimini

0
Condividi

Dal 25 maggio fino al 28 luglio alla galleria d’arte moderna e contemporanea Fabbrica Arte Rimini allestita la mostra “Favole e Misteri”, tra il fumetto, la pittura e l’illustrazione. Dai celebri personaggi di Pinocchio alle illustrazioni dei casi clinici del padre della psicanalisi Sigmund Freud fino alle più fiabesche Antiche Creature, un percorso attraverso l’universo fantastico di questo artista: favole come suggestioni dell’inconscio, luoghi dell’immaginazione popolati di creature fantastiche

Tra il fumetto, la pittura e l’illustrazione. E’ questo il genere che propone l’artista Lorenzo Mattotti nella mostra ‘Favole e Misteri’ che inaugura sabato 25 maggio alla FAR di Rimini. Mattotti, illustratore e fumettista, autore di rilevanza internazionale che vive e lavora a Parigi, espone a Rimini una serie di tavole di straordinaria bellezza, tra cui le illustrazioni per il film Pinocchio di Enzo D’Alò.
Oggi i suoi libri sono tradotti in tutto il mondo, mentre i suoi disegni appaiono su riviste e quotidiani quali The New Yorker, Le Monde, Das Magazin, Süddeutsche Zeitung, le nouvel Observateur, Corriere della Sera e la Repubblica. Nell’ambito della moda, Mattotti interpreta i modelli dei più noti stilisti sulla rivista Vanity e, nel 2010, realizza tutte le copertine del mensile Domus. Illustra vari libri per l’infanzia e sono davvero numerose le sue esposizioni personali in tutto il mondo.

Sabato 25 maggio inaugura alla FAR – Fabbrica Arte Rimini la mostra di Lorenzo Mattotti dal titolo “Favole e Misteri”.
Mattotti, illustratore e fumettista, autore di rilevanza internazionale, espone a Rimini una serie di tavole di straordinaria bellezza, tra cui le illustrazioni per il film Pinocchio di Enzo D’Alò.
Ombre della memoria, dai contorni sfuggenti, in cui si mescolano sogno e realtà, luce e tenebra, fantasie inconfessabili e paure inconsce. Favole che escono dai loro confini tradizionali, come Oltremai, un viaggio che parte da Hansel & Gretel, fiaba già illustrata da Lorenzo Mattotti, per diventare un’avventura onirica, composta da quadri tematici carichi di suggestioni sceniche e simboliche.
Vernissage con l’artista venerdì 24 maggio alle ore 18.30

CHI É LORENZO MATTOTTI?

Lorenzo Mattotti vive e lavora a Parigi. Terminati gli studi di architettura, pubblica i suoi primi fumetti alla fine degli anni ’70 e, all’inizio degli anni ’80, fonda con altri artisti il collettivo Valvoline. Nel 1984 realizza Fuochi, che viene accolto come un evento nel mondo del fumetto e si aggiudica importanti premi internazionali. Il suo lavoro, da Incidenti a Stigmate (quest’ultimo pubblicato da Einaudi), passando per Signor Spartaco, Doctor Nefasto, L’uomo alla finestra e numerosi altri titoli, evolve nel segno costante di una grande coerenza e, al contempo, dell’eclettismo di un artista che sceglie di esplorare continuamente nuovi territori. Oggi i suoi libri sono tradotti in tutto il mondo, mentre i suoi disegni appaiono su riviste e quotidiani quali The New Yorker, Le Monde, Das Magazin, Süddeutsche Zeitung, le nouvel Observateur, Corriere della Sera e la Repubblica.
Nell’ambito della moda, Mattotti interpreta i modelli dei più noti stilisti sulla rivista Vanity e, nel 2010, realizza tutte le copertine del mensile Domus. Illustra vari libri per l’infanzia, tra cui Pinocchio ed Eugenio, che nel 1993 si aggiudica il Grand Prix di Bratislava, uno dei massimi riconoscimenti nel settore dell’editoria per ragazzi. Numerose le sue esposizioni personali, tra cui l’antologica al Palazzo delle Esposizioni di Roma, al Frans Hals Museum di Haarlem e, più di recente, ai Musei di Porta Romana di Milano. Mattotti realizza copertine, campagne pubblicitarie e manifesti, tra gli altri per Cannes 2000 e l’Estate Romana. Tra le sue ultime pubblicazioni: Jekyll & Hyde (2002) e Il rumore della brina (2003) per Einaudi e, nello stesso periodo,I manifesti di Mattotti (2002) e Angkor (2003) per Nuages; nel 2008, Appunti sul paesaggio per Tricromia e Le avventure di Pinocchio per la collana “I Millenni” di Einaudi; nel 2009 Hänsel e Gretel per Orecchio acerbo/Gallimard. Nel 2010, da una collaborazione con Lou Reed nasce l’opera The Raven (Il corvo, Einaudi, 2013). Nel 2004, contribuisce al film Eros di Wong Kar-wai, Steven Soderbergh e Michelangelo Antonioni, curando i segmenti di presentazione di ogni episodio. Nel 2007, realizza uno dei sei episodi del film d’animazione collettivo Peur(s) du noir – Paure del buio. Nel 2011, lavora alle sequenze animate del film di Charles Nemes, Il Etait une fois… Peut-être pas e, nel 2012, porta a termine gli sfondi e i personaggi del film d’animazione Pinocchio di Enzo D’Alò. L’universo di Mattotti spazia ormai, senza soluzione di continuità, tra il fumetto, la pittura e l’illustrazione.

Introducendo OLTREMAI: “Ho fatto questa serie di disegni dopo il mio lavoro su Hänsel & Gretel. I due protagonisti della fiaba sono usciti dal bosco e hanno lasciato la scena ad altri abitanti di quella foresta archetipica. L’esperienza di disegnare in quell’insolito formato è stata così piacevole che ho voluto continuarla e, l’anno dopo, ho ripreso in mano i grandi fogli bianchi Fabriano. Come allora, ho lavorato con pennelli e inchiostro di china direttamente sulla carta, senza schizzi o altre mediazioni. Ma, diversamente da allora, quando le mie improvvisazioni seguivano i precisi binari del soggetto della fiaba, stavolta ho cominciato a creare immagini narrative evocandole sul momento“. (Lorenzo Mattotti)

Rimini, FAR galleria, Palazzo del Podestà, Piazza Cavour
dalle 16.30 alle 23; lunedì chiuso
Ingresso: gratuito

Condividi

Comments are closed.