Alla scoperta di “Acqua evviva!”

0
Condividi

Tante situazioni bagnate e tante acque: da quella del pancione a quella della vasca, da quella del mare a quella delle lacrime di gioia… Ecco il nuovo libro di Elisa Mazzoli, dal titolo appunto “Acqua evviva!” (Edizioni Fulmino) con filastrocche cantate e musicate, che viene presentato per la prima volta giovedí 3 novembre, alle 17, alla Biblioteca Comunale di Cesenatico. Scopri i dettagli

libro_mazzoli_acquaevviva_2016Elisa Mazzoli è pronta a raccontarci storie di pesci che suonano il pianoforte, barcone e barchine, pirati che non amano l’acqua, papere lillà, onde e conchiglie, lacrime di Luna, acciughine birichine… e una lagnosissima ma simpaticissima spugna!

Tutto questo ed altro ancora è “Acqua evviva!”, il nuovo libro di Elisa Mazzoli, scrittrice di Cesenatico, che viene presentato giovedí 3 novembre, alle 17, alla Biblioteca Comunale di Cesenatico. La presentazione del libro, seguita poi da un laboratorio con gli autori Elisa Mazzoli (autrice dei testi) e Raffaele Maltoni (compositore delle musiche originali), è gratuita e rivolta a bambini di 0-5 anni, accompagnati da un adulto. (INFO: 0547 79264)

Un libro per piccolissimi, tenero e divertente, di filastrocche cantate e musicate con parole e voce di Elisa Mazzoli, illustrazioni di Francesca Assirelli e musiche di Raffaele Maltoni, per le Edizioni Fulmino. Nel cd musicale, oltre alle 14 canzoni che hanno come tema l’acqua in tutte le sue forme, sono presenti anche le versioni strumentali dei brani.

Appuntamento a Forlí venerdí 4

libro_mazzoli_acquaevviva_2016_3Il giorno seguente, venerdí 4 novembre, alle 16.30, il libro e cd musicale “Acqua evviva!” verrá presentato alla Sezione Ragazzi della Biblioteca Comunale “A. Saffi” di Forlì proponendo tante situazioni legate alle acque, da quella del “pancione” a quelle del mare, alle lacrime di gioia. L’ingresso é gratuito. (INFO: 0543 712615)

Elisa Mazzoli: “Ho la fortuna di condividere con gli altri storie, aiutandoli a superare le difficoltà della vita”

Condividi

Comments are closed.