Freelandia, che magia per i piccoli scoprire il cibo

0
Condividi

Gustosi muffin, cupcake, piatti a base di verdure, dolci di Natale… La novità di divertenti laboratori di cucina aspetta ogni domenica, da ottobre fino a dicembre, bambini e famiglie al parco ludico-didattico sulle colline di Montescudo, con ricette a tema ogni volta diverse: “Trasmettere ai bimbi l’arte del cibo in tutte le sue forme, colori, odori e sapori è un tassello importante per la loro crescita, sviluppando manualità, ma anche stare insieme ad altri coetanei, fare gioco di squadra e condivisione”

Una gustosa novità, nel vero senso della parola, per i bambini e le loro famiglie. E’ quella che per le domeniche della stagione autunnale ha preparato il parco ludico-didattico Freelandia sulle colline di Montescudo, che quest’anno alla Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi a Bologna ha anche ottenuto il Premio nazionale ‘Infanzia – Piccolo Plauto’, nella sezione “Miglior progetto educativo o didattico nel nido d’infanzia o in nuove tipologie di servizi per la prima infanzia” (insieme al bresciano Colleincanto di Soprazzocco di Gavardo).

freelandia_montescudo_4a_bimbiarimini

Freelandia, ecco i laboratori di cucina per bambini

freelandia_cucina_4Freelandia, con il suo parco e agriturismo, ha la ‘passione’ per i bambini – sottolinea Emanuela Lombardi, che ha elaborato questo modello didattico in ambiente naturale -. Nel parco sono attivi tre percorsi didattici, vale a dire il percorso delle emozioni e dei 5 sensi, il percorso dell’acqua e il percorso delle api, adatti ai bimbi del nido, dell’infanzia e delle prime classi della scuola primaria. Non a caso sono molte le scuole che optano per questo parco per l’uscita ludico-didattica di fine anno: Freelandia è attivo dal 2013 e ha già ospitato più di 7.000 bambini. E adesso per il periodo autunnale e invernale, quando il tempo non è cosi clemente per stare all’aperto, abbiamo pensato di strutturare dei laboratori di cucina”.

Attraverso il cibo messaggi importanti per lo sviluppo psico-fisico

Dunque, un ulteriore arricchimento delle proposte a misura di famiglia.

L’idea di organizzare questo tipo di laboratorio nasce dalla passione per il buon cibo e soprattutto per far conoscere la qualità del cibo – aggiunge Emanuela Lombardi -. Trasmettere ai bambini l’arte del cibo in tutte le sue forme e colori è per noi, che ci occupiamo di didattica, un altro tassello importante per la crescita dei più piccoli. La “Fata Simo”, alias Simonetta Chistolini, sarà il veicolo simpatico e divertente per trasformare l’arte culinaria in magia! Ai bambini, del resto, piace molto cucinare e si evince dalla passione che mettono in ciò che fanno, e nel vederlo realizzato da loro stessi. Inoltre attraverso il cibo passano messaggi molto importanti, come lo stare insieme, conoscere bambini nuovi, fare gioco di squadra e condividerlo. E infine questa attività permette loro di sviluppare manualità e conoscenza verso cibi e odori nuovi, molto importante per il loro sviluppo psico-fisico”.

Un tema al mese per le ricette, diverse ogni domenica

freelandia_cucina_2Le ricette avranno un tema mensile e cambieranno ogni settimana. L’iniziativa inizia in ottobre, domenica 2: l’appuntamento é alle ore 12, cosí i bimbi possono cucinare i piatti e mangiarli con fata Simo, mentre i genitori si godono il loro pranzo.

Le ricette partono con la verdura, tanto “temuta” dai bambini, ma – per usare le parole dei promotori – “noi la renderemo più divertente!”.

Novembre sarà quindi il mese ideale per “coccolarsi con gustosi biscotti muffin e cupcake! Poi dicembre é il mese della gioia e allegria con protagonista Babbo Natale. E ogni settimana affronteremo una ricetta diversa, in questo modo i bimbi si alterneranno in creazioni dolci e salate a seconda della tempistica”.

Info e prenotazioni: 388 4225906

Condividi

Comments are closed.