LA RICETTA DELLA NONNA – Torta salata di riso e zucchine

0
Condividi

Un piatto leggero e saporito, perfetto per un picnic o una cena estiva, che arriva dal sito noinonni.it, un luogo aperto non solo ai nonni, ma anche a tutti coloro che amano i bambini e che sono chiamati, a diverso titolo, a occuparsi di loro

Uova, riso e zucchine in un croccante involucro di pasta: sono questi gli ingredienti di questa torta salata saporita e leggera, che può essere anche un piatto unico e che si gusta a temperatura ambiente.

INGREDIENTI

2 rotoli di pasta briséé
½ kg di zucchine
1 cipolla bianca media
80 g di riso ribe
2 uova
50 g di parmigiano grattugiato
Olio extravergine di oliva
Sale

COME SI FA

Lessate il riso in acqua salata scolandolo quando è al dente.
Lavate le zucchine e tagliatele a rondelle.
Tagliate a pezzetti piccoli la cipolla.
Mettete in una padella 5 cucchiai di olio e la cipolla a pezzetti.
Aggiungete due cucchiai di acqua e fate cuocere a fiamma dolce.
Quando la cipolla comincia a dorare aggiungete le zucchine e fatele cuocere.
Quando sono cotte aggiustate di sale e spegnete.
Mescolate alle zucchine il riso.
In un piatto sbattete le uova con un pizzico di sale, quindi aggiungetele al composto.
Infine aggiungete il parmigiano e mescolate bene.
Foderate una teglia con carta da forno e stendeteci uno dei due rotoli di pasta brisée facendola risalire un po’ sui bordi.
Versate il composto di riso e zucchine.
Coprite il tutto con l’altra pasta brisée e ripiegatela un po’ sui bordi. Infine bucherellate leggermente la pasta con una forchetta.
Informate nel forno già caldo a 180° e cuocete per circa tre quarti d’ora.

ANNALISA POMILIO, classe 1956, si occupa da sempre di bambini, con passione e con amore: come mamma, come insegnante, come giornalista, come redattrice di diverse case editrici, come autrice di libri per bambini (e anche per chi non è più bambino). Un’esperienza che ha riversato nel sito www.noinonni.it, rivolto ai nonni e a tutti coloro che amano i bambini e che hanno il privilegio di affiancarli nel loro percorso di crescita, riscoprendo il mondo con gli occhi incantati che solo loro riescono ad avere.

Condividi

Comments are closed.