LA RICETTA DELLA NONNA – Torta salata con radicchio e groviera

0
Condividi

Ancora un suggerimento ‘gastronomico’ che arriva dal sito Noi Nonni.it, un luogo aperto non solo ai nonni, ma anche a tutti coloro che amano i bambini e che sono chiamati, a diverso titolo, a occuparsi di loro. Sempre più spesso, di questi tempi in cui genitori sono alle prese con ritmi frenetici, anche della loro alimentazione, preparando i pasti ai piccoli, non solo nel fine settimana…

Questa torta salata ha un sapore deciso e particolare grazie al radicchio, da far stufare con un po’ di cipolla, e che si sposa perfettamente con quello più dolce della groviera!

Torta salata con radicchio e groviera: CHE COSA OCCORRE

Due confezioni di pasta brisée rotonda
Una cipolla piccola
400 g di radicchio rosso
200 g di groviera
300 g di latte
40 g di burro
Un cucchiaio colmo di farina
2 uova
olio extravergine di oliva
sale

COME SI FA

Tagliate la cipolla a pezzetti piccoli e metteteli in un’ampia padella antiaderente con 3 cucchiai di olio extravergine e 2 di acqua.
Accendete il fuoco sotto la padella e lasciate cuocere la cipolla a fiamma bassa per qualche minuto, finché l’acqua non è evaporata.
Nel frattempo lavate il radicchio e tagliatelo a striscioline sottili.
Quando la cipolla ha iniziato a imbiondire, aggiungete il radicchio, aggiustate di sale, coprite la padella e lasciate cuocere a fiamma bassa per circa 15 minuti, rigirando di tanto in tanto.
Nel frattempo preparate la crema di groviera. Prima di tutto tagliate la groviera a pezzetti molto piccoli.
In un pentolino mettete a riscaldare il latte.
In un altro pentolino mettete il burro e, quando è sciolto, toglietelo dal fuoco e aggiungete un cucchiaio di farina girando bene.
Aggiungete un po’ alla volta anche il latte caldo, badando a non far formare grumi. Poi rimettete sul fuoco il pentolino e portate lentamente a ebollizione sempre mescolando.
Quando inizia a bollire, aggiungete anche la groviera e lasciatela sciogliere sulla fiamma molto bassa, sempre girando. Infine spegnete.
Unite questa crema al radicchio e mescolate bene tutti gli ingredienti.
In un piatto fondo rompete le due uova, sbattetele leggermente e aggiungetele al composto, mescolando ancora bene.
Prendere una delle due sfoglie di pasta brisée e usatela per foderare una teglia rotonda, facendola risalire leggermente ai bordi.
Ora versate il composto, distribuendolo in maniera uniforme e livellandolo con il dorso di un cucchiaio.
Coprite la torta con l’altra sfoglia di pasta brisée, tagliando quella in eccesso e “pizzicando” bene torno torno la torta per unire le due sfoglie.
Bucherellate leggermente la superficie con una forchetta e informate in forno già caldo a 180° per circa 40-45 minuti.

ANNALISA POMILIO, classe 1956, si occupa da sempre di bambini, con passione e con amore: come mamma, come insegnante, come giornalista, come redattrice di diverse case editrici, come autrice di libri per bambini (e anche per chi non è più bambino). Un’esperienza che ha riversato nel sito Noi Nonni.it, rivolto ai nonni e a tutti coloro che amano i bambini e che hanno il privilegio di affiancarli nel loro percorso di crescita, riscoprendo il mondo con gli occhi incantati che solo loro riescono ad avere.

Condividi

Comments are closed.