#InvasioniDigitali, quando la cultura é condivisa

0
Condividi

Invadono musei e luoghi ricchi di significato armati di tablet, smartphone e videocamere per poter documentare digitalmente le loro invasioni pacifiche e condividerle sui social. Fino all’8 maggio in Italia, e non solo, sono previste numerosi invasioni su tutto il territorio nazionale. Scopri quelle in programma nel territorio riminese e romagnolo, anche a misura di bambino

Oltre 1000 luoghi invasi in Italia e nel mondo, tantissime le persone coinvolte nelle #invasionidigitali, un progetto nato nel 2013, giunto alla quarta edizione e che oggi è divenuto un vero e proprio movimento per la cultura. Il progetto, nato in Italia grazie a Fabrizio Todisco e Marianna Marcucci, con lo scopo di promuovere la partecipazione attiva del patrimonio artistico italiano, si è già diffuso con successo anche all’estero.

invasioni_digitali_2016

Gli invasori digitali scrivono nel loro manifesto “Crediamo che…(la condivisione) sia da considerare una occasione irrinunciabile per garantire la trasformazione delle istituzioni culturali in piattaforme aperte di divulgazione, scambio e produzione di valore, in grado di consentire una comunicazione attiva con il proprio pubblico, e una fruizione del patrimonio culturale priva di confini geografici e proiettata verso un futuro nel quale la condivisione e il modello dell’open access saranno sempre maggiori”.

Il leit motiv di quest’anno é “People + Culture + Sharing = Happiness” ossia felicità intesa come condivisione della cultura. Fino all’8 maggio l’invito è quello di invadere i luoghi di cultura, organizzando un’invasione o partecipando a quelle in programma, armati di fotocamere, videocamere, smartphone o tablet e condividendo l’esperienza sui social network.

Partecipare è semplice: è necessario avere un profilo Instagram e/o Twitter attivo, e condividere sui social media ciò che si andrà ad esperire nel corso delle invasioni digitali.

#Invasionidigitali nel territorio riminese e romagnolo

1.

Invasioni Digitali sabato 7 maggio, dalle 16, al Museo Etnografico a Santarcangelo di Romagna in occasione della Festa di Primavera del Pam Club, con il motto: ’Invadiamo di colori il giardino del museo!’ Sono in programma arnia didattica (per scoprire insieme i segreti dell’arnia e come da piccoli si può fare la differenza), laboratori creativi, invasione di primavera (in collaborazione con www.invasionidigitali.it ) e merenda.

invasioni_digitali_met_bimbiarimini

2.

invasioni_digitali_verucchio_bimbiariminiPer la prima volta Verucchio sarà protagonista delle Invasioni Digitali. L’appuntamento in questo bellissimo borgo dell’entroterra riminese è fissato per sabato 7 maggio, alle ore 15, in Piazza Malatesta, la piazza principale di Verucchio.

Durante il pomeriggio si invaderanno due luoghi simbolo: la Rocca Malatestiana con la sua sala grande, il balconcino della contessa, i sotterranei, la torre e una splendida vista su tutta la Riviera da Cesenatico a Gabicce da un lato, e sul borgo di Verucchio e su tutta la Valmarecchia dall’altro.

Seconda tappa al Museo Archeologico: un museo unico in Italia che ospita una bellissima collezione della civiltà Villanoviana, con reperti ritrovati nella necropoli i cui scavi sono ancora in corso sulle colline di Verucchio. Il museo è ospitato dall’ex monastero di S. Agostino e annovera pezzi unici al mondo.

Verso il tramonto, l’invasione terminerà con una passeggiata per il centro storico di Verucchio alla scoperta degli scorci più belli.

Al termine dell’evento, per chi vorrà, sarà possibile salutarsi con un aperitivo in uno dei locali più tipici di Verucchio. Le parole d’ordine sono cultura diffusa e aperta, ma soprattutto condivisione. Per questo a tutti i partecipanti è richiesto di fotografare e condividere la propria esperienza di visita sui propri social media: Instagram, Facebook, Twitter, Pinterest, ecc.

3.

invasioni_digitali_forli_bimbiariminiVilla Saffi a Forlí apre agli instagrammers e ai visitatori “digitali” con visite animate a cura dei ragazzi del Liceo scientifico Fulcieri Paulucci di Calboli. Dopo Palazzo Romagnoli, quest’anno ad essere invasa sarà Villa Saffi. La storica dimora di Aurelio Saffi sarà aperta ai visitatori digitali sabato 7 maggio (ore 11) e domenica 8 maggio (ore 16), si potrà fotografare la casa museo e postare foto e immagini sui social network con gli hashtag #invasionidigitali e #villasaffi.

INFO: Palazzo Romagnoli Tel: 0543 712627 – 712602, Igersfc cell: 328 2618776.

 4.

invasioni_digitali_ravenna_bimbiariminiSabato 7 maggio, alle ore 14.30, alla Chiesa di San Carlino di Ravenna (via Tombesi dall’Ova 6): evento organizzato da Antonella Barozzi, blogger e Ambassador Emilia Romagna di Invasioni Digitali, in collaborazione con Associazione Volontari Aclisti per l’Accoglienza Turistica, CTA, Servizio Turismo e Attività Culturali del Comune di Ravenna, @igers_ravenna e @ig_ravenna. Gli hashtag da utilizzare sono: #invasionidigitali e #SanCarlinoRavenna

Ecco i musei piú visitati in Emilia Romagna e Marche

5 mostre da non perdere in Emilia Romagna

Condividi

Comments are closed.