Parte Human Milk Link, la rete del latte materno

0
Condividi

Un’ape car con cella frigorifera in giro per la città a raccogliere il latte di mamma… Parte da Milano il primo sistema europeo di raccolta a domicilio del latte materno. Il progetto sarà poi ampliato anche ad altre grandi città italiane.

human_milk_link_bimbiariminiParte a Milano da ottobre il primo servizio di raccolta a domicilia di latte materno. Si chiama ‘Human Milk Link’ ed è stato presentato a Expo, nello spazio Women. Con un “Ape Milk’, veicolo allestito con cella frigorifera e guidato da ostetrici, ritirerà latte materno dalle case delle mamme che ne hanno fatto richiesta e, tramite le Banche del Latte, lo distribuirà negli ospedali più vicini.

Oltre all’Ape Milk che si muoverà nel centro della città, il servizio verrà esteso in una seconda fase anche all’hinterland milanese, attraverso la rete di raccolta delle farmacie aderenti al servizio di Human Milk Link.

Human Milk Link: da Milano a Palermo

human_milk_link_3_bimbiariminiIl servizio di raccolta a domicilio di Milano sarà presto replicato con il medesimo format anche nelle altre grandi città italiane (Roma, Torino, Firenze, Bari, Palermo) dove è già presente una Banca del Latte – sono 33 in tutto il Paese – e successivamente potrà diventare un modello da esportare nelle capitali europee.

Ma perché è così importante il latte materno e perché conviene donarlo? Il latte materno è in assoluto il miglior alimento nei primi mesi di vita del bambino: lo protegge dal punto di vista nutrizionale, immunologico e metabolico e previene molte patologie. Per i prematuri e per i neonati malati il latte materno è addirittura un alimento salvavita. Proprio per le sue caratteristiche uniche non può essere sostituito da nessun altro tipo di latte.

Molte mamme però non sanno che possono donare una parte del proprio latte, anche in piccole quantità, senza paura di privare il loro bambino del latte. Ogni goccia è importante e può salvare una vita, specialmente se il latte è di una mamma che ha partorito da poche settimane. Le mamme dei bimbi pretermine, spesso, hanno difficoltà a produrre una quantità di latte adeguata, a causa dello stress e del prolungato distacco dal figlio ricoverato.

É necessario aumentare il numero delle donatrici

human_milk_link_5_bimbiariminiIn Italia si raccolgono ogni anno meno di 10mila litri di latte materno. Ma non bastano. Ne sarebbero necessari quantitativi tre volte superiori per nutrire tutti i neonati prematuri con peso alla nascita inferiore ai 1500 grammi”, spiega il professor Guido Moro, pediatra e neonatologo, presidente dell’Associazione italiana banche del latte umano donato (Aiblud onlus), promotore di Human Milk Link. “In Italia sono attive oggi 33 Banche del Latte, regolate dal Ministero della Salute, che si occupano della raccolta e della conservazione del latte umano donato. Ma è necessario aumentare il numero delle donatrici“.

Condividi

Comments are closed.