Il Medioevo torna a San Marino

0
Condividi

San Marino torna al Medioevo: tutti i giorni, fino al 9 agosto, l’opportunità alla Prima Torre Guaita di immergersi nelle scene di vita quotidiana del 400. All’interno dell’iniziativa è inserito l’immancabile appuntamento con le Giornate Medievali: tra il 23 e il 26 luglio musica, sapori, sfide e profumi di un’epoca lontana animeranno nuovamente le strade del centro storico.

giornate_medioevali_sanmarino_4_bimbiariminiIl 18 luglio prendeva il via Il Medioevo a San Marino, che anima due dei luoghi più significativi del centro storico, la Prima Torre “Guaita” e la Cava dei Balestrieri. La Guaita è uno dei più antichi fortilizi presenti sul territorio della penisola, considerato inespugnabile. All’interno del mastio, nelle stanze che ospitavano la caserma e le antiche prigioni, nonché nello spazio aperto della corte esterna, i visitatori incontrano armigeri, fanciulle, artisti, artigiani, dame e popolani della Compagnia dell’Istrice e I Fanciulli e la Corte di Olnano che li accompagnano in un affascinante viaggio nella vera vita dell’Età di Mezzo.

Lasciati conquistare dalla Storia…

giornate_medievali_sanmarino_bimbiariminiSempre negli spazi della Prima Torre l’Associazione Giochi Storici rievoca la Baratteria, ovvero il luogo dove ci si divertiva con i giochi da tavolo nel 1200. I tavolieri, antenati degli scacchi, sono stati fedelmente ricostruiti seguendo testi dell’epoca Dopo il grande successo dello scorso anno questo progetto viene nuovamente realizzato grazie anche al prezioso sostegno dell’Ente Cassa di Faetano – Fondazione Banca di San Marino. Cava dei Balestrieri ospita invece “La Balestra d’Estate” con i padroni di casa, ovvero i Balestrieri, gli Sbandieratori, i Musici e i Figuranti della Federazione Balestrieri Sammarinesi. L’antica cava di pietra vede gli esperti delle varie specialità svelare i segreti della loro arte ai visitatori, permettendo loro di entrare nel vivo di una tradizione radicata nell’essenza stessa della piccola Repubblica. I Balestrieri infatti, come stabilito dagli Antichi Statuti, sono stati i più tenaci difensori del valore più caro ai sammarinesi, la libertà. L’iniziativa si svolge dalle ore 10.00 alle 19.00 tutti giorni fino al 9 agosto.

Giornate Medioevali con tante novitá

giornate_medievali_sanmarino_2_bimbiariminiL’appuntamento tradizionale con le Giornate Medioevali non può mancare: tra il 23 e il 26 luglio musica, sapori, sfide e profumi di un’epoca lontana animeranno nuovamente le strade del centro storico. Gli spettacoli iniziano sin dal mattino, con le rievocazioni storiche che animano la Prima Torre “Guaita”, a cura dei gruppi storici sammarinesi I Fanciulli e la Corte di Olnano e Compagnia dell’Istrice e la partecipazione dell’Associazione Giochi Storici di San Marino. Dal pomeriggio alla sera i soavi suoni di flauto e gironda rallegrano gli angoli più suggestivi del vecchio borgo e i ritmi incalzanti di tamburi riempiono le antiche contrade. Un angolo speciale, nel Campo Bruno Reffi, è dedicato ai più piccoli, con l’animazione a cura della Compagnia San Giorgio e il Drago che coinvolge i ragazzi in attività ispirate al mondo delle fiabe e dei racconti fantastici.

giornate_medievali_sanmarino_3_bimbiariminiAttrazioni curiose la rievocazione degli antichi mestieri e dei commerci con il mercato, nonché la Città Medioevale, il suggestivo accampamento presso la Cava Antica. Al calar del sole si sprigionano i profumi delle pietanze preparate secondo le antiche ricette, servite a lume di candela nei ristoranti del centro. Gli spettacoli serali, che hanno il loro fulcro nella splendida Cava dei Balestrieri, hanno inizio con l’emozionante show di apertura, che vede protagonisti i Balestrieri, gli Sbandieratori, i Musici e i Figuranti della Federazione Balestrieri Sammarinesi.

La Balestra Veloce di Leonardo

balestra_leonardo_sanmarino_bimbiariminiPer l’edizione 2015 il regista e direttore artistico Philippe Macina ha pensato ad una potenziata e nutrita presenza di colorati personaggi e gruppi itineranti che assicurano un coinvolgimento ancor più ricco nelle antiche contrade del centro storico. Le visite guidate proposte dalle guide ufficiali di San Marino per l’occasione rappresentano una possibilità di approfondimento culturale da abbinare all’esperienza di viaggio.
Il momento clou della prima serata è la presentazione della Balestra Veloce di Leonardo, un’invenzione che avrebbe potuto cambiare il corso della storia, realizzata in collaborazione con Leonardo3 Milano e Danilo Giovannini.
Nella suggestiva location si esibiscono inoltre i gruppi storici sammarinesi, portando in scena spettacoli che ripercorrono alcune delle vicende più significative della storia del Piccolo Stato, a cui si aggiungono gradevoli performance di danza, teatro, giocoleria e musica antica. Il gran finale della domenica è dedicato alla Disfida del Tricorniolo, una competizione molto attesa dai tiratori per la difficoltà di colpire il bersaglio speciale, prova di abilità che garantisce prestigio al vincitore. Il Tricorniolo, bersaglio unico nel suo genere inventato dalla Federazione Balestrieri Sammarinesi in occasione della prima edizione delle Giornate Medioevali, rende infatti molto difficile il conficcarsi della verretta, la freccia scoccata dalla balestra.

Per il programma completo clicca qui

Condividi

Comments are closed.