Giornate Europee del Patrimonio, eventi speciali a Rimini e dintorni

0
Condividi

Sabato 19 e domenica 20 settembre, grazie all’iniziativa del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, molti meravigliosi luoghi sono aperti e visitabili, anche la sera. Ecco le proposte nel nostro territorio

Come ogni anno, il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio (GEP), manifestazione promossa nel 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europea che intende potenziare e favorire il dialogo e lo scambio in ambito culturale tra le Nazioni europee. È un’occasione straordinaria per i cittadini e per la cultura di ogni paese partecipante.

giornate_europee_patrimonio_1_bimbiariminiL’obiettivo è quello di implementare la tradizionale offerta culturale, sia rendendo fruibili al pubblico, con aperture straordinarie, luoghi normalmente inaccessibili, sia offrendo eventi speciali e visite guidate inedite a monumenti, musei e aree archeologiche, perchè la cultura unisce, nutre e dà gioia.

Nel week end del 19 e 20 settembre, quindi, in tutta Italia si possono visitare luoghi in qualche modo speciali e partecipare a eventi unici che rispondano al tema individuato quest’anno “La Cultura è il cuore dell’Europa. Ritualità e storia dell’alimentazione attraverso l’arte italiana”.

Nell’anno di Expo Milano 2015 che indaga la produzione, il consumo, la sociologia e la ritualità del cibo non poteva che essere così. Per l’elenco completo dei luoghi aperti e gli appuntamenti divisi per regione, è possibile consultare il sito del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Gli appuntamenti speciali a Rimini…

Ecco, invece, qualche proposta in programma nel territorio riminese:

Domenica 20 settembre ore 10, Museo della Città (punto di partenza)

museo_citta_rimini_5_bimbiariminiPesce, mare e…., visita guidata a cura di Silvia Monetti

Un itinerario che, partendo dagli splendidi mosaici della Sezione archeologica, illustra il tema della pesca e della cucina marinara in epoca romana per poi soffermarsi sui pesci dell’Adriatico raffigurati nel 1700 dal monaco Nicola Levoli nei suoi dipinti. Dopo aver “assaporato” il gusto del mare anche attraverso il racconto di antiche ricette, si prosegue nella città per visitare la Vecchia Pescheria con a fianco la Fontana della Pigna, centro del mercato ittico fino agli anni ’60 del Novecento, fino al Borgo san Giuliano e al suo tessuto di piccole case, un tempo di pescatori.

Un incontro con la storia e con l’arte che vuole essere un invito a ritrovare il sapore della tradizione nella Rimini di oggi: attraverso il porto, con i suoi pescherecci, il Mercato del pesce nel centro storico, e i tanti ristoranti fra la marina e l’entroterra.

 

Domenica 20 settembre ore 17, Museo della Città

museo_citta_rimini_4_bimbiariminiDalla cucina alla tavola. Frammenti del quotidiano, visita guidata a cura di Marzia Ceccaglia

Un viaggio alla scoperta delle radici della nostra cultura alimentare. Il percorso si sviluppa lungo la Sezione archeologica a iniziare dall’età villanoviana, andando a curiosare nell’ambiente della mensa e della cucina per svelarne atmosfere e segreti, carpire ricette, gusti e abitudini con uno sguardo anche alle vie dei commerci e alle produzioni locali. Frammenti di un quotidiano che ha nella tradizione del banchetto l’espressione di una continuità culturale nell’età antica. E che pur si manifesta in diverse accezioni: dall’ambito funerario al simposio, dal rito al sociale. All’interno delle domus il banchetto interpreta l’evoluzione dei costumi e della cultura e insieme delle abitudini alimentari e dell’economia. Aprendo a una riflessione sulla dinamicità del mondo antico e sulla globalizzazione e contaminazione, nell’Impero, dei sapori (e dei saperi) che offre sorprendenti confronti con l’attualità.

 

… E le proposte dei dintorni

 

Longiano, Fondazione Tito Balestra Onlus: La notte della Luna – alla scoperta del cielo

luna_settembre_longiano_bimbiariminiSabato 19 settembre: apertura straordinaria serale (ore 20-24) ed evento gratuito dedicato all’osservazione della luna in occasione della InOMN (International Observe the Moon Night), iniziativa promossa a livello mondiale da numerose organizzazioni, enti di ricerca, associazioni, scienziati, educatori.

Durante la serata l’Associazione Astrofili Cesenati e l’Associazione Astronomica del Rubicone (AAR) condurranno nella corte del Castello Malatestiano l’osservazione della luna con telescopi e terranno brevi conferenze nella Sala dell’Arengo. Sarà presente uno stand gastronomico.

Domenica 20 settembre apertura ordinaria con ingresso ridotto.

 

Forlì, Museo Ornitologico ‘Ferrante Foschi’: Birdgardening, che passione

Sabato 19 settembre: I laboratori didattici, della durata di 30′ circa, saranno svolti ad intervalli di circa 1h a partire dalle ore 15.. Prevedono:

  • la realizzazione di mangiatoie per gli uccelli selvatici (birdgardening) utilizzando materiali di riciclo;
  • la realizzazione di attività /giochi manuali a tema ornitologico;
  • lo svolgimento di giochi didattici per capire di cosa si nutrono gli uccelli selvatici;
  • la proiezione, nella sala multimediale, di filmati a carattere ornitologico sul tema “birdgardening”.

 

Per il programma completo clicca qui

 

Condividi

Comments are closed.