“Giochi e Gare a Museo” per… allenare la mente

0
Condividi

Dopo il successo delle scorse edizioni, domenica 9 ottobre torna la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, un’opportunità imperdibile per visitare i musei d’Italia (quasi 750 hanno aderito) in compagnia di tutta la famiglia: visite didattiche, iniziative speciali, giochi a tema e attività pensate per l’occasione. Ecco gli eventi da non perdere a Rimini e dintorni.

Un giorno in cui poter visitare i musei in Italia in modo speciale con tutta la famiglia. Domenica 9 ottobre, in occasione di F@Mu 2016 – Giochi e Gare al Museo, la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, su tutto il territorio nazionale musei, fondazioni ed altri luoghi espositivi si apriranno alle famiglie con visite didattiche, giochi a tema, iniziative speciali e attività pensate apposta per l’occasione. Prendendo spunto delle recenti Olimpiadi, il tema dell’evento di quest’anno è “Giochi e Gare al Museo”, la palestra-museo in cui adulti e bambini potranno allenare le proprie menti.

Fino adesso quasi 750 musei hanno aderito all’iniziativa in tutta Italia, alcuni dei quali proporranno l’ingresso gratuito, altri organizzeranno laboratori e attività speciali adatti alle famiglie.

famu_2016_1_bimbiarimini

Matì e Dadà i testimonial dell’evento

La speciale inaugurazione dell’evento, novità di quest’anno, si terrà sabato 8 ottobre al Museo Archeologico Nazionale di Firenze, con la partecipazione di alcune famiglie e rappresentanti delle istituzioni.

famu_2016_4_bimbiariminiTestimonial Ufficiali dell’evento saranno anche quest’anno Matì e Dadà, due personaggi protagonisti di una nuovissima collana di libri per bambini della casa editrice Sillabe e del cartone animato “L’Arte con Matì e Dadà”, primo cartoon RAI a occuparsi di arte a misura di bambino. Alcuni episodi della serie, coprodotta da Achtoons e Rai Fiction, saranno proiettati nei musei aderenti alla manifestazione; ai bambini vincitori del concorso Nazionale F@Mu saranno invece offerti alcuni libri della collana “L’Arte con Matì e Dadà”.

In collaborazione con Sillabe e Achtoons, anche quest’anno Fa@Mu si occuperà inoltre della pubblicazione di un piccolo libretto dedicato all’intera Giornata: giochi, attività e tanti consigli utili per visitare la sede espositiva e avvicinarsi alle opere d’arte accompagneranno i bambini nel loro percorso esplorativo. Stampata in 40.000 copie, la pubblicazione sarà consegnata gratuitamente nei Musei F@Mu 2016 e distribuita a tutte le famiglie durante il giorno dell’evento.

  • Nel 2015 ben 720 luoghi espositivi e circa 60.000 partecipanti alla Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo.
  • F@Mu è un progetto del portale Kids Art Tourism (KAT)

famu_2016_3_bimbiarimini

F@Mu – Le iniziative nel territorio di Rimini e dintorni

1. Fortezza San Leo

Visita guidata

2. Museo Etnografico, Santarcangelo di Romagna

Met-tiamoci a giocare!

Domenica 9 ottobre, dalle 16 alle 18, potrai passare un pomeriggio tra: toy-crossing (scambio solidale di giocattoli), per i piccoli appassionati artigiani costruzione di giocattoli e per i più competitivi: gare! Lancio della coda, punta il cono e canestro in bottiglia! Troverai tre postazioni dove metterti alla prova e segnare il tuo punteggio per rimanere negli annali delle Gare al Met!

Ingresso ed attività gratuite

3. Museo Ornitologico “F.Foschi”, Forlí

Apertura ad ingresso libero ore 10-18

  • Ore 10.30: visita guidata
  • Ore 12.00: Laboratorio a carattere ornitologico
  • Ore 15.00: visita guidata
  • Ore 16.30: Laboratorio a carattere ornitologico

4. Palazzo Romagnoli, Forlí

ore 9,30 – 18 Apertura ad ingresso libero delle Collezioni del Novecento e della mostra “Il solco sottile di Antonello Moroni”

ore 16 Inchiostriamo: piccoli capolavori nascosti dentro i libri

Visita guidata alla mostra “Il solco sottile di Antonello Moroni” e divertente laboratorio didattico sulla tecnica di incisione a cura di Flora Fiorini e Marica Guccini. Età: 6 – 12 anni

Prenotazione: obbligatoria al numero 0543 712627. Numero massimo partecipanti: 15 bambini

5. Casa Museo Villa Saffi, Forlí

ore 15,30 – 18,30 – apertura ad ingresso libero della casa museo.

ore 16,30 – “I racconti di Edera”

Un percorso alla scoperta della casa museo accompagnati da Edera, abitante silenziosa della casa e osservatrice privilegiata che racconterà i fatti di cui è stata testimone di stanza in stanza.

Alla fine della visita laboratorio creativo per bambini “La scatola dei ricordi”, una scatola portata da casa si trasformerà in una personalissima scatola dei ricordi. Età: 5-10 anni (Numero massimo partecipanti: 20)

Partecipazione: gratuita. Info e prenotazioni: Servizio Musei, Tel. 0543 712627, musei@comune.forli.fc.it

6. Musei San Domenico, Forlí

ore 10,00 – 19,00 Apertura ad ingresso libero per bambini e genitori della Pinacoteca Civica e delle mostre temporanee “La Patria & il Mondo” e “Il viaggio di Ebe”.

ore 9,30 – 11,30 – 15,00

L’atelier comunale “Come Ti di Luna” propone un laboratorio per bambini dal titolo “Chi abita al museo…?”

Un divertente gioco per scoprire chi abita le sale della nostra Pinacoteca fino ad arrivare ad un incontro molto speciale con Ebe. Insieme scopriremo chi era e potremo osservare la sua bellezza da tutti i punti di vista: davanti, dietro, di fianco, dal basso, tutta intera o solo un particolare…Scegliamo il nostro personale punto di osservazione per poi metterci all’opera… Età: bambini dai 5 agli 8 anni – accompagnati da un adulto

Numero massimo: 15 bambini per visita. Prenotazione: obbligatoria al numero 0543 712627

7. Biblioteca Malatestiana, Cesena

Musei del presente – Giochi di narrazione tra spazio pubblico e musei della cittá

Inaugurazione: domenica 9 ottobre, dalle 16 alle 19

Percorsi e laboratori per bambini e adulti, partenza gruppi ogni ora

Dal nutriente incontro tra [NON]Museo. Centro di arte e cultura contemporanea dall’infanzia (Cesena) e MuNa Musei di Narrazione (Rimini) nasce “Musei del presente”, un dispositivo ludico ed itinerante che ha come obiettivo la valorizzazione del patrimonio artistico-culturale e dello spazio urbano della città di Cesena. Un percorso partecipato e condiviso con chiunque abbia voglia di conoscere la città attraversando musei e spazio pubblico e spostandosi con spirito di meraviglia lungo un creativo itinerario tra passato e presente Aprire il proprio sguardo verso una città che racconta e lasciarsi trasportare dal proprio immaginario seguendo una mappa che conduce in un viaggio tra ignoto e già conosciuto; diventare un “esploratore dello sguardo”, attivando quella curiosità che ci permette di giocare a tutto tondo facendoci guidare dal fare dei bambini. Queste sono le regole per giocare con “Musei del presente”.

8. Rocca di Riolo, Museo del Paesaggio dell’Appennino Faentino, Riolo Terme

Alla Corte di Caterina – speciale visita guidata alla Rocca e al Museo del paesaggio dell’Appennino faentino in compagnia di Caterina Sforza e…. in costume da dame e da cavalieri!

I bambini e i genitori potranno vestirsi in costume d’epoca e accompagnare la Leonessa delle Romagne nelle sale più suggestive del castello.

Consigliato dai 5 anni – costo 5€ a partecipante o 12€ per famiglia (2adulti +2 bambini)

Info e prenotazioni 0546 71025, roccadiriolo@atlantide.net

9. Museo Nazionale, Ravenna

Caccia all’opera… al Museo Nazionale di Ravenna!

Un percorso per farti scoprire alcuni oggetti e imparare notizie interessanti sui reperti in maniera divertente!

A ricordo della giornata, potrai portare a casa il libretto Caccia all’Opera, per ricordare gli oggetti visti durante la visita e risolvere piccole sfide enigmistiche.

Età consigliata: dai 7 anni

L’ingresso al museo e le attività sono gratuite per gli under 18. Prenotazione obbligatoria via mail entro giovedì 5 ottobre: pm-ero.musnaz-ra@beniculturali.it (massimo 25 persone)

10. Rocca Demaniale di Gradara

“Giochiamo alla Rocca”.

L’iniziativa è rivolta ai bambini ed ai ragazzi in visita alla Rocca, grazie ai quali verrà coinvolta tutta la famiglia. I partecipanti si caleranno nei panni dello storico e, con il supporto di una penna e di un quaderno didattico, saranno guidati, nella loro ricerca, alla scoperta della storia e delle trasformazioni della Rocca, nonché delle Signorie che l’hanno abitata e delle loro vicende storiche.

Quando i musei divertono anche i bambini

Condividi

Comments are closed.