Rimini si accende con le fogheracce di San Giuseppe

0
Condividi

Una serata speciale e di divertimento per tutti, venerdì 18 marzo, un rito che si ripete ogni anno in occasione dell’arrivo della primavera, quello delle fogheracce. Vari appuntamenti aspettano tutti al mare e nell’entroterra in provincia di Rimini, abbiamo scelto 5 eventi per voi da non perdere.

Il mese di marzo segna per il territorio romagnolo il ritorno di una grande tradizione che si tiene in occasione di San Giuseppe (19 marzo, quindi la sera precedente). Si tratta di una serata speciale, un rito che si tiene ogni anno in occasione dell’arrivo della primavera; il falò ha il compito di bruciare tutto ciò che fa parte dell’inverno per fare spazio alle novità della bella stagione.
Nel territorio romagnolo, come in altre località padano-alpine, questa tradizione risalente ai riti celtici celebrava l’arrivo della primavera e l’invocazione di una buona annata per la raccolta nei campi.

Vari sono gli appuntamenti al mare e nell’entroterra in provincia di Rimini, abbiamo scelto 5 eventi per voi da non perdere.

1.

fogheraccia_marinacentro_bimbiariminiIn occasione della festa di San Giuseppe e di tutti i papà, i tradizionali falò, simbolo della fine di un inverno freddo e dell’arrivo della primavera, animano la città e le zone circostanti. A Marina Centro di Rimini, zona porto canale, grande falò sulla spiaggia libera e mercatino di generi vari con bancarelle di dolciumi, prodotti enogastronomici, giocattoli e bigiotteria.

Accensione della fogheraccia alle 20.30 circa. Ricco di animazione e di folla offre un grande spettacolo soprattutto per i più piccini, che si divertono di fronte al fuoco in cui vengono “bruciati” gli ultimi momenti dell’inverno passato.

2.

focarina_casamacanno_bimbiariminiFogheraccia in compagnia a misura di famiglia: quella di casa Macanno a Rimini (via Macanno 168), nell’area verde attrezzata: dalle 17.30 si terra ‘Festa di fine carriera’, dove fare conoscenza con le nuove asinelle Giulietta e Clementina, alle 19 si accendono i fuochi. Per chi lo desidera, prenotando si può cenare (5 euro). Per informazioni e prenotazioni: Eugenio 335 1647617.

3.

focarina_met_bimbiariminiAl Museo Etnografico a Santarcangelo (via Montevecchi 41) venerdí 18 marzo si terrà ‘Fuochi di San Giuseppe’, ovvero ‘La vègia dla fugaròina: sal tègi, al pìdi e i bàl tl’èra’: dalle 18 presentazione del nuovo progetto per il museo con successivo dialogo con Mario Turci su ‘Il senso della Focarina nella tradizione’, poi dalle 19.30 veglia e cena intorno al fuoco. “Portate le vostre pagnotte di piada, la stendereno, condireno e cuoceremo sulle teglie di Montetiffi – l’invito degli organizzatori -. Il fornaio Quirino sfornerá le sue pizze dal forno in terra cruda”. Dalle 21 balli nell’aia in compagnia dell’Uva Grisa con musica e balli popolari.

4.

fogheraccia_mondaino_bimbiariminiVenerdì 18 marzo si terra la terza edizione della fogheraccia di A passo d’uomo a Mondaino. Accompagnati da musiche tradizionali, vino e spettacoli pirotecnici si passerà insieme una serata al calore del fuoco. Il fuoco sarà acceso alle 20.30.

Per festeggiare ci sono due opzioni: per chi ha più tempo e desidera scoprire il paesaggio di Mondaino è possibile incontrarsi alle 19 al cimitero di Mondaino e inoltrarsi con un gruppo dell’Associazione I Poderoi in un itinerario pieno di sorprese e scoperte, che terminerà alle 20.30 nel luogo di accensione. Per chi vuole arrivare più tardi, l’incontro é alle 20 all’entrata del paese, per poi raggiungere con un breve cammino il luogo della fogheraccia.

Per la camminata è previsto un contributo di 12 euro per gli adulti e di 6 euro per i bambini fino a 14 anni. Nel costo è inclusa l’assicurazione RCT e uno spuntino a conclusione della camminata.

INFO: info@apassoduomo.org, 339 2112856, 339 4899803, 338 31855014.

5.

fogheraccia_viserba_bimbiariminiViserba di Rimini s’incendia anche nel 2016… Venerdí 18 marzo si svolge infatti la tradizionale fogheraccia di San Giuseppe con offerta di bevande e altro dai commercianti. Ad allietare la serata ci saranno quattro punti musica: davanti via Burnazzi, in piazza Pascoli, al bagno 31 e allo sbocco via Roma. Una bella occasione per salutare l’inverno e accogliere la nuova stagione, divertendosi insieme intorno al grande falò.
La festa continua anche sabato 19 e domenica 20 in piazza Pascoli con intrattenimento per tutte le età dalle 15.30 alle 18.30.

Condividi

Comments are closed.