A Bologna tutto il meglio dei libri per bambini e ragazzi

0
Condividi

Con ospiti d’onore la Catalogna e le Isole Baleari, 1.300 espositori da oltre 75 nazioni dal 3 al 6 aprile arriva a Bologna la 54esima edizione di Bologna Children’s book fair, la Fiera del libro per ragazzi. Per le strade della città va in scena – anche dopo la chiusura della kermesse – ‘Boom. crescere nei libri’, con decine di incontri, iniziative e oltre 25 mostre articolati su sette percorsi.

bologna_fiera_libro_ragazzi_2017_2Al via lunedì 3 marzo, per chiudersi giovedi 6 aprile, la 54. edizione di ‘Bologna Children’s Book Fair‘, appuntamento internazionale dedicato all’editoria per bambini e ragazzi. Alla kermesse ci sarà spazio per lo scambio dei copyright, conoscere le ultime tendenze del settore, incontrare i maestri dell’illustrazione, gli autori del momento e i vincitori dei più prestigiosi premi internazionali.
In fiera, nella città emiliana, saranno oltre 20.000 i metri quadrati preparati per l’evento cui prenderanno parte 1.300 espositori, 1.200 esteri, provenienti da oltre 75 paesi del mondo per fare il punto sulle ultime tendenze editoriali e digitali e partecipare alle centinaia di workshop e conferenze proposti. Ospiti d’Onore 2017 la Catalogna e le Isole Baleari. Tra i nuovi paesi presenti in Fiera rispetto al 2016: Albania, Andorra, Ecuador, Islanda, Costa d’Avorio, Myanmar, Nepal, Pakistan, Perù.

Dal 1 al 9 aprile 104 eventi in 52 luoghi per i più piccoli

Se il pubblico non ha accesso alla Fiera del Libro per Ragazzi, la Fiera prorompe come uno tsunami (benefico) in città. Gli autori nelle librerie e nelle biblioteche, gli illustratori dislocati in oltre 25 mostre, i bambini e i ragazzi coinvolti in incontri e laboratori. E per la prima volta la grande mostra degli illustratori, il cuore del salone, traslocherà dal 9 al 7 maggio nella sala delle esposizioni del Museo Archeologico con le opere di 75 artisti provenienti da 26 paesi diversi.

bologna_fiera_libro_ragazzi_2017_3

Sette sono i percorsi in cui si articola ‘BOOM! Crescere nei Libri’: Oggetto libro, Maestri, Arte, Altri Sguardi, Contaminazioni, Crescere Artisti, Muoversi. Poi ci sono tre progetti speciali: il programma del Paese ospite (Catalogna e Isole Baleari); le scuole e una via Zamboni tutta dedicata ai bambini all’interno del piano di valorizzazione del Comune che investe la zona universitaria, la sua strada simbolo e i suoi luoghi d’arte. La bussola per orientarsi nel mare di iniziative è rappresentata da un libricino che nell’ultima pagina pubblica una mappa di tutti i luoghi coinvolti.

L’albo illustrato è uno dei linguaggi della contemporaneità. Terreno di esplorazioni e confronti, l’OGGETTO LIBRO e le sue infinite possibilità di formati diventano un punto da cui partire per giocare fra immagini e parole e inventare nuove vie per raccontare storie in un terreno, fra letteratura per ragazzi e sperimentazione artistica, che sempre di più interroga il senso della parola leggere. Ecco allora La regola e il gioco una mostra interattiva, con ambienti tattili e sonori a misura di bambino per esplorare l’albo illustrato e i tanti modi per interagire con esso, allestita in Biblioteca Salaborsa e presso l’Urban Center Bologna, a cura di Hamelin e SLPJ Salon du Livre et de la presse jeunesse en Seine Saint-Denis e resa possibile dal Progetto Europeo Transbook. Promossa da Corraini edizioni… e ha fatto anche un libro per bambini mette in mostra i sorprendenti albi illustrati di autori insospettabili, tra cui John Cage , Paul Cox e Milton Glaser negli spazi del Dipartimento educativo del MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna.

Il miglior modo per conoscere l’illustrazione è avere la possibilità di confrontarsi con i MAESTRI. Grandi autori del passato e maestri del presente si mostrano in città svelando un bagaglio di segni, stili, universi visivi di riferimento e poetiche che hanno trasformato il modo di guardare all’illustrazione e raccontare storie attraverso le figure. Il dialogo tra i due scrittori Calvino e Rodari ed Emanuele Luzzati viene proposto in un percorso espositivo allestito in Sala d’Ercole a Palazzo d’Accursio a cura del Museo Luzzati di Genova: tre grandi autori del ’900 per il mondo magico della narrazione e dell’invenzione per l’infanzia, ma non solo. Le Ex Bacheche di via Indipendenza accolgono le immagini di Ghirlanda, l’atteso ritorno alla graphic novel di Lorenzo Mattotti con testo di Kramsky in una mostra a cielo aperto a cura di CHEAP – Street Poster Art in collaborazione con Logos Edizioni.

Il confronto fra illustrazione e arti visive è costante e intenso e crea un bacino di visioni, figure, immagini che si stratificano e costruiscono la base del lavoro dell’illustratore. Ma sempre di più l’ARTE diventa non solo l’ispirazione, ma anche l’oggetto di albi illustrati, che usano il disegno come un ulteriore strumento di indagine e di questionamento dell’arte stessa, per imparare a guardare. Questa non è una mostra, signor Magritte! è un viaggio nell’universo surreale di René Magritte tra oggetti, colori e spostamenti di senso. La mostra, a cura di Giannino Stoppani Cooperativa Culturale, allestita presso la Fondazione Gualandi, è la prima tappa di Children’s Books on Art, un progetto nato dalla sezione speciale Arte del BRAW 2017, il Premio internazionale della Bologna Children’s Book Fair.

ALTRI SGUARDI è il focus dedicato alla prepotente rinascita del disegno e del fumetto, strumenti e linguaggi quasi primordiali che stanno vivendo una nuova epoca d’oro, grazie soprattutto a interpreti giovani con uno sguardo inconsueto e curioso sul presente. Sempre più Bologna si impone a livello internazionale come città del disegno, come dimostra anche l’invasione di mostre e opportunità, con focus l’infanzia e l’incrocio con le altre arti. Tra queste, Hansel e Gretel alla Biblioteca del MAMbo -Museo d’Arte Moderna di Bologna, mostra le tavole realizzate da Sophia Martineck per la sua interpretazione a fumetti del grande classico dei fratelli Grimm, a cura di Canicola associazione culturale.

Per il calendario completo clicca qui

Condividi

Comments are closed.