Fico, il parco agroalimentare più grande del mondo apre a Bologna

0
Condividi

Fabbriche, luoghi ristoro, botteghe e mercato, aree dedicate allo sport, ai bimbi, alla lettura e ai servizi, “giostre” educative, teatro e cinema… Il 15 novembre apre al pubblico, con ingresso gratuito, Fabbrica Italiana Contadina Eataly World. Scopri i dettagli

Un luogo dove divertirsi, imparare, fare la spesa e assaggiare il meglio della nostra enogastronomia attraverso campi, stalle, fabbriche, botteghe, chioschi, ristoranti e aree ristoro, giostre e aree didattiche. É Fico (Fabbrica Italiana Contadina) Eataly World, il piú grande parco del mondo didecato all’agroalimentare italiano, che apre il 15 novembre a Bologna (nell’area dell’attuale CAAB – Centro Agroalimentare di Bologna -, Via Paolo Canali 8), con ingresso gratuito.

Oltre 200 animali e 2000 tipi di piante

A Fico si puó visitare una grande “fattoria” all’aperto di 20mila metri quadrati, con colture dimostrative e allevamenti didattichi che mostrano 2000 cultivar principali dell’agricoltura italiana e 200 animali vivi di razze tradizionali: dai maialini di Mora romagnola alla pecora sarda, le mucche frisone e tutte le altre razze di suini, bovini, ovini, caprini, galline e altri animali da cortile che dimoreranno nelle stalle del Parco.

Una vera e propria ‘arca’ della nostra biodiversitá, dove capire l’agricoltura italiana ed ammirare alberi da frutto e ulivi secolari, orti, agrumi, campi di cereali e perfino una vera tartufaia e un luppoleto da birra.

Nelle 40 fabbriche i visitatori potranno vedere come nascono tanti dei piú rinomati prodotti italiani: il prosciutto di Parma, i salumi della Bassa parmense e la mortadella di Bologna, e poi i salumi di cinta senese e quelli di Suino Nero calabrese, la carne, il latte, lo yogurt e i formaggi freschi, il Grana Padano, il Parmigiano Reggiano, lo squacquerone e il raviggiolo, la caciotta, il pane, la pasta fresca e secca e all’uovo, la farina macinata e pietra, il riso, i sughi e la frutta conservata e tanto altro. La produzione é quotidiana, dal vivo e autentica, e i prodotti di Fico si potranno assaggiare direttamente nelle fabrbriche oppure nelle oltre 40 aree ristoro, fatte di trattorie, ristoranti, chioschi di street food, bar e bistrot dedicati al buon bere e alla buona tavola.

Imparare e conoscere, divertendosi

Oltre alla esperienze da vivere nei campi, nelle stalle e nella fabbriche, ci sono 6 ‘giostre educative’ interattive che raccontano il rapporto millenario tra l’uomo e il fuoco, la terra, i tre principali liquidi da lui creati – vino, olio e birra – il mare, gli animali, il futuro.

Nel Parco trovano posto anche aule didattiche attrezzate per grandi e piccoli, ai quali sono dedicate inoltre l’area bimbi ed attivitá specifiche per le scuole.

I bambini a FICO troveranno uno spazio dedicato interamente a loro, un vero e proprio contenitore di fantasia e di sperimentazione fatto di arte, scienza, materiali, tecniche espressive, per soddisfare ogni loro desiderio di fare esperienza e di creare. Il legame con la natura per i bambini è sempre molto forte, mettersi alla prova e sperimentare la realtà naturale a portata di mano è per loro fortemente educativo e stimolante. Con tutti i sensi e con una libertà guidata possono sperimentare il fascino della natura e del cibo, il suo processo produttivo, con attività divertenti e di gioco, grazie a laboratori educativi e creativi progettati e pensati per i bambini.

I laboratori dell’Agribottega dei bambini a FICO offrono diversi percorsi ed esperienze: dai laboratori del fare, a quelli della conoscenza, dalla creazione di oggetti, all’educazione all’ascolto e alla pazienza. Percorsi creativi e didattici fatti di interdisciplinarietà fra aspetti pedagogici, artistici e culturali. Si puó scegliere fra 4 macro-aree tematiche: la creazione, la conoscenza, la sperimentazione e l’emozione.

INFO:
Fico Eataly World é aperto dal 15 novembre, tutti i giorni, dalle 10 alle 24, con accesso libero e gratuito.

Condividi

Comments are closed.