Rievocazioni storiche, un tuffo nel passato

0
Condividi

Tornare indietro nel tempo, scoprire abitudini andate perdute e mestieri antichi… Il mese di agosto offre diverse occasioni per un tuffo nel passato e per rivivere antichi fasti o vicende che hanno determinato la storia di molti territori della nostra regione.

1.

montegridolfo_liberata_bimbiariminiLa Montegridolfo Liberata” (15-16 agosto) è una rievocazione storica della battaglia della Linea Gotica che portò alla liberazione di Montegridolfo nel 1944.

Considerata la più importante manifestazione rievocativa centrata sulla Linea Gotica, la manifestazione riporta alla storica battaglia avvenuta il 31 agosto 1944 per la liberazione di Montegridolfo dall’occupazione tedesca durante la Seconda Guerra Mondiale. Nel castello verrà allestito un vero e proprio accampamento militare con mezzi militari originali e con figuranti in divisa sia militare sia civile degli anni ’40. Anche i visitatori sono invitati a partecipare con abiti dell’epoca.

Il programma riconduce al periodo della guerra con simulazione della battaglia di Montegridolfo e una caccia al tesoro incentrata sui momenti del passaggio del fronte. Sono in programma, inoltre, una conferenza e performance teatrali, uno spettacolo di burattini, scene di vita quotidiana lungo le vie del Borgo, lo spettacolo della trebbiatura, un mercato d’epoca.

INFO: 0541 855067 – 855320.

2.

festa_duca_urbino_bimbiariminiDal 14 al 16 agosto torna a Urbino la Festa del Duca, che nel 2015 per la sua 34ª edizione vede come Paese ospite l’Inghilterra. Tutto il centro storico della città tornerà al tempo del Rinascimento: sfilate, cortei, spettacoli di tamburi, di arcieri, di sbandieratori che permetteranno a famiglie e turisti di divertirsi e meravigliarsi.

Sono stati rinnovati dall’organizzazione tutti gli spettacoli che, soprattutto per quanto riguarda la musica, richiameranno il Paese ospite.

Verrà rivissuto il momento in cui il Duca Federico da Montefeltro è entrato a far parte dell’Ordine della Giarrettiera, il più alto Ordine Cavalleresco inglese che contava pochissimi membri, uno dei quali proprio il Duca di Urbino.

Il cuore e punta di diamante della festa sarà il gioco dell’Aita, gioco di destrezza e forza giocato nei periodi di non belligeranza: uno dei pochi momenti in cui il popolo poteva sfidare la corte.

INFO: 348 4136639.

3.

palio_daino_mondaino_3Con il Palio del Daino (dal 20 al 23 agosto) al borgo di Mondaino si ritorna al 1459, quando Sigismondo Pandolfo Malatesta e Federico da Montefeltro si incontrarono per sancire una tregua fra le due Signorie, ponendo le basi per un lungo periodo di prosperità.

E’ quindi un’atmosfera gioiosa e ridente quella che percorre le vie del paese, dove oltre cento artigiani daranno dimostrazione della lavorazione dei metalli, dei tessuti, del vetro, della carta e delle pelli per riscoprire manualità ormai divenute rare o perdute, e dove mostreranno la loro opera maiolicari, pittori, armaioli, liutai, amanuensi, miniatori e intarsiatori. Tutti in attesa del tradizionale Palio del Daino, che vede sfidarsi le quattro contrade di Mondaino – Borgo, Castello, Contado e Montebello – per aggiudicarsi l’ambito titolo.

Ingresso a pagamento. INFO: Pro Loco Mondaino 0541 869046.

 4.

druida_cesenatico_bimbiariminiDal 20 al 23 agosto, al Parco di Ponente di Cesenatico, si svolge la quarta edizione di “Druidia”, rievocazione storica celtica con concerti, spettacoli a tema e mercatini artigianali.

Saranno presenti in pianta stabile accampamenti Celti e Romani che vi mostreranno come vivevano all’epoca, e grazie ai numerosi stage ed iniziative didattiche, sia per adulti che per bambini, vi sentirete proprio come uno di loro.

E se di giorno avete capito chi era questo popolo, sarà col calar del sole che vi appassionerete alle loro storie perché è proprio in questo momento che i guerrieri impugnano le armi pronti a difendersi contro l’invasore, nei numerosi spettacoli di combattimenti e gladiatori che vi lasceranno col fiato sospeso.

INFO: info@druidia.it

5.

ferrara_giostra_monacoNel suggestivo scenario del Baluardo di Santa Maria a Ferrara, una disfida equestre tra i campioni di Este, Ferrara e Grottazzolina rievoca dal 21 al 30 agosto gli anni tormentati dalle ostilità tra Estensi e da Romano. E fornisce l’occasione per una full immersion nel Medioevo. Si tratta della “Giostra del Monaco”, dove l’antica arma della mazza ferrata, diffusissima nel periodo medievale, riappare, stretta in pugno dai partecipanti alla popolarissima gara equestre a conclusione di dieci intense giornate attraverso le atmosfere, i colori, i costumi, i sapori e le gesta del passato, ricche di incontri culturali, musiche, danze, rappresentazioni teatrali, enogastronomia, giochi e rievocazioni di imprese militari.

Previste, durante le giornate di festa, l’esibizione del Gruppo Danza dell’Aquila Bianca, la parata dei Capitani d’Arme del Borgo di San Giacomo, le tenzoni con Maestri balestrieri ed arcieri, l’esposizione di manufatti di ceramica, legno e metallo.

Proseguirà poi anche quest’anno il Festival di Teatro di Strada ‘Castel Tedaldo’, promosso dal Consorzio Terre e Castelli Estensi. Gruppi e compagnie di teatranti di strada porteranno in scena opere ispirate al Medioevo o al Rinascimento.

INFO: 0532 202931 – 335 6098774.

Condividi

Comments are closed.