“La famiglia nella società che cambia”

0
Condividi

Un convegno organizzato dal Centro per le Famiglie Distrettuale venerdì 29 e sabato 30 gennaio a Cattolica e a Riccione, dove per favorire la partecipazione di mamme e papá verrà predisposto un servizio accoglienza per bambini dai 2 agli 8 anni, coordinato dall’animatrice Stefania Togni.

centro_famiglie_convegno_cattolica_bimbiariminiLa famiglia nella società che cambia” è il titolo dell’evento realizzato dal Centro distrettuale per le Famiglie che vede il Comune di Cattolica nel ruolo di capofila: venerdì 29 gennaio al Teatro Snaporaz dalle 8.30 si terrà la prima delle due giornate dedicate all’approfondimento del fenomeno delle nuove famiglie che sarà messo “sotto la lente di ingrandimento” di giuristi, psicologi e studiosi di pedagogia. Da segnalare la partecipazione di relatori del calibro di Francesca Ragazzini, Funzionario Regionale Area Politiche Sociali e Socio Educative che illustrerà le nuove linee guida dei Centri per le Famiglie (ore 9.30), Marzio Barbagli, Professore emerito dell’ateneo bolognese che parlerà di “nuovi e vecchi problemi delle famiglie in Italia” (ore 10) e Daniela Pajardi, Professore associato di Psicologia Giuridica dell’Università di Urbino che invece si occuperà di criticità e fragilità nelle nuove dimensioni familiari (ore 10.45). Interverranno in mattinata anche Rossella Talia, Presidente del Tribunale di Rimini, che parlerà di innovazioni sul Diritto di Famiglia (ore 11.30) Giovanna Ollà, Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Rimini, che avrà il compito di spiegare cosa accade nel caso di violazioni degli obblighi familiari (ore 12.30).

Nel pomeriggio inizieranno i lavori in sessioni parallele e che si terranno al Palazzo del Turismo (gruppo di lavoro 1 – “famiglia, diritti civili e sociali, mediazione familiare” con l’intervento dell’Avv. Sabrina Barbieri) e al Teatro Snaporaz ( gruppi di lavoro 2 e 3, dedicati rispettivamente alle tematiche “famiglia, prima infanzia, servizi consultoriali e pediatria di famiglia” e “famiglia, affido e adozione”).

Evoluzione sociale delle famiglie

Sabato 30 gennaio i lavori proseguiranno nel Palazzo del Turismo di Riccione: dopo una prima giornata dedicata alle prospettive psicologico-giuridiche, si passerà ad affrontare l’evoluzione sociale delle famiglie secondo una visione di tipo pedagogico. Dopo i saluti del Sindaco Renata Tosi alle 10 sarà dato avvio alla tavola rotonda che vedrà la presenza del Prof. Guido Barbagli e di Giuliana Mieli, Psicoterapeuta, che approfondiranno, rispettivamente, la “situazione sociale della famiglia: trasformazioni e nuovi nuclei familiari” e “legami e relazioni che si instaurano all’interno della famiglia”. Seguirà il contributo di Raffaele Mantegazza, docente di Scienze Umane alla Bicocca di Milano che si interrogherà sull’esistenza o meno, nella società attuale, di un ruolo educativo della famiglia. Dopo la pausa pranzo alle 15 riprenderanno i lavori dedicati alle famiglie e incentrati sul tema “Famiglia contro società”. Proprio questa ultima sessione di lavori sarà aperta anche alle famiglie: Contestualmente, ne Palzzo del Turismo, per favorirne la partecipazione, verrà predisposto un servizio accoglienza per bambini dai 2 agli 8 anni, coordinato dall’animatrice Stefania Togni.

Un evento multidimensionale…

Giovanna Ubalducci

Giovanna Ubalducci

Si tratta di un evento particolarmente importante, specie in un monento storico come quello che stiamo vivendo, connotato dall’aumento di nuove forme familiari che sono oggetto di interesse, proprio in questi giorni, dei lavori parlamentari” – spiega l’Assessore alle Pari Opportunità e alle Politiche di Genere e della Famiglia di Cattolica Giovanna Ubalducci, che avrà il compito di inaugurare il convegno venerdì 29 gennaio insieme al Sindaco Piero Cecchini.

Ciò che qualifica in maniera specifica questo evento (accreditato, tra l’altro, per diverse discipline e professioni) è la scelta del taglio multidimensionale” – continua l’Ass. Ubalducci – “infatti avremo la fortuna di ospitare autorevoli relatori dotati di competenze giuridiche, psicologiche, sociali, educative e padagogiche, in modo tale da offrire una visione d’insieme completa, ma soprattutto essenziale per poter comprendere e gestire al meglio il cambiamento nei legami, nell’educazione dei figli e nei servizi a beneficio dell’intera comunità”.

Per il programma completo clicca qui

INFO: 0541 961260 – 346 2403479

Condividi

Comments are closed.