Settembre arriva con…

0
Condividi

Con l’arrivo di settembre arrivano anche le feste tipiche di questa stagione. Ma per le famiglie non mancano certo gli appuntamenti: ecco 5 eventi non perdere, magari incrociando le dita per il meteo…

1.

Sabato 1 e domenica 2 settembre si rinnova l’appuntamento con la Festa del Miele a Montebello, due giornate intense e soprattutto piene di dolcezza, tra tanti prodotti golosi da conoscere e da assaggiare.

In apertura sabato 1 settembre, alle ore 18, la tradizionale camminata il “Tramonto nell’Oasi” con il gruppo La Pedivella di Rimini, con ritrovo all’Osservatorio naturalistico di Montebello; alle 19 in piazzetta si svolgerà la tradizionale “Smielatura” con estrazione del miele in diretta. Dalle 19, inoltre, l’affascinante borgo malatestiano tornerà a rivivere i tempi rinascimentali con l’Avamposto Malatestiano, allestimento storico a cura dell’Associazione Mons Jovis, che si protrarrà anche alla domenica.

Domenica 2 settembre, dalle ore 10.30, si potrà partecipare alla seconda escursione naturalistica con partenza dall’Osservatorio, la tradizionale “Passeggiata guidata nell’Oasi” (tel. 347 4110474) e per tutta la giornata fino al termine della festa l’Avamposto Malatestiano trasporterà i partecipanti in un mondo magico e ancora più suggestivo. Alle ore 16 in piazzetta “Le mani nel formaggio”, laboratorio didattico a cura del Mastro casaro Luciano Filanti: dal latte alla mozzarella. Dalle 17 si svolgerà il “Laboratorio del Gusto”: un percorso sensoriale con assaggi guidati di miele e formaggi. Non mancherà il mercatino per le vie del paese, con le produzioni locali e d’artigianato, la cucina tipica romagnola nello stand a cura della Proloco di Torriana, e la tradizionale estrazione del miele con la tecnica della “Smielatura”.

2.

Venerdì 31 agosto e sabato 1° settembre Portoverde di Misano Adriatico si prepara ad ospitare una nuova edizione della manifestazione “Salotti letterari a Portoverde. La streda de pés, tra enogastronomia e cultura”, una rassegna di eventi che uniscono l’elemento enogastronomico, con degustazioni e presentazioni di ricette tradizionali, all’elemento culturale, con attività letterarie ed educative per grandi e piccoli.

La nuova edizione prende il via con l’immancabile taglio del nastro e l’incontro sulla morfologia del pescato per conoscere caratteristiche ed ecologia dei principali organismi marini che popolano il mare Adriatico. A seguire, una gustosa degustazione di pesce fresco, appena pescato.

Non mancano le visite guidate al porto, con approfondimenti sulla tradizione marinara locale e sulle imbarcazioni da pesca, e le passeggiate mattutine in compagnia di un esperto ambientale per conoscere gli aspetti biologici e geofisici della spiaggia e del mare. Tante esperienze uniche da vivere, tra cui il workshop scientifico sui tradizionali strumenti per orientarsi in mare a cura dell’Osservatorio Copernico di Saludecio che, per i due giorni della manifestazione, propone a turisti e residenti una postazione situata in Piazzale Colombo dove poter osservare le stelle, guida da sempre di marinai e pescatori.

Per il programma completo clicca qui

Tutte le attività sono a ingresso e partecipazione gratuita.

3.

Parte venerdì 31 agosto con un’anteprima d’eccezione e prosegue sabato 1° e domenica 2 settembre per la vera e propria festa. La XXI Festa de Borg quest’anno é dedicata alla meraviglia del semplice, allo stupore per la bellezza intorno a noi, per le piccole cose. Un appuntamento biennale che, a partire dalla storia e dalle tradizioni del Borgo San Giuliano di Rimini, arriva fino ai nostri giorni con l’entusiasmo e anche l’irriverenza che caratterizza i borghigiani e non solo.

Con la ‘Meraviglia over the rainbow’ apre ufficialmente venerdì 31 agosto, dalle 18, la prima delle tre giornate di festeggiamenti, con lo spettacolo delle 13 fontane danzanti nella nuova piazza d’acqua che sarà l’assoluta novità, con i suoi 40 metri di schizzi d’acqua tra cielo e mare, che dialogano con la musica e i colori dell’iride.

La Maraveja dell’acqua accompagnerà i visitatori per tutti e tre i giorni per approdare domenica 2 settembre sera al gran finale con lo spettacolo piromusicale. Si rinnova anche per questa edizione la consolidata collaborazione con Scarpato e con le sue magie pirotecniche. Lo spettacolo di fuoco, nella piazza sull’acqua, prevede coreografie di luci e musica  in sinergia con il contesto.

La novità ulteriore di quest’anno è il ritorno alla parola e al teatro. E’ stata identificata la via Marecchia con il colore viola dedicata alla parola e in particolare al dialetto, con una selezione di poesie dialettali, con una serata di musica romagnola, e un percorso di incontri e racconti curato da Pinkabbestia e Vite in transito.

Il Teatro Verde è un allestimento che verrà creato esclusivamente per questa Festa in piazzetta Gabena sul palco del giardino che in questi anni è stato curato dai Ci. Vi.vo. Dalla parte della platea ci saranno delle balle di fieno come sedute per cui verrà ripresa una tradizione del ‘700 e dell’800 delle famiglie benestanti che consisteva nel costruirsi un teatro verde in giardino. Il teatro Verde avrà una programmazione ricchissima da sabato sera a domenica sera di incontri, spettacoli, presentazione di libri.

Le mostre sono quattro, una dedicata alla Maraveja, una alla Poesia, una all’Arcobaleno e una alla Marineria Riminese. Quest’ultima mostra rientra negli eventi del Festival del mare.

La lotteria è un elemento fondamentale della festa, forse una delle più ricche degli ultimi anni, per sostenere la festa e tentare la fortuna. Il primo premio è un’automobile!

La festa sarà la cornice ideale per l’inaugurazione della nuova passerella galleggiante che, da sabato 1° settembre alle ore 10, collegherà le banchine di destra e di sinistra del porto antico davanti al ponte di Tiberio, un nuovo punto di caratterizzazione suggestivo che regala una prospettiva inedita e interessante sul Borgo San Giuliano.

Per il programma completo clicca qui

4.

Domenica 2 settembre, alle ore 17, a Sogliano al Rubicone fa tappa  la rassegna ‘Burattini e Figure 2018’. In Piazza San Paolo a Ponte Uso va in scena “Fagiolino servo di due padroni” del Centro Teatrale Corniani. Due storie si intrecceranno con nove burattini, raffigurazione di persone comuni della vita quotidiana. Uno spettacolo che richiede grande maestria che solo i grandi burattinai sanno dare. L’ingresso é libero.

5.

Domenica 2 settembre consueto appuntamento con la domenica gratuita di tutti i monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali statali di tutta Italia. Torna l’appuntamento #Domenicalmuseo.

Scopri i musei visitabili gratis a Rimini e dintorni.

CLICCA QUI per scoprire le altre iniziative dedicate ai bambini a Rimini e dintorni

Condividi

Comments are closed.