Fuoco, famiglia e… fantasia

0
Condividi

Una serata speciale, nel segno della tradizione con le Fogheracce, aspetta piccoli e grandi in occasione di San Giuseppe, anche per celebrare la Festa del Papá. E non mancano anche altri eventi per dare il benvenuto alla bella stagione. Ecco 5 appuntamenti da non perdere nel weekend.

1.

Il mese di marzo segna per il territorio romagnolo il ritorno di una grande tradizione che si tiene in occasione di San Giuseppe (19 marzo, quindi la sera precedente), giornata che celebra anche i papà di tutto il mondo. Si tratta di una serata speciale, un rito che si tiene ogni anno in occasione dell’arrivo della primavera; il falò ha il compito di bruciare tutto ciò che fa parte dell’inverno per fare spazio alle novità della bella stagione.

Vari sono gli appuntamenti al mare e nell’entroterra in provincia di Rimini.

2.

Giardini d’Autore torna a Rimini, al Parco Federico Fellini, per l’edizione di primavera il 17, 18 e 19 marzo. Tre giorni durante i quali si parlerà di giardino, di piante, di paesaggio, di territorio e di cultura del verde. Tra esposizioni e progetti sul territorio Giardini d’Autore si fa anche scenario di incontri, dibattiti e conferenze sul tema del verde e del giardino nonché di laboratori creativi per adulti e bambini che animeranno tutte le giornate, trasformando la manifestazione in una vera e propria officina a cielo aperto.

rimini_giardini_autore_2017_6

Ecco qualche appuntamento per i bambini: ‘Favole nell’orto’ (venerdì, sabato e domenica ore 16:30), ‘ La Canapa Insegna: Dal Seme a Seme e Caspita che Canapa’ (sabato e domenica dalle 14:30 alle 15:30), ‘ L’arte con i legni del bosco – Libri-teatrino dai giardini dei grandi maestri’, ‘Costruisci il tuo mandala’ (venerdì, sabato e domenica dalle 15:30 alle 17:30).

Per i dettagli qui

3.

Mirco Gennari (foto: Sara Bonvicini)

Mirco Gennari (foto: Sara Bonvicini)

Domenica 19 marzo, alle ore 17, al Teatro Villa a San Clemente (via Tavoleto 69) una bella occasione per festeggiare la Festa del Papà in spensieratezza e con tante risate, con il debutto della nuova produzione di Città Teatro “Spizzichi di Pizzico“, la nuova avventura teatrale del clown inventato da Mirco Gennari.

C’era una volta una merenda che per motivi sempre più assurdi proprio non si riusciva a fare… a pancia vuota si ragiona male! La faccenda poi si complica: nel sacchetto è rimasto solo il pane, che fine ha fatto la farcia? Così la fame di Pizzico s’ingrandisce inverosimilmente, impedendogli persino di accorgersi del pane che ha in mano, in un alternarsi di situazioni che lo costringono sempre di più a mettere a nudo la sua inadeguatezza. E così per dimenticare la fame insidiosa, Pizzico si distrae – che è una cosa che per fortuna gli riesce bene – e inanella clownerie, numeri di mimo ed equilibrismo, ma alla fine la fame si ripresenta ancora più grande di prima, e anche le due fette di pane sembrano ancora più vuote, ancora più grandi, enormi e non trovando nulla da mettergli in mezzo, Pizzico è costretto a prendere atto che, forse, è lui stesso la merenda? Ma no, si tratta solo di un altro scherzo, un altro degli spizzichi di Pizzico.

4.

Domenica 19 marzo, alle 16.30, prosegue la rassegna ‘Il Mulino dei Piccoli‘ al Mulino di Amleto Teatro (Grotta Rossa) a Rimini. Questa volta va in scena ‘Strambo Circus’ della Compagnia del Rospo Rosso. Strambo Circus è un varietà di marionette all’interno del quale i numeri classici delle marionette a filo vengono rielaborati nelle vesti di alcuni bizzarri personaggi.

In questo circo nulla sembra andare per il verso giusto mentre in pista si alternano i suoi strampalati componenti: il presentatore Dante, che ha l’aria di uno che dorme molto poco e a volte si presenta al lavoro in vestaglia; il maestro pianista Jimmy Pinguino che è ghiotto di pesci, e ha sempre alcuni problemi con il suo pianoforte; Sylvana l’iguana brasiliana, che si esibisce con il trapezio alla folle altezza di 30 cm da terra…. senza rete!

E poi c’è Skelly la ballerina più magra del mondo, Giuditta la papera ammaestrata con il suo figlioletto un po’ atipico, Sticky l’uomo albero che cammina sulla corda tesa, il gatto Virgilio che fa fusa e dispetti, la famiglia di mostri pelosi direttamente dal pianeta Marte, l’audace Barone Rospo che si lancerà con il cannone e il signor Alvaro Monnezzaro servo di scena.

Lo spettacolo ha un sapore fortemente grottesco e garantisce un’ora di sorrisi, poesia e qualche brivido a grandi e piccini.

Ingresso: 7 euro per gli adulti, 5 euro per i bambini (fino ai 12 anni). Info:  0541/752056, info@mulinodiamletoteatro.com

5.

Domenica 19 marzo, alle ore 10, il Museo della Regina di Cattolica propone una mattina dedicata ai bambini di tutte le età, durante la quale si svolgeranno tre laboratori tra i quali ciascuno potrà scegliere quello che preferisce. La partecipazione è gratuita, non è necessaria la prenotazione, è possibile decidere sul momento a quale proposta aderire.

Filo conduttore: il mare, sul mare, nel mare.Un concerto in giardino con gli strumenti realizzati da genitori e ragazzi, esercizi di arte contemporanea, un viaggio all’interno del màndala, e per finire barche a vela che, radiocomandate, formeranno una flotta in navigazione dentro la fontana. Che bel modo di finire, con ragazzi e papà (ma non manderemo certo via le mamme!).
L’appuntamento è fissato per le 10 al Museo della Regina di Cattolica e, alle 12, alla fontana di Piazza Roosevelt (davanti al Palazzo Comunale) per chiudere allegramente e gioiosamente queste nuove attività.

Per il programma completo clicca qui

CLICCA QUI per scoprire le altre iniziative dedicate ai bambini a Rimini e dintorni

Condividi

Comments are closed.