Un weekend nel… blu

0
Condividi

Il cielo di Rimini dal 19 ottobre si tinge di blu, grazie alla mostra-gioco ‘Blu blu blu’. E poi sagra d’autunno, rivivere il passato attraverso il gioco, teatro disegnato e lettura sono nel menu. Ecco la nostra top 5 di proposte a misura di famiglia

1.

Per la prima volta sbarcano a Rimini le installazioni di Immaginante, pensate proprio per bambini dai 2 ai 10 anni. La mostra-gioco ‘Blu blu blu’ arriva al Museo della Città – Ala Nuova (terzo piano) dove rimane aperta al pubblico da venerdí 19 ottobre fino a domenica 11 novembre.

Installazioni e stanze varie aspettano i piccoli alla mostra, concepita come un viaggio per scoprire e riscoprire il colore blu nelle sue magiche sfumature cromatiche e sonore. Nella stanza delle storie si ascolta lo strano caso della sedia blu, nella Casa Bluetta si prepara la tavola a ritmo di blues, poi si scoprono Sabbie incredibilmente celesti per inventare cieli stellati e si prosegue nella Stanza dei Libri blu, per giungere a un Mare a dondolo per bagnarsi le orecchie di blu oltremare. A conclusione del percorso guidato, un laboratorio creativo inerente al tema della mostra-laboratorio.

La mostra-gioco ‘Blu blu blu’ con visite animate è aperta per le famiglie dal 20 ottobre: sabato turni dalle 16 alle 19, domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 (durata della visita 1 ora). Il costo d’ingresso é 5 euro a persona. La visita è guidata da un operatore culturale e partecipano alla mostra-laboratorio anche gli adulti. Prenotazioni: 349 4235530.

Domenica 21 ottobre, alle 17.30, é in programma il primo laboratorio dal titolo ‘Pagine Blu’, viaggio cartaceo nei blu dell’arte e costruzione di libri, a cura di Cristina Sedioli, per bambini dai 4 agli 8 anni. La partecipazione è gratuita con prenotazione al 349 4235530.

Il cielo di Rimini si tingerá Blu…blu blu

2.

Torna l’appuntamento con il teatro nel capoluogo della Valconca grazie alla rassegna “Il nido di formica”. Si inizia domenica 21 ottobre, alle 16.30, al padiglione fieristico di via XXV Luglio a Morciano di Romagna, con il maestro indiscusso del teatro disegnato, Gek Tessaro in “Il circo delle nuvole”.

Autore poliedrico, Gek Tessaro si muove tra letteratura per l’infanzia (ma non solo), illustrazione e teatro. Dal suo interesse per “il disegnare parlato, il disegno che racconta” nasce “il teatro disegnato”. Sfruttando le impensabili doti della lavagna luminosa, con una tecnica originalissima, dà vita a narrazioni tratte dai suoi testi. La sua capacità di osservazione e di sintesi si riversa in performance teatrali coinvolgenti ed efficaci. “Il signor Giuliano non è cattivo e nemmeno farabutto / ma per essere felice deve comperare tutto. Quando tutto è già suo, altro non gli rimane che comperarsi il cielo. E in cielo, sopra le nuvole, ci sta un circo, un circo molto speciale fatto di personaggi bizzarri e poetici, scherzi della natura e creature improbabili. Adesso Giuliano è diventato il padrone del circo ed è anche l’unico ad assistere dello spettacolo che sta per cominciare sulla pista. Ma governa qualcosa che è fatto di nuvole, di niente, della materia dei sogni e alla fine si dovrà rassegnare: non tutto si può comperare“.

A seguire lo spettacolo, che é consigliato dai 4 anni, alle ore 18.30 é in programma un incontro/aperitivo con Gek Tessaro. L’ingresso é 5 euro. Info: 339 8972742.

3.

Domenica 21 ottobre, alle 10, alla Biblioteca Baldini a Santarcangelo torna l’iniziativa ‘Alla Baldini… ArricchiAMOci in biblioteca di Domenica mattina’ con ‘Pippi Pippi Hurrá‘. Si tratta di una lettura scenica adatta ai bimbi dai 6 anni a cura del Ròdari Club di Rimini (Associazione di Lettori Volontari), dedicato al celebre personaggio di Astrid Lindgren. Insieme ai lettori saranno presenti i musicisti della Scuola Fermento Etnico Alice Salvatore, Agata Corzani (flauti dolci), Daniele Salvatore (chitarra)

L’ingresso é libero.

4.

Domenica 21 ottobre, dalle 14.30 alle 19, torna nel borgo di Gradara l’atteso appuntamento con Historicamente, la rievocazione storica multi-epoca che fa rivivere il passato attraverso il gioco. La quinta edizione si ispira al rapporto tra gioco e letteratura nei secoli: grazie a spettacoli, allestimenti, approfondimenti interattivi, laboratori adulti e bambini potranno immergersi in un suggestivo percorso indietro nel tempo dal XIV al XIX secolo, in compagnia di affascinanti libri guida.

Il programma é molto ricco, per dare un assaggio, ‘nel XIV secolo’ avventure cavalleresche e irresistibili burattini aspettano i bambini, ‘nel XV secolo’ la giocosa geometria, ‘nel XVI secolo’ laboratorio di scherma rinascimentale, ‘nel XVII’ secolo’ il piacevolissimo Giuoco dell’Oca, ‘nel XVIII secolo’ la moda-mania del découpage, ‘nel XIX secolo’ american boardgames.

L’ingresso é libero.

5.

Domenica 21 ottobre, alle 16, prosegue il ciclo di laboratori organizzati dal Museo del Territorio a Riccone Domeniche al museo per famiglie. Una storia davvero divertente. Questa volta il tema del laboratorio è “Terra, fuoco e metalli. Fosse di fuoco e abili artigiani” trasformeranno il museo in un’allegra fucina.

Dopo aver assistito alla fusione del bronzo, forgiatura del ferro e allo sbalzo di una lamina in bronzo i bambini e le loro famiglie verranno coinvolti in un interessante e divertente officina.

Localitá: Museo del Territorio, Viale Lazio 10, Riccione

CLICCA QUI per scoprire le altre iniziative dedicate ai bambini a Rimini e dintorni

Condividi

Comments are closed.