Un viaggio virtuale a ritroso nel tempo fino al 1438 a San Giovanni in Marignano

0
Condividi

Immersi nelle atmosfere della San Giovanni in Marignano della prima metà del XV secolo, gare di tiro con l’arco, accampamento militare, arti e mestieri medievali condurranno i visitatori ad un incontro straordinario… Sabato 13 e domenica 14 aprile é in programma “A.d.1438 Rivivi La Storia”.

San Giovanni in Marignano, detta “Il Granaio dei Malatesta” celebra l’incontro fra due protagonisti del XV secolo: Sigismondo Pandolfo Malatesta, Signore di Rimini e Filippo Brunelleschi, ingegnere, architetto, matematico e artista, in visita a San Giovanni nel 1438 per il rafforzamento delle mura del castello.
Intenso il programma del prossimo weekend, 13 e 14 aprile, quando si farà un tuffo indietro nel tempo per la prima edizione di “A.D. 1438. Rivivi la storia”, organizzato da Pro Loco San Giovanni, Compagnia di Ventura dell’Olifante e Arcieri della Spiga, con il patrocinio del comune e la partecipazione di altre tre compagnie di rievocazione storica: Compagnia dei Lupi del Malatesta, Corpo di Guardia di Gradara, Associazione Culturale Castellane e Cavalieri, che trasformeranno San Giovanni in un borgo rinascimentale con un accampamento militare, dimostrazioni di  arti e mestieri, riproduzione di scene di vita quotidiana, cortei in abito storico e gara di tiro con arco.


Due eventi nella cornice principale: sabato 13 aprile porta una nota di azione e dinamismo all’interno dell’evento, il 1° Torneo di tiro con l’arco storico “A.D.1438”, organizzato dagli Arcieri della Spiga, associazione cittadina il cui nome si ispira a San Giovanni,  “Granaio dei Malatesta”. A partire dalle 14.30 di sabato 13 aprile il centro storico si popolerà di dame e messeri – di elegante aspetto ma di intento assai battagliero – che si contenderanno la vittoria fino all’ultima freccia.
San Giovanni conoscerà così per la prima volta il Tiro con l’arco tradizionale e storico, disciplina che si disputa in costume medievale, diffusa e praticata nell’Italia dei Comuni e delle Signorie. Gli sfidanti, circa 60 arcieri e relativo “tifo”, verranno da diversi borghi pronti a battere i Malatestiani marignanesi in favore dei loro Signori, siano essi i Montefeltro, gli Sforza o il Papa. Nell’arco storico, gli archi sono “nudi”, ovvero privi di mirino (sta nell’arciere trovare il giusto equilibrio) le frecce sono di legno, le faretre di cuoio e abbigliamento e calzature sono realizzate da mastri artigiani. Il campo di gara sarà il borgo, dove tutti potranno ammirare la piccola folla variopinta che, in piccoli drappelli cercherà di andare a punti mirando a conigli in movimento, pendoli a tempo, cinghiali e altri animali “realisticamente”finti. La spettacolare finale si disputerà al termine del pomeriggio, in Piazza Silvagni.


Il secondo appuntamento sarà invece domenica 14 aprile, alle 17.00 al Teatro A. Massari, con la presentazione, a cura della Pro Loco, del libro del Prof. Giovanni Rimondini “Castello Mirabilis. Lo splendore dei Malatesta di Pesaro e il grande Rinascimento del Brunelleschi a San Giovanni in Marignano”, a conclusione del progetto di studio sulle mura di San Giovanni in Marignano, condotto dal professore su commissione della Pro Loco e  grazie al contributo del Comune di San Giovanni. Dalle ricerche è emerso abbastanza materiale per dare vita ad un libro, reso possibile grazie alla sensibilità ed al contributo di RivieraBanca, che rivela alcuni eventi inediti o poco trattati della prima metà del Quattrocento a San Giovanni, collocando il borgo nel panorama internazionale dell’epoca, grazie alla presenza di importanti personalità, come Brunelleschi.

L’evento sarà introdotto alle ore 15.30, in corso XX Settembre/via Ponti Ventena, dalla rappresentazione rievocativa in abiti storici dell’incontro tra Sigismondo Pandolfo Malatesta e Filippo Brunelleschi, a cura della Compagnia di Ventura dell’Olifante, che ha condotto studi su fonti storiche scritte, iconografiche e museali, e allestirà percorsi didattici con tavoli di arti e mestieri e scene di vita quotidiana, con la partecipazione di circa 35 rievocatori. Inoltre nelle due giornate, nel giardino del Massari sarà allestito un accampamento militare a cura del Corpo di Guardia di Gradara.

Programma

Sabato 13 aprile

1° Torneo di arco tradizionale e storico “A.D. 1438”

All’interno del Borgo si incontreranno arcieri storici che si cimenteranno in un’appassionante sfida all’ultima freccia

  • ore 14 – Raduno arcieri in Piazza Silvagni e assegnazione piazzole
  • ore 15 – Inizio gara
  • ore 18 – Termine fase eliminatorie
  • ore 18.15 – Piccolo aperitivo
  • ore 19 – Inizio finale
  • ore 20.30 – Premiazioni e cena in costume storico

Per informazioni: arcieridellaspiga@gmail.com – Simone Muccioli 333.4034481 – Loretta Luzi 333.5718761

Domenica 14 aprile

  • ore 15.30 – Rappresentazione rievocativa in abiti storici. Tavoli didattici di arti e mestieri.
  • ore 17 – Presentazione libro “Castello Mirabilis”. Al termine – Piccoli assaggi di specialità medievali a cura di Liquorista Albimonte da Peretola.
  • La compagnia di Ventura dell’Olifante curerà la rievocazione a corteo dell’incontro storico di due protagonisti del XV secolo: Sigismondo Pandolfo Malatesta Illustrissimo Signore di Rimini e Filippo Brunelleschi architetto, ingegnere, matematico e grande artista.
  • Verrà rappresentato il corteo con i protagonisti dell’incontro in un’ambientazione storica là dove sono ancora oggi i resti delle mura difensive del 1300/1470 e la perduta torre portaia nord di San Zoanni de Marignani.

I personaggi, le musiche, i costumi, gli armamenti e le attrezzature sono riproduzioni artigianali frutto di studi condotti su fonti storiche scritte e icnografiche e museali. Saranno allestiti percorsi didattici con tavoli di artigiani, didattica e scene di vita quotidiana del Quattrocento.

Condividi

Comments are closed.