Una favolosa non-stop di burattini a Covignano

0
Condividi

Microfestival di burattini romagnoli, spettacoli non-stop… Sabato 20 agosto, all’Azienda Agricola Grotta Rossa a Rimini, in un solo pomeriggio bambini e adulti potranno fare una vera indigestione del più classico repertorio della tradizione romagnola di ‘baracca’. Scopri il programma

Dopo i recenti successi del secondo Creativity Summer Festival e del Circo Paniko, l’associazione recentemente nata per promuovere il colle di Covignano, Rimini AltRa, lancia una full-immersion nel fascinoso mondo dei burattini, delle marionette e del teatro di figura. Sabato 20 agosto, nel gradevole contesto dell’Azienda Agricola Grottarossa, va in scena una favolosa non-stop di burattini, il Microfestival dei Burattini.

Il classico repertorio della tradizione romagnola

Azienda Agricola Grottarossa, Rimini

Azienda Agricola Grottarossa, Rimini

Con la direzione artistica di Stefano Giunchi – fondatore del mitico “Arrivano dal mare!” di Cervia – in un solo pomeriggio non stop si potrà fare una vera indigestione del più classico repertorio della tradizione romagnola di “baracca“. Gli eredi dell’antica tradizione burattinesca presentano i loro spettacoli di intrighi,… fughe, tormenti e bastonate nei ritmi della farsa: da “Sganapino, il Lupo e Cappuccetto Rosso”, “Sganapino e il Gatto Mammone” proposto da Christian Waldo o “Sganapino apprendista contadino” proposto da Massimiliano Venturi, fino al “Mengone Contro Tutti” e alle “Bastonate in Allegria” di Orsolini & Palmieri.

burattini_christian_waldo_rimini_microfestival

Christian Waldo

I burattinai che partecipano a questo micro-festival, Christian Waldo, in realtà il nick-name di Stefano Giunchi, Massimiliano Venturi, Jacopo Orsolini e Lorenzo Palmieri, hanno una intensa esperienza formativa comune, attorno all’Atelier delle Figure/Scuola per Burattinai, unica nel suo genere in Italia, che con il sostegno della Regione Emilia Romagna ha provveduto a formare negli ultimi 15 anni più di cento giovani artisti di diversa provenienza. Sorta a Cervia, da una costola del Festival Internazionale del Teatro di Figura, si è da quest’anno trasferita all’interno del prestigioso Museo Carlo Zauli a Faenza, dove continua la sua attività.

Gli spettacoli si svolgono nel gradevole contesto dell’Agriturismo Grottarossa noto per la sua baracca di legno e per la mucca sulla strada (non ci si può sbagliare), dove i bimbi potranno gustare e fare esperienza di cosa sono frutta fresca e verdure insieme a piadine, insalate e pasta fredda a disposizione per la cena.

All’ora di cena, per gli adulti, breve pausa per la presentazione della collana dell’Editore Guaraldi, dedicata al Teatro di figura, con Luì Angelini e Stefano Giunchi; poi seconda sessione notturna con l’intervento a sorpresa del “fulesta” Sergio Diotti che racconterà in dialetto la favola della buonanotte!

L’ingresso per gli spettacoli è a offerta libera; il buffet a pagamento.

INFO: 392 5221589 (Stefano Giunchi).

PROGRAMMA

Primo set (dalle ore 16 alle ore 19)

  • Christian Waldo in “Sganapino, il Lupo e Cappuccetto Rosso”
  • Massimiliano Venturi in “Farse”
  • Orsolini & Palmieri in “Mengone Contro Tutti”

ore 20: Presentazione della collana editoriale dedicata al Teatro di Figura , con Stefano Giunchi e Lui Venturi

Secondo set (dalle ore 19 alle ore 22)

  • Christian Waldo in “I doni del mago BarbaGiove”
  • Massimiliano Venturi in “Sganapino apprendista contadino”
  • Orsolini & Palmieri in “Farse”

Un’estate indimenticabile per i vostri bimbi? Ecco 10 attivitá da fare

Condividi

Comments are closed.