Al via “La Notte delle Streghe”: 5 giorni, oltre 20 compagnie, 150 repliche

0
Condividi

In occasione del solstizio d’estate San Giovanni in Marignano festeggia dal 20 al 24 giugno La notte delle streghe, un momento ricco di magie e di mistero. Oltre 20 compagnie italiane ed internazionali (Messico, Giappone, Serbia, Israele, Togo) pronte a stupire il pubblico nelle 150 repliche previste nel corso dei 5 giorni dell’evento. Per i piccoli “Regno di Fuori Area Bimbi”. Scopri le novitá

A San Giovanni in Marignano, alla 30° edizione, si tiene la Notte delle Streghe: cultura, spettacoli, osterie. Il piacere di stare insieme in un borgo malatestiano che è un capolavoro. E’ in programma dal 20 al 24 giugno, con l’intenzione di stupire ancora una volta e, forse in modo inedito, le migliaia di visitatori. Non mancheranno, come ogni anno, il mercatino magico, con i suoi prodotti artigianali, le essenze, i gusti, i manufatti e gli unguenti a base di erbe, le proposte enogastronomiche di ristoranti ed associazioni locali, gli eventi, i laboratori e le animazioni che rievocano riti di antica memoria. Momento cardine dell’evento, la tradizione del “Rogo della Strega”, che quest’anno verrà celebrata in una veste del tutto rinnovata.

Fuoco…

Già a dicembre si è deciso con sicurezza e all’unanimità il tema dell’evento: il fuoco. Elemento fortemente simbolico in ogni cultura, soprattutto quella romagnola, che ha forti radici nella cultura contadina e che rappresenta un rituale di passaggio, di purificazione, di rinnovamento.

Un ricco programma di spettacoli: streghe che scendono dalla torre e camminano in parata per le vie del borgo, fuochi rituali provenienti da diverse culture e terre lontanissime, una ruota che gira incessantemente, come la ruota del tempo (il calendario Wicca per eccellenza), strane presenze, uomini in cerca d’amore, donne volanti e una macchina del tempo che ci aiuti a ripercorrere questo trentennale di cambiamenti, evoluzioni, tradizioni, sorrisi e meraviglie. A rappresentare la materia effimera delle Streghe e i loro incantesimi, saranno le compagnie internazionali più interessanti del momento: tante nazionalità, tra cui Messico, Giappone, Serbia, Israele e Togo.

Il fuoco, come il sorriso, è uguale in tutte le lingue. Non conosce frontiere e scalda i cuori nella speranza di tanti altri anni insieme per continuare a celebrare le streghe, creature che sfuggono al senso comune e che raccontano di antiche leggende e di una sapienza da tenere stretta, perché questo nostro mondo conservi l’incanto del legame con la Natura e con il Mistero: fuochi messicani (Quetzalcoatl), giapponesi (Kiwamu Myakubo) e italiani (Il Drago Bianco) a interpretare al meglio il tema della festa.

Tra le compagnie internazionali chiamate a animare il trentennale della festa:

  • Cia Tresperté (Spagna), una delle compagnie più premiate in Europa in una delle prime esibizioni italiane. Un congegno meccanico-temporale con il suo equipaggio particolare, atterra davanti ai nostri occhi e ci offre la grande opportunità di viaggiare nel tempo.
  • Benoit Charpe (Francia), Il tema del volo, caro alle streghe, viene così interpretato da questo ometto che esegue quasi inconsapevolmente evoluzioni in aria! La sua fantasia trasformerà il monociclo in un Pegaso e il vagabondo in un cavaliere.
  • Afuma (Togo), Afuma è il nome di una felce che cresce sugli alberi e rimane attaccata al legno, senza mai cadere a terra. Simboleggia il trampoliere, l’uomo che non cade, colui che rimane nell’aria. Accompagnati da percussionisti e arroccati a 5 metri da terra, i trampolieri hanno percorso il Togo, il Niger, il Ghana, il Marocco, il Burkina Faso, la Costa d’Avorio e la Francia con le loro acrobazie mozzafiato.
  • Eventi Verticali (Italia): Dal vano campane della torre di Piazza Silvagni, apparirà una strega tra fumo e fuoco rosso, che vola in teleferica, come nella tradizione del carnevale veneziano, sopra le teste del pubblico. Una performance pensata da una grande compagnia e studiata appositamente per il trentennale della festa.

Non mancheranno artisti itineranti, parate di streghe (La Nouvelle Lune), scheletri specchio (Mirror Crew dalla Serbia), la Marcolfa e la Principessa Celsa e alcuni degli artisti più amati dal pubblico degli ultimi anni: oltre ai messicani Quetzalcoatl che accompagneranno con le loro percussioni il rogo finale, che quest’anno nasconderà una grande sorpresa, il cileno Mr Dyvinetz, che ha fatto girare la testa a mezza Romagna.

Grande novità dell’edizione 2018 è la presenza del Collettivo Paniko, già arrivato a San Giovanni dal 7 giugno, che accompagnerà gli spettatori nel suo splendido mondo anche durante le notti della festa. Un punto spettacolo in più, il luogo adatto per un progetto lungimirante e innovativo, accolto con entusiasmo dai marignanesi. “Absyde” inizia e finisce con il fuoco, una candela sceglie le pedine del gioco. Un gioco necessario che aiuta a superare le difficoltà e che è elemento imprescindibile dell’animo umano.

Streghe, magie e… Paniko a San Giovanni in Marignano

Regno di Fuori: La Notte delle Streghe a misura di bambino

Anche quest’anno la Notte delle Streghe ha la sua Area bimbi il Regnodifuori al Parco dei Tigli, a cura di Ass. Nel Giardino Segreto. Dal 20 al 24 giugno, dalle 19 sorprese, nuovi eventi, animazioni, laboratori, spettacoli.

  • Specchio delle mie trame: Trucco tematico, tattoo brillanti e tematici.
  • Aradia racconta: dal tardo pomeriggio Aradia inizierà la sua quotidiana passeggiata all’insegna di racconti naturali e magici.
  • Fato per FatAe: Letture e laboratori stregati a cura delle lettrici volontarie della Biblioteca
  • 30 anni tu: mostra a cura di Barbara Zavagnini 3 opere dedicate al trentennale della Notte delle Streghe.
  • Il vortice di Grimilde: Area dedicata alle giostre
  • The witches cauldron: spettacolo di acrobatica aerea circense su vari attrezzi. A cura de Le Appese che per tutte le sere si esibiranno con uno spettacolo alle 21:45 e dalle 20:00 porteranno in scena brevissime esibizioni con attrezzi aerei accompagnate in 2 giornate dalla cantante marignanese Elena Sanchi dal vivo.
  • Stregati da Abbaio: Gli amici di Abbaio Camp in veste di giullari del Regno divertiranno grandi e piccini insieme ai loro cagnolotti e cagnoloni. Un labirinto magico in cui i più piccoli potranno trasformarsi in simpatici amici a 4 zampe esplorando e scoprendo il mondo peloso grazie agli amici di AbbaioCamp e ai loro fidati aiutanti.
  • Novitá di quest’anno: Le segrete del Regno. Una casa stregata in cui entrare e divertirsi grazie a magici effetti. Un tunnel con effetti scenici tematici e personaggi in costume che a seconda del pubblico in entrata rendono più o meno “spaventosa”la visita. Tunnel a cura di Gruppo ACME Proloco Santa Maria Nuova.
  • Strega a vapore: Eleonora Coli, costumista, esporrà e creerà accessori a tema streghe ma in una visione nuova. Ispirata al filone cosplay steampunk.
  • Sabato 23 di notte “Prima stella di Fuori” II edizione: una notte dedicata alle famiglie dove scoprire la magia dei racconti e dei sospiri della notte, guardando dall’ultima alla prima stella del mattino. I bambini e le loro famiglie saranno accompagnati attraverso un laboratorio a costruire la propria tenda all’interno del Regno di Fuori diventando così veri abitanti. Accolti poi dalla Regina di Fuori e dai suoi racconti passeranno attraverso tradizioni, richiami storici, erbe e profumi per addormentarsi sereni protetti dal generoso abbraccio della natura. Al risveglio si farà colazione insieme come un vero Regno abitato. A cura dell’Associazione Nel Giardino Segreto.

NUMERI

5 giorni, oltre 20 compagnie, 12 nazionalità, oltre 150 repliche, oltre 400 tra volontari e figuranti, circa 100 bancarelle, almeno 10.000 presenze a sera, 31.000 mq di superficie espositiva ed un paese intero che si prepara per un anno.

Per il programma completo clicca qui

Condividi

Comments are closed.