“La cultura abbatte i muri!”, torna la giornata delle famiglie al museo

0
Condividi

Dopo il successo delle scorse edizioni, domenica 8 ottobre torna la Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo, un’opportunità imperdibile per visitare i musei d’Italia in compagnia di tutta la famiglia: visite didattiche, iniziative speciali, giochi a tema e attività pensate per l’occasione. Ecco gli eventi da non perdere a Rimini e dintorni

Un giorno in cui poter visitare i musei in Italia in modo speciale con tutta la famiglia. Domenica 8 ottobre si svolge la quinta edizione della Giornata Nazionale delle Famiglie al Museo – F@mu 2017, con un programma di eventi e attività dedicate ai più piccoli e alle loro famiglie. Il tema dell’evento di quest’anno è “La cultura abbatte i muri!

All’edizione 2016 hanno aderito 790 musei in tutta Italia, con una partecipazione di circa 70.000 visitatori tra adulti e bambini.

Il fine dell’iniziativa è quello di stimolare e sviluppare nei più piccoli l’interesse verso l’arte e il patrimonio culturale attraverso esperienze che associano aspetti ludico-creativi a quelli didattici e di invogliare le famiglie a frequentare insieme i musei italiani.

famu_2017_musei_famiglie

Matì e Dadà i testimonial dell’evento

Testimonial Ufficiali dell’evento saranno anche quest’anno Matì e Dadà, due personaggi protagonisti di una collana di libri per bambini della casa editrice Sillabe e del cartone animato “L’Arte con Matì e Dadà”, primo cartoon RAI a occuparsi di arte a misura di bambino.

In collaborazione con Sillabe e Achtoons, anche quest’anno Fa@Mu si occuperà inoltre della pubblicazione di un piccolo libretto dedicato all’intera Giornata: giochi, attività e tanti consigli utili per visitare la sede espositiva e avvicinarsi alle opere d’arte accompagneranno i bambini nel loro percorso esplorativo.

famu_2017_musei_famiglie_2

F@Mu – Le iniziative nel territorio di Rimini e dintorni

1. Museo della Cittá, Rimini (alle 16.30)

Caccia ai monumenti“, è una caccia al tesoro, partendo dal Museo della Cittá (via Tonini 1) in piccoli gruppi formate da genitori e figli per le vie del centro storico per scoprire il passato di Ariminum.
In caso di maltempo l’iniziativa si farà all’interno del Museo. É richiesta la prenotazione e l’iniziativa si svolgerà con un minimo di 10 partecipanti.

Costo di partecipazione: 5 euro per adulti e bambini; 10 euro biglietto famiglia (2 adulti + 2 bambini)
Info: 0541 798150, museodellacitta@atlantide.net

2. Museo Storico Archeologico, Santarcangelo (dalle 16 alle 19)

Il Musas di Santarcangelo ospita – domenica 8 ottobre – il primo appuntamento di BIM il Festival multidisciplinare dedicato alla cultura e all’arte contemporanea. Un’iniziativa di Katrièm Associazione (Cesena) rivolto ai bambini, ai ragazzi e alle loro famiglie.

Alle ore 16 Parangolé. Laboratorio e performance di danza
Per bambini dai 6 ai 12 anni e genitori, a cura di Valentina Pagliarani e Viviana Gavano – performance: Parsec

Durante il laboratorio si realizzeranno piccole “case” con materiali di scarto di tutti i tipi: questi “abricos”, cioè primi rifugi improvvisati, saranno poi smontati per diventare dei Parangolé, ossia “abiti” che dovranno indossare insieme e danzare. Il gruppo di giovani danzatrici Parsec, partendo dagli avanzi delle costruzioni realizzate e dai Parangolé creeranno un breve gioco-performance per i partecipanti al laboratorio.

E’ necessaria la prenotazione scrivendo a  info@katriem.it (posti limitati)

In contemporanea “Storie dell’altro mondo! Racconti di tutti i colori” – per bambini dai 3 anni, a cura del Pam Club – Piccoli Amici dei Musei di Santarcangelo

Alla scoperta di sciamani, frutti esotici e giaguari ascoltando voci lontane, al di là di terre e mari, che sembreranno così vicine.

A seguire… merenda per tutti

3. San Leo (alle 15.30)

Sull’enorme masso di San Leo si stagliano nel cielo due promontori si cui sono stati edificati monumenti di incomparabile bellezza.
Partendo dal Monte della Guardia, alla scoperta dell’anima della Torre Campanaria, ci si avventurerà sulla vetta più alta, alla conquista della Fortezza.
Un percorso, a piedi, per comprendere maggiormente l’inafferrabilità di questi monumentali edifici.
Si consigliano scarpe comode, punto d’incontro presso IAT in Piazza Dante Alighieri 14, ore 15.30.
Visita guidata gratuita, ingresso Torre Campanaria gratuito, ingresso Fortezza a pagamento.

4. Rocca di Montefiore Conca (dalle 15)

Per l’occasione alla Rocca Malatestiana sono in programma, Family Tour che, attraverso il percorso tradizionale di visita alla residenza malatestiana, approfondiranno la cultura alimentare del tempo svelandone usanze, gusti, sapori tanto particolari e lontani dai nostri quanto capillarmente diffusi e condivisi; ancora oggi in alune parti del mondo. Leggeremo assieme, nella sezione dedicata alle ceramiche in uso presso la corte dei Malatesti, curiose ricette: prendete appunti! magari potete riproporle…..con qualche aggiustatina!!!!

Al termine le famiglie potranno svolgere il laboratorio “Cartoline di sapori” che farà degli stimoli sensoriali, approcciati durante la visita guidata, l’ingrediente principale.

Tre turni: 15 – 16.40 – 18.15

La partecipazione al Family Tour richiede prenotazione obbligatoria (334 2701232, 0541 980179, castello.montefiore@dominocoop.it)

Costo: € 5 adulti, € 3 età 4-18 anni

5. Fondazione Tito Balestra Onlus, Longiano (dalle 10)

La giornata inizia alle ore 10, in Piazza Tre Martiri.
Gli adulti saranno accolti dalla guida Emiliano Ceredi, che li accompagnerà a visitare i luoghi culturali di Longiano (Galleria delle Maschere, Museo d’Arte Sacra, Museo della Ghisa), mentre i bambini faranno una breve passeggiata con Giulia e Ilaria fino al Castello Malatestiano. Qui per prima cosa visiteranno, guidati, il castello e la collezione d’arte della Fondazione Tito Balestra Onlus, liberi di fermare lo sguardo sui particolari che li colpiscono, di fare domande e confronti, di esprimere i pensieri stimolati dall’ambiente e dalle opere. Il percorso che si creerà durante la visita esplorativa sarà illustrato da loro attraverso supporti visivi e parole chiave da utilizzare come base per guidare gli adulti tra le sale del museo nel pomeriggio (dalle ore 15). I più piccoli guideranno quindi gli adulti in un viaggio nato attraverso il loro sguardo e immaginario. Tra i due momenti è prevista una pausa pranzo (12:30-14:30) in collaborazione con la Piadineria Gradisca: la sala comunale San Girolamo sarà a disposizione delle famiglie, allestita con tavoli e sedie; il menù prevede un assortimento a buffet di piadine farcite, crescioni e rotolini, con acqua e vino inclusi.
La giornata si concluderà alle ore 16:30. Consigliamo una vista al Museo del Territorio prima di lasciare Longiano.
Il costo per la partecipazione all’intera giornata è di 15€ a persona, comprensivo di pranzo e ingresso ai musei.
Prenotazione obbligatoria, entro il 5 ottobre.
Consigliato dai 5 anni in su.

6. Museo Renzi, San Giovanni in Galilea, Borghi (alle 15)

Laboratori di storie e personaggi in collaborazione con la libreria dei ragazzi “Viale dei Ciliegi 17″ di Cesena. Mentre i più piccoli sono impegnati nelle attività i grandi si possono gustare il Museo con una guida tutta per loro.

  • ROALD DAHL IN UNA TOMBOLA – per i bambini della scuola primaria
Una tombola durante la quale scoprire, leggendo e raccontando, tutti i libri di questo autore che con le sue storie ha saputo incantare i bambini di tutto il mondo.
Costo: 2€ a cartella
ore 15:00-16:30
  • LA TOMBOLA DELLE STORIE – per bambini della scuola dell’infanzia
Una vera e propria tombola per giocare insieme, leggere storie e scoprire, pian piano, tantissimi personaggi che popolano le pagine degli albi illustrati più amati dai bambini, da Cappuccetto Rosso fino al terribile Gruffalò!
Costo: 2€ a cartella
ore 17:00-18:30
Info: 324 9039118, museorenzi@gmail.com

7. Rocca di Gradara (dalle 10)

“INDOVINA DOVE?” è un progetto didattico rivolto ai piccoli visitatori della Rocca di Gradara, che con i propri familiari vorranno essere coinvolti in quest’attività durante la visita al museo.
All’ingresso della rocca saranno distribuite, individualmente, schede raffiguranti particolari di dipinti, di bassorilievi, di affreschi o di arredi estrapolati dai vari ambienti del museo. Partendo quindi da un dettaglio (un decoro, un particolare anatomico, un lembo di abito, un calzare) i partecipanti dovranno individuare l’opera di riferimento.
Lo scopo è quello di stimolare, tramite il gioco, i fruitori (bambini ed accompagnatori) ad un’osservazione attenta delle sale e delle opere ivi collocate.

8. Museo Archeologico, Cesena (alle 15.30)

Lo scopo principale della visita è quello di avvicinare i ragazzi agli aspetti quotidiani della civiltà romana, sottolineare le differenze sociali e aprire un quadro generale sui diversi aspetti della cultura. Ripercorriamo la giornata-tipo di un giovane cittadino romano all’interno di una domus o di una villa rustica di 2000 anni fa. Come venivano costruite queste abitazioni? Quante stanze avevano? E gli arredi? Quali erano le occupazioni che vi si svolgevano? Le statue e le epigrafi aprono una finestra sulla moda e sull’ornamento personale, mentre l’osservazione del vasellame ci consente di conoscere l’alimentazione e l’importanza del banchetto a livello sociale, fornendo interessanti spunti per osservazioni sulla differenziazione all’interno della società. Proviamo ad interrogare i materiali esposti nel museo. Al termine della visita verrà proposto un gioco sulla scrittura romana che prevede l’uso di tavolette cerate sulle quali rispondere a quiz e indovinelli.

Il percorso è indirizzato a famiglie con bambini a partire dai 6 anni.
Sono previsti due turni: alle ore 15.30 e alle ore 17.00
Numero massimo di partecipanti: 25 per ciascun turno. E’ gradita la prenotazione (tel. 0547.356327)

9. Pinacoteca Comunale, Cesena (alle 15.30)

Percorsi di scoperta dei quadri della Pinacoteca Comunale che si avvalgono di strutture ludico didattiche appositamente realizzate dall’equipe di Clac-Artexplora sui quadri della Pinacoteca come memory, puzzles, scenografie 3D per i giochi sulla luce, mappe per la caccia ai particolari, giochi sulla parola poetica e sull’invenzione di storie legate ai quadri. Ogni percorso si conclude con una divertente caccia al quadro in Pinacoteca. I percorsi possono essere articolati seguendo diverse tematiche: Come i dipinti raccontano le storie, La luce nei quadri, Il ritratto, Il paesaggio, I cieli nell’arte, La natura: alberi, fiori, frutta, animali.

Il percorso è indirizzato a famiglie con bambini a partire dai 5 anni.
Sono previsti due turni: alle ore 15.30 e alle ore 17.00
Numero massimo di partecipanti: 25 per ciascun turno. E’ gradita la prenotazione (tel. 0547.356327)

10. Museo di Scienze Naturali, Cesena (alle 16)

IL MUSEO A PICCOLI PASSI
Visita guidata del Museo per bambini e famiglie tra i principali ambienti che caratterizzano il viaggio del fiume Savio fino al mare e camminata nel giardino sensoriale del Museo tra centinaia di piante pronte a vestirsi d’autunno.

Partenza visite guidate: ore 16 e ore 17 (durata circa 40 minuti)
Il Museo sarà aperto dalle 16 alle 18

Ingresso a offerta libera (il ricavato verrà destinato alla manutenzione del Museo)

11. Rocca Malatestiana, Cesena (alle 17)

MASQUERADE. Giochi d’identità
Percorso di micro-trekking urbano a misura di bambino, alla scoperta di “luoghi ex” fra giochi, narrazioni, storia, disegno e la meraviglia della scoperta. Ad animarlo è una curiosità vagabonda che sa farsi attenzione: alle molteplici identità, al patrimonio architettonico di una città, al rapporto – che è di perenne e vicendevole trasformazione – tra l’uomo e il paesaggio urbano che abita nel quotidiano. La storia di una bambina che amava correre con un fiume: il suo fiume, SempreMai. Alla ricerca di un canale scomparso​, cercando le sue tracce in tre “luoghi ex” della città: il Rifugio Antiaereo di Viale Mazzoni, la Porta Fiume e il mulino malatestiano ai Giardini di Serravalle.

Per bambini dai 5 anni in su e le loro famiglie
Prenotazione obbligatoria telefonando allo 0547 22409 o tramite sms al 3477748822
Durata: 1 ora e 30 minuti
Costo: 8 euro a persona

12. Museo ornitologico “F.Foschi”, Forlí (dalle 10.15)

Visite guidate condotte da Riccardo Raggi, responsabile delle attività didattiche del museo, proiezioni di video a carattere ornitologico e divertenti giochi da fare assieme per scoprire il fanyastico mondo degli uccelli…

  • Ore 10.15: Ornito-memory – Un divertente laboratorio per realizzare un memory ornitologico. Un gioco da poter utilizzare per sfidare gli amici in avvincenti gare ornitologiche!
  • Ore 11.30: visita guidata alla collezione ornitologica
  • Ore 15.00: Ornito-memory – Un divertente laboratorio per realizzare un memory ornitologico. Un gioco da poter utilizzare per sfidare gli amici in avvincenti gare ornitologiche!
  • Ore 16.30: visita guidata alla collezione ornitologica

Età: 8-12 anni
Numero massimo partecipanti: 15
Prenotazione: obbligatoria al numero 347-0950740 o mail a: info@romagnatrekking.it

13. Palazzo Romagnoli/Salone dell’Incontro, Forlí (dalle 10)

  • ore 10,00 – 18,00: Apertura ad ingresso libero delle Collezioni del Novecento e della mostra “Carmen Faber. L’incanto ritrovato”
  • ore 16,00: Laboratorio per bambini sugli antichi mestieri di una volta

Età:da 6 anni
Prenotazione: obbligatoria al numero 0543 712627

14. Fanzinoteca d’Italia, Forlí (dalle 14)

Il Centro Nazionale Studi Fanzine propone l’apertura straordinaria per la sede della Fanzinoteca d’Italia nella giornata di domenica 8 ottobre , con l’iniziativa posta nel contesto della manifestazione nazionale “La Giornata delle FAMIGLIE AL MUSEO”.

Nel pomeriggio di domenica, dalle ore 14 alle ore 18, presso la sede fanzinotecaria, tutti i bambini che vorranno realizzare una propria fanzine, attentamente seguiti dal competente Staff Centro Nazionale Studi Fanzine, potranno partecipare ai laboratori aperti e gratuiti allo scopo finale realizzare e portarsi a casa una copia della fanzine, realizzata in gruppo. Al tempo stesso, la proposta del “laboratorio fanzinaro” sarà rivolto ai genitori/accompagnator interessati per renderli in grado di realizzare anche loro una fanzine di gruppo.

Seguendo il tema di quest’edizione, “La Cultura Abbatte i Muri”, la proposta socio-culturale è in grado di accogliere e amplificarne l’invito aggiungendo: “La fanzine li disintegra!”. Infatti, per mezzo della realizzazione di fanzine si trasmettono valori individuali e sociali come l’apertura al dialogo attraverso ciò che si propone, la solidarietà e l’integrazione tra persone e culture diverse per mezzo della collaborazione di gruppo, il confronto e la partecipazione, oltre a proporre, attraverso le pagine della fanzine, la cultura come conoscenza in grado di abbattere i pregiudizi. Quindi, la fanzine come “contenitore” aperto a tutti, indipendentemente dalla cultura, la razza, la religione e l’età degli interessati, il mondo fanzinaro come esempio di condivisione e coabitazione all’interno di una stessa pubblicazione, di popoli e culture diverse. La fanzine è un prodotto in grado di rappresentare la diversità come esperienza artistica e valore aggiunto e non come oggetto di pregiudizio, pagine nelle quali scoprire origini e tradizioni interculturali, “contenitore” accogliente per tutti.

15. Musei San Domenico/Pinacoteca Civica, Forlí (alle 10)

  • ore 10 – 19: apertura ad ingresso libero per bambini e genitori della Pinacoteca Civica
  • ore 10 – 14.30 – 16.30: L’atelier comunale “Come Ti di Luna” propone un laboratorio per bambini dal titolo “Io mi…ritratto”, un laboratorio dove mi osservo attentamente allo specchio per poi rappresentare il mio volto, dopo aver cercato, nelle stanze della Pinacoteca i ritratti dei personaggi che abitano le sue stanze.

Età: 5 – 8 anni – accompagnati da un adulto. Prenotazione obbligatoria: Tel. 0543 712627

Per il programma completo clicca qui

Condividi

Comments are closed.