Un viaggio alla scoperta del mondo attorno a noi

0
Condividi

Uno spettacolo ricco di luci e ombre, suoni, forme, oggetti che si animano, colori, e messaggi, fa sorridere, riflettere ed emoziona… Domenica 29 gennaio prosegue la rassegna La Bellina allo Spazio Tondelli a Riccione con il pluripremiato OUT della compagnia Unterwasser.

Quando un cuore-uccellino vola via dalla sua gabbia, il proprietario non può fare altro che mettere il naso fuori casa e iniziare una lunga avventura per cercarlo. La rassegna La Bellina – curata da Alex Gabellini e pensata per grandi e bambini, dai 5 anni di età – prosegue domenica 29 gennaio, alle 16.30, con OUT, della compagnia Unterwasser, che racconta un momento importante della definizione della propria personalità, il passaggio dalla chiusura emotiva all’apertura, l’abbattimento delle barriere che fanno sentire “al sicuro”, le paure che non aiutano a crescere.

teatro_bellina_out_2

Il passaggio all’adolescenza

OUT è un viaggio iniziatico. Il protagonista vive nel suo mondo rassicurante, fatto di bianchi e di grigi, ha un petto-gabbia, dove tiene rinchiuso il suo cuore-uccellino per paura che possa ferirsi o smarrirsi. Un giorno il suo cuore, attratto dai suoni dell’esterno, scappa dalla finestra, costringendo il protagonista a uscire di casa per la prima volta e ad iniziare il suo viaggio.

teatro_bellina_out_3OUT racconta un percorso tipico nella definizione della propria personalità: il passaggio dalla chiusura emotiva all’apertura, l’abbattimento delle barriere che noi stessi ci costruiamo per sentirci “al sicuro”. Questo percorso caratterizza la transizione dall’infanzia all’adolescenza, ma ritorna continuamente nelle nostre vite. Per questo lo spettacolo si rivolge a tutti i bambini, anche al bambino che ogni adulto porta dentro di sé.

OUT è uno spettacolo visuale, multidisciplinare, costruito interamente in modo artigianale. La sua estetica trae ispirazione da artisti come Mondrian, Calder, Rotkho, Folon, Steinberg, Escher. Lo spettacolo è senza parole e si avvale della musica e dei suoni come amplificatori del sentimento e moltiplicatori dei significati. Il linguaggio poetico delle diverse tecniche utilizzate (marionette a filo, da tavolo e di grandi dimensioni, ombre, sagome di carta, oggetti…) trasporta il pubblico in una dimensione onirica, trasmettendo il suo messaggio universale attraverso l’uso di archetipi.

Lo spettacolo é vincitore dell’Eolo Award 2016, Miglior spettacolo di Teatro di Figura; Premio Benedetto Ravasio 2016; Visionari Kilowatt Festival 2015; Menzione d’onore Festebà 2015; Finalista Premio Scenario infanzia 2014.

Ingresso unico 5 euro a partire dai 4 anni.

Prenotazione spettacoli: stagione@riccioneteatro.it

INFO: 320 0168171 (lunedì-venerdì ore 10-13), stagione@riccioneteatro.it
Biglietteria presso lo Spazio Tondelli nei seguenti orari: giovedì (15-19), sabato (10-13). Nel giorno dello spettacolo, due ore prima dell’evento.

‘La Bellina’ per incantare piccoli e grandi

Condividi

Comments are closed.