É già Carnevale in gennaio…

0
Condividi

Il conto alla rovescia per molti è partito… Carnevale si avvicina a grandi passi e tra le famiglie sarà uno dei ‘temi caldi’ nella ricerca di eventi anche in questo periodo. Ecco, allora, qualche proposta per ‘buttarsi’ nell’atmosfera carnevalesca nell’ultimo weekend del mese.

1.

Domenica 28 gennaio inizia (poi altri appuntamenti il 4 e l’11 febbraio), il Carnevale di Fano, il più antico carnevale d’Italia dopo quello di Venezia, e la più importante festa popolare delle Marche con una partecipazione di oltre 100.000 persone! Ogni anno i grandi carri allegorici sfilano insieme alle persone mascherate a piedi, con bande musicali e gruppi folkloristici, e durante le sfilate quintali di caramelle e cioccolatini piovono dai carri allegorici dando vita al tradizionale “getto”! Una spettacolare pioggia di dolciumi che rende il Carnevale di Fano il più dolce del mondo.

Per i dettagli clicca qui

2.

In provincia di Ferrara cresce l’attesa per il Carnevale di Cento 2018, una delle feste più importanti in Italia per celebrare l’arrivo del Carnevale. Saranno in totale 5 le sfilate (28 gennaio, 4 – 11 – 18 e 25 febbraio), che hanno il potere di attrarre ogni anno migliaia di visitatori provenienti da ogni regione italiana.
Un programma intenso per il Carnevale del comune ferrarese, famoso per il suo storico gemellaggio con il Carnevale di Rio de Janeiro.

Per i dettagli clicca qui

3.

Nuova edizione in vista per lo storico Gran Carnevale di Busseto, uno dei più antichi e rinomati d’Italia, nella bassa provincia parmense. La rassegna, che quest’anno giunge alla sua 137esima edizione, si articolerà in 4 domeniche consecutive: 28 gennaio, 4, 11, 18 febbraio.

Tante saranno le attrazioni per grandi e piccoli, tra cui il Luna Park, le bancarelle enogastronomiche, le live-band che allieteranno la giornata dei tanti visitatori che accorreranno.

Ovviamente i protagonisti indiscussi del Carnevale saranno i famosi e coloratissimi carri allegorici, i quali sfileranno per le vie del centro storico regalando tanta allegria e felicità, con temi unici nel loro genere che rimarranno segreti fino alla prima giornata della rassegna.

4.

Sfilate di carri giganti, gruppi mascherati, spettacoli musicali e gastronomici. Domenica 28 gennaio torna il Carnevale di Castelnovo di Sotto (RE) per quattro domeniche (4, 11 e 18 febbraio le successive) con la parata dei grandi carri allegorici.

Esso trae origine dalla cultura e dalla civiltà del mondo contadino e si è da sempre espresso attraverso burle carnevalesche come le recite e le mascherate. La sua maschera simbolo è il “Castlein”, con la berretta calata sulle orecchie, le scarpe grosse da contadino e i suoi calzoni “ascellari”.

La creazione di grandi carri di cartapesta è una vera forma d’arte a cui i maghi carristi castelnovesi lavorano un anno intero per onorare l’appuntamento carnevalesco secondo l’antica tradizione.

Condividi

Comments are closed.