E’ Carnevale anche… dopo Carnevale

0
Condividi

Martedí grasso chiude tradizionalmente questo periodo all’insegna del divertimento e degli scherzi, ma le feste mascherate non finiscono. I carri saranno ancora protagonisti domenica 14 febbraio, ecco dove potete godervi le sfilate e prendere i dolcetti lanciati nell’occasione

1.

Domenica 14 febbraio Santarcangelo festeggia il Carnevale con il tradizionale corso mascherato e la lotteria. Il corteo partirà alle 14.30 da viale Marini, e dopo due giri per le vie del borgo si concluderà in piazza Ganganelli con la presentazione e la premiazione di tutti i gruppi mascherati. Al termine (ore 17) è in programma inoltre l’estrazione dei numeri vincenti della lotteria del Carnevale, i biglietti sono disponibili alla Pro Loco e in tanti negozi del centro al costo di 1 euro.

carnevale_santarcangelo_carri_bimbiarimini

Alla festa – organizzata dal Comitato “Santarcangelo in Festa nel Carnevale”, in collaborazione con la Parrocchia della Collegiata, la Pro Loco e con il patrocinio del Comune – parteciperanno 16 carri e 2 gruppi a piedi, con oltre 600 persone coinvolte, provenienti dal capoluogo, San Vito, San Martino dei Mulini, San Mauro Pascoli, Sogliano e Bellaria. Presente anche l’Alta Valmarecchia, che partecipa con due carri che arrivano da Secchiano e Talamello.

Info: Pro Loco 0541 624270.

2.

carnevale_sangiovanni_bimbiariminiDomenica 14 febbraio, dalle 15 alle 18, tradizionale sfilata di carri allegorici per le vie di San Giovanni in Marignano ormai arrivata alla XXI edizione. Dai carri verranno lanciati dolciumi e gadget in gran quantità, tanta animazione per grandi e piccoli con una postazione fissa dedicata con tanta musica. Verrà inoltre premiato a fine giornata il carro più bello.

3.

Uscendo dal territorio riminese, a Cento (FE) domenica 14 febbraio, dalle 14, é in programma il Carnevale d’Europa. I famosi carri allegorici in cartapesta, alti fino a 15 metri, vengono realizzati durante l’anno dalle sei associazioni carnevalesche di Cento, che sfilano con più di 200 figuranti ciascuna in costumi variopinti tra le vie e i portici seicenteschi della città, coinvolgendo il pubblico in un’atmosfera allegra e festosa.

carnevale_cento_2_bimbiarimini

Una grande edizione, quella del 2016 che, dopo il terremoto del 2012, torna a sfilare nel suggestivo centro storico della città di Cento, dove le splendide creature di cartapesta faranno il loro spettacolo in una cornice tornata ai suoi splendori.

4.

carnevale_pieve_bimbiariminiGiunto alla sua 41esima edizione, al Carnevale di Pieve di Cento carri allegorici e personaggi di ogni genere sfilano anche domenica 14 febbraio, dalle 14.30, in compagnia di Barbaspein, la simpatica maschera locale.

Barbaspein, maschera pievese del povero gaudente un po’ filosofo e un po’ ubriacone, dalla barba incolta e con un debole per la buona tavola e il buon vino, é storico membro della Sozietè dal Zàss, organizzatrice delle prime feste di carnevale intorno alla metà dell’Ottocento. Durante i primi carnevali, infatti, veniva trasportato su una portantina un mendicante dal nome Barbaspein, gran mangiatore, bevitore e personaggio molto simpatico. Nacque così la maschera del Carnevale di Pieve di Cento, reinterpretata a metà degli anni Ottanta dall’artista Pirro Cuniberti.

Questa domenica la sfilate con il gruppo di Vigorovea (PD) sul tema “La casa di Topolino” e premiazione da parte delle scuole del carro più bello con un arrivederci al carnevale 2017.

Condividi

Comments are closed.