Giovani generazioni al Festival ‘Arrivano dal Mare’

0
Condividi

Venti  appuntamenti in tre giorni, un’esperienza unica per conoscere da vicino le tradizioni nazionali  ed internazionali del teatro di figura, per scoprire nuovi linguaggi e tecniche, conoscere storie e modi diversi di fare Teatro, con lo sguardo rivolto alle giovani GenerAzioni. Dall’11 al 13 ottobre torna il festival ‘Arrivano dal Mare’ a Gambettola, Gatteo e Longiano.

Il Festival internazionale dei burattini e delle figure ADM! fa tappa nei comuni del Rubicone: Gambettola comune capofila, Gatteo e Longiano e dall’11 al 13 ottobre sarà una ghiotta occasione per vedere spettacoli di teatro di figura di grande qualità, di partecipare a seminari e scoprire in anteprima alcuni lavori delle giovani  compagnie che stanno sperimentando le varie tecniche e linguaggi  della figura, i tre giorni sono anche una grande opportunità delle scuole primarie di arricchire il proprio bagaglio culturale, infatti, grazie alla sinergia tra i comuni aderenti al progetto, alle dirigenti scolastiche e naturalmente al Teatro del Drago le scolaresche avranno l’opportunità di fare conoscenza con il teatro di figura e godere di spettacoli fuori dal comune.

Fil rouge di questa sessione autunnale l’amore per la Figura, una passione che colpisce indistintamente  e che in questo inizio d’autunno permetterà l’incontro tra formazioni molto diverse tra loro, dai grandi interpreti della scena internazionale a neonate compagnie. Ospite illustre Ines Pasic che sabato 12 ottobre al Teatro Comunale di Gambettola presenterà la sua ultima produzione “Dal Blu” nel quale anima e corpo si fondono in un gioco armonioso in cui diventa difficile distinguere ciò che ė da ciò che l’artista, in modo illusorio e magico, ci mostra.

L’inteso programma ha in serbo anche altre sorprese come l’incanto della narrazione di Giorgio Gabrielli che a Longiano presenta “Tra Fossi e Boschi” (venerdì 11 ottobre in matinèe ) e sempre a Longiano un grande maestro del Teatro di Figura italiano, Walter Broggini (Sirena d’oro nel 2016) con “Pirù demoni e denaro” (venerdì 11 ottobre, ore 17, Piazzetta Tre Martiri).

A Gatteo alla biblioteca Ceccarelli sabato 12 ottobre, ore 17.30, la compagnia toscana Pupi di Stac, che annovera tra i suoi fondatori il grande Paolo Poli, porterà in scena “Stenterello nell’isola dei pirati”. Domenica 13 ottobre Gambettola tornerà la capitale dei burattini con i giovani Mattia Zecchi e Valerio Saccà, magistrali interpreti rispettivamente delle maschere di Fagiolino e Meneghino.

Domenica 13 ottobre, alle ore 21, al teatro Comunale di Gambettola a conclusione del festival un appuntamento fuori dal comune a cui raramente è possibile assistere “Un Matrimonio da Matti” si tratta di un singolare spettacolo di teatro dei burattini ma in scene in una grande baracca ben sei burattinai della tradizione bolognese tra cui il decano Romano Danielli super premiato in tutto il mondo, con lui a raccontare la storia piena di brio, doppi sensi e simpatia Marco Iaboli, William Melloni, Grazia Punginelli, Riccardo Pazzaglia, Mattia Zecchi.

I tre giorni del Festival saranno inoltre occasione di confronto e dibattito e sabato 12 ottobre. Si svolgerà un’importante e d interessante tavola rotonda dal titolo “Fare teatro di figura oggi”. “Sogni, necessità, esigenze”, rivolta non solo agli addetti ai lavori, ma anche a chi ama questo linguaggio e desidera conoscerne meglio i meccanismi e gli autori. Una tavola rotonda aperta alle domande e alle questioni delle giovani compagnie che in questi ultimi 10-15 anni si sono affacciate alla scena. Si parlerà di drammaturgia, di messa in scena, delle diverse tecniche ma anche di circuitazione, e si cercherà di aprire un dialogo intergenerazionale per cercare di capire alcuni nodi che spesso ostacolano l’arte del teatro in Italia oggi. Sarà presentata inoltre una nuova e prima mappatura delle giovani compagnie.

In questa sessione autunnale dunque, grande spazio ai giovani, dalla compagnia All’incirco con “Dante 3021” progetto vincitore del bando giovani artisti per Dante del Ravenna Festival 2019, alla giovane autrice Mariasole Brusa che presenterà alla Biblioteca Comunale G. Ceccarelli”di Gatteo il suo libro “Turchina, la strega” vincitore del premio Narrare la parità, un bellissimo progetto europeo di promozione alla letteratura per l’infanzia nel rispetto e nella diffusione di una cultura di non discriminazione.

Nel pomeriggio di domenica 13 ottobre piccole performance ideate dai ragazzi del progetto di formazione Le Arti Crescono, che in un percorso di education offriranno la loro passione e il loro amore per il teatro di burattini ai bambini più piccoli.

Un altro progetto molto importante e che il Festival ospita è: Animateria, corso di formazione per operatore esperto nelle tecniche e nei linguaggi del teatro di figura (co-finanziata dal Fondo sociale europeo e dalla Regione Emilia-Romagna e  promosso da Teatro Gioco Vita srl Teatro Del Drago Teatro Delle Briciole)  e domenica 13 ottobre ci sarà la presentazione di tre studi finali (Il sogno  di Jumbo, Le città indicibili e Alice.) Ogni studio, creato e costruito da un gruppo di allievi, conduce lo spettatore all’interno di un diverso microcosmo artistico, dove la forma intrattiene un diverso dialogo con il contenuto.

Da segnalare il progetto Cantiere, un percorso di accompagnamento alla produzione per giovani artisti e compagnie di Teatro di Figura promosso dal Festival Incanti di Torino e supportato da una rete nazionale dei più importanti Festival di Figura in Italia, tra cui il Festival Arrivano dal Mare! che proprio a Gambettola avrà l’onore di ospitare lo spettacolo vincitore del 2019 (ancora non decretato) e all’interno della stessa serata (Venerdì 11 Ottobre al Teatro Comunale di Gambettola) lo spettacolo Odisea del Cuerpo, risultato di un laboratorio tenuto all’interno del PIP, Progetto Incanti Produce 2019, quest’anno diretto e condotto da Ines Pasic.

E come a ogni Festival che si rispetti non poteva certo mancare il Dopo Festivale e venerdì 11 e sabato 12 all’Ex Macello di Gambettola alle ore 22 GeneraFesta!: un momento conviviale tra artisti e pubblico in collaborazione con l’associazione Treessessanta.

Programma

Venerdì 11 ottobre

GAMBETTOLA Ore 10,00 Teatro Comunale di Gambettola DANTE 3021, spettacolo per marionette, attori, poeti e alieni – Compagnia All’Incirco Progetto vincitore del bando 2019 “Giovani Artisti per Dante” per Ravenna Festival di e con Mariasole Brusa e Gianluca Palma in collaborazione con Teatro del Drago € Marionette a filo – Tout Public . ingresso a pagamento

LONGIANO Ore 9.30 e 10.45 Sala San Girolamo TRA FOSSI E BOSCHI – di e con Giorgio Gabrielli *Teatro d’ ombre, pupazzi e narrazione Per bambini dai tre anni

LONGIANO Ore 17,00 Piazzetta Tre Martiri (in caso di maltempo Sala San Girolamo) PIRU’, DEMONI E DENARI, Compagnia Walter Broggini burattini tradizionali – Tout Public

GAMBETTOLA
Ore 21,00  Teatro Comunale di Gambettola
Progetto vincitore del PROGETTO Cantiere 2019 Festival Incanti Torino
Promosso dal Festival Incanti di Torino, Cantiere è un percorso di accompagnamento alla produzione per giovani artisti e compagnie di Teatro di Figura In collaborazione con: CTA – Centro Teatro Animazione e Figure di Gorizia, Teatro del Buratto di Milano, Teatro delle Briciole/Solares Fondazione delle Arti di Parma, Teatro del Drago di Ravenna, La Terra Galleggiante di Pinerolo, Is Mascareddas di Cagliari
Ore 22,00 Teatro Comunale di Gambettola
PIP – PROGETTO INCANTI PRODUCE 2019
ODISEA DEL CUERPO Diretto da INES PASIC
con: GIULIO BELLOTTO, ELISA CONTI.  FABIO PAGANO,  CRISTINA ROBLEDILLO Assistente GIULIA MENEGATTI
disegno luci SARA BRIGATTI,   PRODUZIONE Incanti Torino

Ore 23,00  – Ex macello GeneraFesta! Il dopo Festival

Sabato 12 ottobre

GAMBETTOLA Dalle 10 alle 16 – Ex Macello  TAVOLA ROTONDA Fare teatro di figura oggi? Sogni, necessità, esigenze

GATTEO Ore 17,00 Biblioteca Comunale ” G. Ceccarelli” Incontro con l’autrice e presentazione del libro  TURCHINA, LA STREGA di MariaSole Brusa  opera vincitrice del premio Narrare la parità – organizzato da Woman to be, in collaborazione con Nube Ocho e Matilda Editrice

GATTEO  Ore 17,30  STENTERELLO NELL’ISOLA DEI PIRATI  Pupi di Stac burattini tradizionali – Tout Public

GAMBETTOLA Ore 21,00  Teatro Comunale di Gambettola

DESDE EL AZUL (DAL BLU) Gaia Teatro Di e con Ines Pasic € Teatro fisico 40′ Per tutti dai 7 anni . ingresso a pagamento

Domenica 13 ottobre

GAMBETTOLA  Teatro Comunale

Presentazioni finali degli allievi del Corso di teatro di figura ANIMATERIA:

Ore 10,00  Ingegnerie emotive IL SOGNO DI JUMBO di e con Corinna Bologna, Gisella Butera, Erika Salamone , ideazione scene e figure Gisella Butera *Performance per pupazzi, ombre, tre attori-animatori 20′ Per tutti dai 6 anni

Ore 11,30 Hombre Collettivo LE CITTA’ INDICIBILI liberamente ispirato a Le Città Invisibili di Italo Calvino drammaturgia, costruzione e regia Agata Garbuio, Angela Forti, Riccardo Reina, Aron Tewelde con Agata Garbuio, Angela Forti, Aron Tewelde luci e fonica Riccardo Reina *Performance per oggetti, ombre, un attore e due animatori 20′ Per tutti dai 9 anni

Ore 12,15 ALICE. di e con Greta Di Lorenzo  *Performance per oggetti e un’attrice/animatrice 20′ Per tutti dai 9 anni

GAMBETTOLA PIAZZA PERTINI:

Ore 10,30 –LE AVVENTURE DI FAGIOLINO – Mattia Zecchi  burattini tradizionali –  Tout Public

Ore 16,00 – MENEGHINO E BRIGHELLA CONSIGLIERI D’AMORE – Compagnia Burattini  Aldrighi  – Tout Public

GAMBETTOLA TEATRO COMUNALE: Ore 21,00- UN MATRIMONIO DA MATTI- L’Accademia della Sgadizza  Maestro Burattinaio Romano Danielli  Marco Iaboli, William Melloni, Grazia Punginelli, Riccardo Pazzaglia,  Mattia Zecchi.

Condividi

Comments are closed.