Teatro CorTe: il destino di Cenerentola nelle mani… dei bambini

0
Condividi

Domenica 2 dicembre, alle ore 16,30, prosegue a CorTe Coriano Teatro la rassegna teatrale per le famiglie Favole a CorTe. In scena “Cenerentola in bianco e nero” presentata dalla compagnia Proscenio Teatro. In scena la celebre favola raccontata fedelmente a come la si conosce, eccetto per un particolare. Il finale è l’elemento contraddittorio della storia visto in modo bianco dalla Disney e in nero, invece, dai fratelli Grimm…quale scegliere? Sarà il pubblico a votare!

Domenica 2 dicembre (ore 16.30) nuovo appuntamento di Teatro per tutta la famiglia. In scena la compagnia Proscenio Teatro e il loro Cenerentola in bianco e nero.

La rivisitazione prende spunto dalle diverse maniere di far concludere la vicenda, da una parte Perrault, che perdona le malefatte della matrigna e delle sue figlie e che vede addirittura Cenerentola accoglierle nel Palazzo dove era andata in sposa con il Principe, idea ripresa poi da Walt Disney nel suo celeberrimo film d’animazione (versione bianca). Dall’altra la “zampata” dei Fratelli Grimm, che invece puniscono severamente le sorellastre, facendole accecare da due colombi nel giorno delle nozze di Cenerentola (versione nera).

Lo spettacolo racconta fedelmente la vicenda, attraversando i momenti più cari e noti al pubblico di ogni età, ci sarà in scena Cenerentola in carne ed ossa, col suo vestito sporco di cenere e con quello sfavillante con cui si presenta alla festa, ci sarà il Principe, la scarpetta abbandonata e tutto il resto. Non mancheranno, come tradizione della compagnia, pupazzi animati, situazioni divertenti e coinvolgimento diretto del pubblico, anzi, sarà proprio quest’ultimo a decidere quale dei due finali è più gradito, lo farà con una regolare votazione, alzando il foglio che gli verrà consegnato all’ingresso, nella parte bianca o in quella nera.

Quella di Cenerentola è storia di mondi magici, di straordinari rapporti con la natura e gli animali, ma è anche storia di una profonda ingiustizia, di riscatto, di prepotenze sconfitte, del bene che trionfa sul male. Tutti, chi prima e chi dopo, abbiamo subito nella nostra vita dei torti, si comincia già a scuola con il triste fenomeno del bullismo, e tutti abbiamo sognato di avere giustizia, questo ci permette un’immediata identificazione con le vicende di Cenerentola, siamo dalla sua parte sin dall’inizio, lo siamo stati per secoli e continueremo ad esserlo ancora.

L’ingresso é 7 euro per gli adulti, 5 euro per i bambini.

Prenotazioni: 329 9461660, corianoteatro@gmail.com

Spettacoli per grandi e piccini nell’Arcipelago del Teatro Ragazzi

Condividi

Comments are closed.