Tutto il bello della primavera

0
Condividi

Il cielo di Rimini si riempie di colori e oggetti volanti, mentre immersi nelle atmosfere della San Giovanni in Marignano della prima metà del XV secolo… Un ricco fine settimana attende le famiglie, sperando che il meteo non faccia troppi scherzi. Abbiamo scelto per voi 5 appuntamenti da non perdere a Rimini e dintorni

1.

Scocca l’ora della XXXVI Aquilonata sul mare, organizzata dall’Associazione Dopolavoro Ferroviario. Sabato 13 e domenica 14 aprile il cielo sulla spiaggia di Rimini (spiaggia antistante Lungomare Tintori, dal bagno 18 al bagno 20) dalle 10 alle 18.30 sarà ‘invaso’ da centinaia di aquiloni di tutte le forme e colori.

Due piacevolissime giornate, durante le quali si potranno vedere volare aquiloni di tutte le forme e dimensioni e, non ultimo, farli costruire ai bambini durante i laboratori tematici a disposizione (nello stand ‘Villaggio del Vento’). Poi lancio di caramelle da speciali aquiloni.

Obiettivo di RiminiAIL è divulgare la conoscenza della stato attuale della ricerca scientifica per la lotta contro le leucemie, i linfomi e i mieloma, raccogliendo fondi da destinarsi al potenziamento dell’Ematologia dell’Ospedale Infermi di Rimini e l’assistenza domiciliare gratuita con particolare riferimento alle trasfusioni di sangue a favore dei pazienti oncoematologici non autosufficienti della provincia di Rimini.

Per i dettagli clicca qui

2.

Esercitazioni in mare e a terra, attività didattiche, esposizione di mezzi e attrezzature usate dalla protezione civile. “EmergeRimini 2019” é in programma sabato 13 e domenica 14 aprile, dalle ore 9 alle 18, nel piazzale del porto Canale (Largo Boscovich) e sulla spiaggia libera.

La manifestazione, giunta alla quinta edizione, è un momento di festa e incontro con la cittadinanza. Un’occasione anche per avvicinarsi al volontariato di protezione civile, per chi volesse entrare nelle fila di questa grande famiglia. Tra gli obiettivi c’è la volontà di lavorare sulla prevenzione, informando sulle norme comportamentali da adottare in caso di calamità, ma anche il monitoraggio del territorio per evitare situazioni di pericolo. Tra le parole chiave della manifestazione di quest’anno c’è proprio pre-pianificazione, che coniuga efficienza, razionalizzazione delle risorse e ottimizzazione dei mezzi.

Altro importante tema affrontato in occasione della due giorni è la resilienza, ovvero la capacità di un individuo di affrontare e superare un evento traumatico o un periodo di difficoltà. Una consapevolezza importante per affrontare una situazione di difficoltà evitando comportamenti pericolosi in attesa dei soccorsi.

Spazio per bambini, scolaresche e ragazzi fino ai 12 anni con dimostrazioni e visite guidate ai mezzi e alle attrezzature.

Per i dettagli clicca qui

3.

Immersi nelle atmosfere della San Giovanni in Marignano della prima metà del XV secolo, gare di tiro con l’arco, accampamento militare, arti e mestieri medievali condurranno i visitatori ad un incontro straordinario… Sabato 13 e domenica 14 aprile é in programma infatti “A.d.1438 Rivivi La Storia”.

Sabato 13 aprile porta una nota di azione e dinamismo all’interno dell’evento, il 1° Torneo di tiro con l’arco storico “A.D.1438”, organizzato dagli Arcieri della Spiga, associazione cittadina il cui nome si ispira a San Giovanni, “Granaio dei Malatesta”. A partire dalle 14.30 il centro storico si popolerà di dame e messeri – di elegante aspetto ma di intento assai battagliero – che si contenderanno la vittoria fino all’ultima freccia.

San Giovanni conoscerà così per la prima volta il Tiro con l’arco tradizionale e storico, disciplina che si disputa in costume medievale, diffusa e praticata nell’Italia dei Comuni e delle Signorie. Il campo di gara sarà il borgo, la spettacolare finale si disputerà al termine del pomeriggio, in Piazza Silvagni.

Domenica 14 aprile, alle ore 15.30, in corso XX Settembre/via Ponti Ventena, la rappresentazione rievocativa in abiti storici dell’incontro tra Sigismondo Pandolfo Malatesta e Filippo Brunelleschi, a cura della Compagnia di Ventura dell’Olifante, che ha condotto studi su fonti storiche scritte, iconografiche e museali, e allestirà percorsi didattici con tavoli di arti e mestieri e scene di vita quotidiana, con la partecipazione di circa 35 rievocatori.

Inoltre nelle due giornate, nel giardino del Massari sarà allestito un accampamento militare a cura del Corpo di Guardia di Gradara.

4.

Domenica delle Palme, ultima domenica prima di Pasqua, torna in piazza a Villa Verucchio il Carnevale, “E Carnivel”, con i carri e i gruppi mascherati.
L’appuntamento è domenica 14 aprile, dalle ore 14,30 in piazza Europa (ingresso libero).
La giornata sarà animata dalla presenza del Clown Caramello ed i suoi giochi di squadra, giochi di prestigio, palloncini, bolle di sapone. L’attesa più grande è per l’arrivo in piazza dei Carri di Carnevale con la relativa sfilata a cui si aggiungeranno  gruppi a tema, animazione di scuole di ballo e gruppi locali, giochi a premi per l’autofinanziamento e premiazione del gruppo più numeroso vestito a tema.

Piazza Europa si animerà dunque con suoni, colori, danze, voci festanti e i carri! Sono previsti 6 carri mascherati più un Ape car allestito di tutto punto. I carri allegorici arrivano dal carnevale di Santarcangelo, da quello di Novafeltria e dal Carnevale di Gambettola, di prossimo allestimento.

5.

Domenica 14 aprile, dalle 15 alle 17, presso il Museo Renzi a San Giovanni in Galilea (Borghi), in occasione della Sagra del Raperonzolo é in programma il laboratorio “Tracce nascoste della Natura“, una divertentissima occasione per tutta la famiglia di sperimentare tecniche e colori di fiori e piante. Partecipazione ad offerta libera, non è richiesta la prenotazione.

Consigliata la prenotazione: 324 9039118, museorenzi@gmail.com

CLICCA QUI per scoprire le altre iniziative del weekend dedicate ai bambini a Rimini e dintorni

Condividi

Comments are closed.