Il soldatino di piombo gioca con i tre porcellini

0
Condividi

Domenica 10 gennaio la Stagione Provinciale di Teatro Ragazzi saluta il nuovo anno con un doppio appuntamento. Alla Sala Lavatoio di Santarcangelo di Romagna il Teatro delle Apparizioni di Roma presenta Il tenace soldatino di piombo, la celebre fiaba di Andersen in una rilettura tra cinema e teatro premiata come miglior spettacolo di teatro di figura del 2015. Al Salone Snaporaz di Cattolica la compagnia ravennate Tanti Cosi Progetti in scena con gli insegnamenti del classico I tre porcellini per attori, pupazzi e immagini.

Domenica 10 gennaio 2016 la Stagione di Teatro Ragazzi promossa dalla Provincia di Rimini, con il coordinamento artistico e l’organizzazione dell’associazione di promozione sociale Arcipelago Ragazzi, inaugura il nuovo anno con un doppio appuntamento per tutte le famiglie a Santarcangelo di Romagna e Cattolica.

Una grande storia d’amore

soldatino_teatro_bimbiariminiDomenica 10 gennaio a Santarcangelo di Romagna iniziano le Domeniche a Teatro. Alla Sala Lavatoio, alle ore 16,30, il Teatro delle Apparizioni di Roma presenta Il tenace soldatino di piombo, vincitore dell’Eolo Award 2015 come miglior spettacolo di teatro di figura. Un film da palcoscenico in cui la celebre fiaba di Andersen viene reinterpretata da Valerio Malorni e Fabrizio Pallara attraverso un gioco in cui gli oggetti prendono vita parlando, combattendo, danzando, protagonisti di un film teatrale proiettato su un grande schermo in diretta. Il set della storia del soldatino di piombo e della sua ballerina è la stanza dei giochi, il luogo in cui avviene la meraviglia. Qui il teatro si mostra nel suo farsi al servizio dell’occhio della telecamera che, come il buco della serratura di una porta invisibile, offre agli spettatori uno sguardo inedito e privilegiato, per entrare nella storia osservando il piccolo e l’impercettibile. Due piani di azione, due differenti visioni, due linguaggi a confronto, quello teatrale e quello cinematografico, che si svelano e si misurano per unirsi e raccontare una grande storia d’amore.

Ingresso: 5 euro per i bambini fino a 14 anni, 7 euro per gli adulti

Informazioni e prenotazioni: Santarcangelo dei Teatri 0541 626185 (da lunedì a venerdì).

Nel giorno di spettacolo la cassa della Sala Lavatoio apre alle ore 15,30. I biglietti prenotati e non ritirati alla cassa entro le ore 16 verranno rimessi in vendita.

I tre porcellini insegnano in un modo molto divertente

porcellini_teatro_2_bimbiariminiDomenica 10 gennaio a Cattolica riprendono gli appuntamenti con Tutti a teatro. Al Salone Snaporaz, alle ore 16,30, la compagnia ravennate Tanti Cosi Progetti presenta la sua personale visione del classico I tre porcellini. L’allestimento di Danilo Conti e Antonella Piroli prende spunto dalla prima versione della fiaba tradizionale inglese, pubblicata a metà ‘800, sui tre fratellini che si trovano ad avere a che fare con il loro (e nostro) più feroce nemico: il lupo. I tre porcellini insegnano in un modo molto divertente e drammatico, soprattutto rivolgendosi ai bambini più piccoli, che non bisogna essere pigri e prendersela comoda, potrebbe essere molto pericoloso: la sopravvivenza dipende infatti dal lavoro unito alla capacità di essere previdenti. Le case che i tre porcellini costruiscono simboleggiano il progresso dell’uomo nella storia, nel corso della propria vita: con il terzo porcellino si arriva alla maturità e all’intelligenza, attraverso le quali è possibile sconfiggere potenze forti e insidiose. In scena gli attori interagiscono con pupazzi, immagini e oggetti, animandoli e giocando con essi.

Ingresso: 5 euro per i bambini fino a 14 anni, 7 euro per gli adulti

Informazioni e prenotazioni: Ufficio Cinema-Teatro tel 0541 966778

Nel giorno di spettacolo la biglietteria del Salone Snaporaz apre alle ore 14,30 (tel 0541 960456).

Condividi

Comments are closed.