Mirtillo & Pizzico chiudono la rassegna per famiglie del Villa

0
Condividi

Si conclude domenica 20 marzo alle 17 la rassegna “A teatro con mamma e papà” del Teatro Villa di San Clemente, con il ritorno di Mirtillo & Pizzico, i due cuochi-clown pasticcioni, alle prese, questa volta, con la ricetta della vera pizza napoletana.

In una lezione che è insieme la storia e la ricetta della “vera” pizza napoletana, il sapientissimo Mirtillo e il distrattissimo Pizzico, suo aiutante, fra barattoli di pelati che non si vogliono aprire, mozzarelle che rimbalzano, origano che va e basilico che viene, impastano la più folle delle pizze. Un capolavoro di bassa cucina e alta comicità, con Mirco Gennari e Giorgia Penzo.

Mirtillo e Pizzico_foto Sara Bonvicini-55

Mirtillo e Pizzico (foto credit Sara Bonvicini)

Ma quanta acqua occorre per produrre gli alimenti?

Mirtillo e Pizzico (foto credit Sara Bonvicini)

Mirtillo e Pizzico (foto credit Sara Bonvicini)

Lo spettacolo, che vanta repliche anche all’estero, nell’Istituto di Cultura Italiano di Marsiglia e nel Centro Culturale Villaggio Italia di Nagoya (Giappone), viene presentato qui in una nuova versione pensata per stimolare i più piccoli ad una semplice riflessione: quanta acqua occorre per produrre gli alimenti che troviamo tutti i giorni sulle nostre tavole? Per produrre una bistecca occorrono circa 2000 litri d’acqua, per una pizza invece la metà, circa 1000 litri, che sono comunque sei vasche da bagno piene… Il tutto ovviamente condotto sempre con il linguaggio della clownerie.

La trilogia di Mirtillo e Pizzico è composta da tre piccole comiche, rivolte ai più piccini, ma capaci di divertire anche i più grandi, sono costruite sulla classica coppia “Clown bianco – Augusto”, ovvero “intelligente – scemo”, o “astuto – sciocco”, anche se poi, come è facile immaginare, spesso i due ruoli si confondono e lo scemo risulta essere più furbo dell’astuto… Quanto ai meccanismi messi in gioco sono i più semplici ma proprio per questo sempre efficaci – della clownerie, con gag a cascata, precipitazioni, equivoci e colpi di scena.

Per le Mostre Temporanee: dal 20 febbraio al 20 marzo 2016 la pittrice riccionese Michela Mangani espone i suoi  Acquarelli.

  • Localitá: Teatro Giustiniano Villa, via Tavoleto 69, frazione Sant’Andrea in Casale, San Clemente
  • Ingresso unico 5 euro. La biglietteria aprirà un’ora prima dell’inizio dello spettacolo.
  • Informazioni e prenotazioni: tel. 391 3360676 (dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 18.00), info@cittateatro.it
Condividi

Comments are closed.