“Quattro passi” / “Filo per filo segno per segno” (Musas, Santarcangelo)

Start: Sabato Maggio 05, 2018 16:00

“Filo per filo segno per segno”, nasce dal desiderio di creare relazioni, attraverso uno sguardo “bambino” sull’ ambiente urbano, uno sguardo ricco di curiosità, meraviglia, creatività che vuole diventare “contagioso” al di là dell’età anagrafica.
Le azioni del festival mirano a portare la voce e la presenza dei ragazzi nelle città, lasciare tracce, dare forma al pensiero, partendo dal teatro che per sua stessa natura è comunicazione alla collettività di bisogni, urgenze, idee, progetti, luogo dove si creano scambi, incontri. Dal teatro partono i fili che collegano e intrecciano le tante forme espressive: le parole, i suoni, i gesti, il colore, le immagini.
Così, nei giorni del Festival, alle azioni teatrali dei ragazzi si alterneranno eventi, mostre ed allestimenti relativi all’immaginario ed alla creatività infantile e adolescenziale, workshop, incontri con esperti di pedagogia ed arte.
“Filo per filo segno per segno” cercherà anche di mettere in relazione le tante presenze che sul territorio si occupano – con approcci diversi ma con la stessa cura e passione – delle nuove generazioni: dal teatro, alla musica, dalla letteratura, alla re-invenzione del paesaggio e dell’ambiente.

Lo sguardo dei ragazzi sul paesaggio urbano si sviluppa attraverso passeggiate e workshop.

Sabato 5 maggio, ore 16, appuntamento al MUSAS di Santarcangelo per fare “Quattro passi“, piccole passeggiate per sgranchirsi l’anima assieme ad Antonio Catalano/Universi sensibili che, supportato dalle ambientazioni musicali di Alessandro Pagliarani, sviluppa lungo le vie del centro storico clementino una narrazione dedicata a chi sa sospendere il tempo, meravigliarsi ed emozionarsi.

Al termine una merenda in compagnia degli artisti.

Condividi