Notte delle Perseidi 2018 e Osservazione di MARTE (Saludecio)

Start: Venerdí Agosto 10, 2018 22:00

Notte delle Perseidi 2018 e Osservazione di Marte a Saludecio…

Come ormai di consueto da tanti anni, nelle serate delle stelle cadenti più spettacolari dell’estate “le Perseidi” o più comunemente chiamate “lacrime di San Lorenzo”, l’Osservatorio Copernico a Saludecio rimarrà aperto infrasettimanalmente fino al 12 agosto dalle ore 22 a tarda notte. Sarà allestito sul prato un telone dove poter stendervi ad osservare lo spettacolo del cielo.

Ancora rapiti dalla emozionante eclissi totale di Luna, con Marte vicinissimo alla terra e in congiunzione, ci apprestiamo ad osservare il consueto e suggestivo appuntamento d’agosto con le “Lacrime di San Lorenzo“, le meteore appartenenti allo sciame delle Perseidi.
Sebbene la “pioggia” sia già attiva, il picco massimo è previsto nella notte tra il 12 e il 13 agosto, con una previsione di circa 100/120 meteore l’ora. Nuvole permettendo, quest’anno la luce della Luna non interferirà con l’evento (il novilunio è l’11 agosto).
Per ammirare le stelle cadenti basterà puntare lo sguardo o gli strumenti di osservazione verso l’area a nordest del cielo, in direzione della costellazione di Perseo, fra Andromeda e Cassiopea (in alto) e il pentagono dell’Auriga (in basso).
La tradizione ci ricorda che questo sciame meteorico viene chiamato “Lacrime di San Lorenzo” perché nel XIX secolo il massimo della loro frequenza avveniva il 10 agosto, giorno in cui viene ricordato il santo, ma ai giorni nostri il massimo si è spostato in avanti di circa due giorni.
Tornando alle vere origini astronomiche di questo sciame meteorico, scopriamo che la cometa progenitrice alle Perseidi è la Swift-Tuttle, scoperta dai due astronomi (Swift e Tuttle) nel 1862, quando raggiunse magnitudine 2 con una coda di circa 30° di cielo.
La cometa ha un periodo di 130 anni, quindi ogni 130 anni la presenza di polveri si rafforza da un nuovo passaggio e regala alla Terra una visione splendida delle Perseidi.
La cometa Swift-Tuttle è passata nel 1992 per l’ultima volta mentre il prossimo passaggio passerà davvero molto vicina alla Terra.
Il prossimo passaggio è previsto per il 2126 e, lo sciame del 2127, sarà sicuramente fantasmagorico…!

Localitá: Osservatorio Astronomico “N. Copernico”, Via Pulzona, 1708, Saludecio

Condividi